Martesana Bike Day, una domenica in bici sui navigli partendo da Milano

Martesana Bike Day, una biciclettata nel verde: dalla colazione, per tappe, alla scoperta delle bellezze di Milano e dintorni, tutti in una domenica.

Il 21 maggio 2017 una giornata interamente dedicata alla scoperta del naviglio Martesana sulle due ruote.

Il Martesana Bike Day (MBD2017) è una pedalata gratuita amatoriale con lo scopo di valorizzare il territorio portando le attività locali sul percorso.

Due le partenze: da Milano e da Trezzo d’Adda.
Un unico l’arrivo: alla Corte Lombarda di Bellinzago Lombardo.
Lungo il percorso: tappe, sorprese e intrattenimento per adulti e bambini.

Siamo alla seconda edizione, ecco il programma.

– partenza Upcycle – Milano Bike Café dove dalle 9.00 alle 10.00 sarà offerta la colazione a tutti i partecipanti

– 1 tappa: Cassina de Pomm, in cui verrà distribuita dell’acqua

– 2 tappa: Solea mosaici & calligrafia – Ketty Agnesani…

– 3 tappa: Cascina Martesana

– 4 tappa: Milano Riviera, distribuzione palloncini, truccabimbi e Trattoria Novelli

– 5 tappa: Cernusco, Il Chiosco degli Alpini

– 6 tappa: Cassina de Pecchi, in collaborazione con Fragolosa

– 7 tappa: Gorgonzola, Bar del Parco

– 8 tappa: Gorgonzola, Villa Serbelloni Bici & Vacanze

– 9 tappa: Gessate, Fornaio Caffè, pizze e focacce per tutti

– 10 tappa: Bellinzago La Corte Lombarda con “la Tribù della bici” , Mostrestoriche.com e Giretto.it – Sport & volontari

– 11 tappa: Cassano d’Adda, un gelato nel paradiso delle cicogne è quello che ci vuole

– 12 tappa: Vaprio d’Adda, con il Museo di Leonardo

– 13 tappa: Trezzo d’Adda, al Lavatoio in riva al fiume. Anche a al Lavatoio sarà la colazione ai partecipanti dalle 9.00 alle 10.00

Sono nata al Fatebenefratelli, zona Brera, una delle zone più bohemienne di Milano, che non poteva che portarmi alla laurea in Storia dell'Arte. Nel 2009 ho fondato Milanoincontemporanea per non metterla da parte.
RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright Milanoincontemporanea
Circa Paola Perfetti

Sono nata al Fatebenefratelli, zona Brera, una delle zone più bohemienne di Milano, che non poteva che portarmi alla laurea in Storia dell'Arte. Nel 2009 ho fondato Milanoincontemporanea per non metterla da parte.