La mostra New York New York a Milano

Gastone Novelli

Da Depero a Mulas, una mostra alla scoperta degli Stati Uniti visti con gli occhi dei grandi artisti italiani del Novecento.

 

Fortunato Depero

Fortunato Depero
Grattacieli e Tunnel, 1930
68×102 cm
tempera su carta
Mart, Museo di Arte Moderna e contemporanea
di Trento e Rovereto. Fondo Depero
© MART – Archivio Fotografico e Mediateca

La mostra NEW YORK NEW YORK. Arte Italiana: la riscoperta dell’America, curata da Francesco Tedeschi con Francesca Pola e Federica Boragina,  è promossa dal Comune di Milano – Cultura, Museo del Novecento e Intesa Sanpaolo – Gallerie d’Italia, in collaborazione con la casa editrice Electa.

Un percorso articolato che ha come punto di partenza il soggiorno negli anni Venti del futurista Fortunato Depero negli States e arriva con Ugo Mulas fino alla fine degli anni Sessanta.

 

Museo del Novecento

Negli spazi del Museo del Novecento è restituito l’immaginario americano degli artisti italiani e il rapporto di ciascuno con New York con opere di Afro, Paolo Baratella, Corrado Cagli, Pietro Consagra, Giorgio De Chirico, Fortunato Depero, Tano Festa, Lucio Fontana, Emilio Isgrò, Sergio Lombardo. Senza dimenticare Titina Maselli, Costantino Nivola, Gastone Novelli, Vinicio Paladini, Arnaldo Pomodoro, Mimmo Rotella, Alberto Savinio, Toti Scialoja, Tancredi, Giulio Turcato. Una sezione a sé è dedicata all’opera fotografica di Ugo Mulas e al suo incontro con gli artisti protagonisti dell’arte americana raccontato con oltre 500 scatti, tra il 1964 e il 1967, nel volume”New York: arte e persone”.

tano festa

Tano Festa
Cielo Newyorkese, 1966
161×130 cm
acrilico su tela
Mart, Museo di Arte Moderna e contemporanea
di Trento e Rovereto. Collezione VAF – Stiftung
© MART – Archivio Fotografico e Mediateca

Gallerie d’Italia

Nelle Gallerie d’Italia a Piazza Scala è invece proposta un’ampia ricostruzione dei rapporti con le istituzioni, le gallerie e i collezionisti americani che hanno valorizzato la presenza artistica italiana sul territorio americano. Apartire dalla mostra “XX Century Italian Art” del 1949 al Museum of Modern Art di New York (MoMA) con opere di Umberto Boccioni, Giacomo Balla, Carlo Carrà, Giorgio Morandi, Massimo Campigli, Marino Marini, Virgilio Guidi, Renato Guttuso, Fausto Pirandello, Armando Pizzinato, Alberto Viani, Carla Accardi, Afro, Gianfranco Baruchello. E anche Enrico Baj, Alberto Burri, Giuseppe Capogrossi, Alik Cavaliere, Ettore Colla, Pietro Consagra, Piero Dorazio, Domenico Gnoli, Lucio Fontana, Pino Pascali, Achille Perilli, Michelangelo Pistoletto, Arnaldo Pomodoro, Mimmo Rotella, Giuseppe Santomaso, Mario Schifano, Francesco Somaini, Toti Scialoja ed Emilio Vedova.

Giuseppe Capogrossi

Giuseppe Capogrossi Superficie 154, 195680×100 cmolio su telaCollezioni Intesa Sanpaolo© Archivio Attività Culturali, Intesa Sanpaolo,foto Paolo Vandrasch

Infine, per mettere in risalto il dialogo con gli artisti d’oltreoceano, sono presenti opere di importanti esponenti dell’arte d’oltreoceano quali Alexander Calder, Willem De Kooning, Arshile Gorky, Franz Kline, Conrad Marca Relli e Cy Twombly.

 

NEW YORK NEW YORK. Arte Italiana: la riscoperta dell’America

Dal 13 aprile al 17 settembre 2017

Sedi: Museo del Novecento – Via Marconi 1 | Gallerie d’Italia, Milano – Piazza della Scala 6
Biglietto: Intero 10 €, Ridotto 8 Euro

Il biglietto d’ingresso della prima sede visitata dà diritto all’ingresso a 5
euro nella seconda sede e include la visita al Museo del Novecento
La visita alle due sedi può avvenire anche in data diversa.

 

Sono nata nel secolo scorso in un caldo martedì d'agosto. Amo Milano, i colori del suo cielo e il suo nascondere luoghi e scorci sorprendenti, fin dall'età della ragione senza mai stancarmi. Una bella citazione, meglio di una serie tv, fa sempre colpo.

Ultimi post di Stefania Coltro (Posts)

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright Milanoincontemporanea