Rooftop Milano: arte e aperitivi sui tetti della città, ecco quando

Rooftop Milano: arte e aperitivi sui tetti della città. Programmi straordinari sul Duomo, il campanile di San Vittore, la Galleria, quando?!

Rooftop Milano: Film sui tetti della Highline Galleria di Milano

Partirà il 6 maggio la rassegna cinematografica ‘Film sui tetti’, con i più bei film degli ultimi 20 anni proiettati sulla sopra la Galleria Vittorio Emanuele a Milano.
Oltre 300 proiezioni della Medusa Film, distribuiti in due aree in grado da 25 persone per ogni area.
L’iniziativa è promossa da MilanoCard, in collaborazione con Medusa Film, MYmovies.it, GNStyle e patrocinata dall’Assessorato alla Cultura del Comune di Milano. La programmazione a breve su www.highlinegalleria.com/cinema.html.

Rooftop Milano: Foresta di Pietra nel Duomo

La Veneranda Fabbrica del Duomo di Milano organizza tutte le domeniche, fino a metà Maggio visite guidate dedicate a bambini e famiglie per festeggiare la Primavera.

Il 7 maggio, alle ore 15,oo, le terrazze ospiteranno Tra Guglie e doccioni, una suggestiva passeggiata  tra 135 Guglie, 150 doccioni o bocche d’acqua, 96 giganti e 14 archi rampanti, per osservare insieme gli elementi tipici dell’architettura gotica, proiettati nel panorama emozionante e poliedrico della Città di Milano, ammirabile in tutta la sua interezza “in vetta al Dômm”.

INFO: 9,00 euro a persona comprensivo di visita guidata e biglietto di ingresso.
Prenotazione obbligatoria: dal lunedì al venerdì alla mail visite@duomomilano.it o al numero 02 89015321; sabato e domenica alla mail visite@duomomilano.it o al numero 02 72023375
Ritrovo: 15 minuti prima dell’inizio della visita presso il Museo del Duomo (Piazza Duomo, 12 – Palazzo Reale). La visite si svolgeranno con un minimo di 8 partecipanti.

INFO TRA GUGLIE E DOCCIONI
Info e prenotazioni: Il costo della visita guidata è di € 9,00 a persona per la visita sulle Terrazze, comprensivo di visita guidat ae biglietto di salita alle Terrazze in Ascensore.
Qualora le avverse condizioni climatiche rendessero le Terrazze non accessibili, si svolgerà la visita “La macchina del tempo, storie di 600 anni fa” all’interno della Cattedrale e dell’Area Archeologica.
Prenotazione obbligatoria: dal lunedì al venerdì alla mail visite@duomomilano.it o al numero 02 89015321; sabato e domenica alla mail visite@duomomilano.it o al numero 02 72023375
Ritrovo: 15 minuti prima dell’inizio della visita presso il Museo del Duomo (Piazza Duomo, 12 – Palazzo Reale).

Rooftop Milano: riapre il Campanile di San Vittore

In occasione della festa patronale di San Vittore, il campanile della Basilica Porziana di San Vittore al Corpo apre le porte ai visitatori, sabato 6 maggio, dalle 10,00 alle 12,00 e dalle 14,30 alle 17,00, con visite guidate a gruppi. Ingresso libero.

Il campanile della Basilica di San Vittore è l’unico di Milano restaurato secondo criteri filologici conservando integralmente la possibilità di suono manuale.

Un’opportunità per conoscere l’area di San Vittore, la quale, ospitava sin dal IV secolo alcune basiliche sepolcrali paleocristiane e il Mausoleo imperiale, eretto nel IV secolo e ricordato fino al XVI secolo come rotonda di S. Gregorio. Dell’antico edificio, a pianta ottagonale con nicchie semicircolari, sono visibili i resti delle fondazioni sotto la facciata della basilica.

LA STORIA. Il primo nucleo della chiesa ha origine nell’VIII secolo quando venne ampliato un edificio preesistente per ospitarvi le reliquie dei Santi Vittore e Satiro. Nel 1508 i monaci Olivetani iniziarono la ristrutturazione dell’intero complesso benedettino, fondato poco dopo il Mille dall’arcivescovo Arnolfo II. La chiesa progettata da Vincenzo Seregni nel 1533, venne completata in seguito, seppure la facciata sia rimasta incompiuta, col contributo di Pellegrino Tibaldi, Martino Bassi e Galeazzo Alessi. All’interno si possono ammirare lo straordinario coro ligneo, gli splendidi Angeli musicanti affrescati nel 1617 sulla cupola da Moncalvo, la cappella Arese, aggiunta nel 1669 da Girolamo Quadrio, e tele di Camillo Procaccini, Francesco Cairo, Daniele Crespi e Ambrogio Figino.

Sono nata al Fatebenefratelli, zona Brera, una delle zone più bohemienne di Milano, che non poteva che portarmi alla laurea in Storia dell'Arte. Nel 2009 ho fondato Milanoincontemporanea per non metterla da parte.
RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright Milanoincontemporanea
Circa Paola Perfetti

Sono nata al Fatebenefratelli, zona Brera, una delle zone più bohemienne di Milano, che non poteva che portarmi alla laurea in Storia dell'Arte. Nel 2009 ho fondato Milanoincontemporanea per non metterla da parte.