Klimt Experience: una mostra immersiva al Mudec di Milano

Klimt è a Milano con una mostra al Mudec: 700 opere e musiche dell’età del maestro della Secessione Viennese raccontate per proiezioni. Fino a gennaio 2018.

Gustav Klimt (1862-1918) è tornato a Milano con una mostra al Mudec – Museo delle Culture, via Tortona 56, che racconta l’evoluzione dell’arte e del pensiero di uno dei più straordinari maestri della pittura e dell’illustrazione, attraverso le proiezioni di 700 immagini selezionate e musiche, per una visione completa dell’opera del pittore altrimenti impossibile da ammirare in un unico evento espositivo.

Per tutto agosto, Ferragosto compreso, e fino al 7 gennaio 2018, un’unica sala al primo piano del museo delle culture racconta, attraverso una proiezione della durata di 40 minuti, le opere di Klimt.

Si ripercorre ogni fase della sua vita, dal periodo strettamente naturalistico e figurativo fino ad arrivare alla Secessione Viennese, al fregio di Beethoven e al trionfo della bellezza vampirisca di piena Belle Epoque.

C’è tutto in questa danza di vita, figure, paesaggi, architettura, arti applicate, design e moda del tempo di Klimt, a cavallo tra ‘800 e ‘900.

Il sistema visivo di Klimt Experience è opera del sistema Matrix X-Dimension, progettato in esclusiva per questa video installazione.

Vienna viene ricostruita attraverso immagini d’epoca e la proposizione dei brani più famosi del teatro e dell’opera di allora. Dai valzer alle Cavalcate di Valchirie, Strauss, Mozart, Wagner, Lehàr, Beethoven, Bach… le sinfonie fanno da sottofondo ed enfatizzano le opere di Klimt.

Ci sono i libretti per le tragedie e le opere del Teatro.

Ci sono le tele commissionate dai suoi affezionati mecenati.

Ci sono i bozzetti, i disegni erotici , i capolavori amati in tutto il mondo.

Una Klimt Experience che si traduce nella rappresentazione multimediale totalmente immersiva dedicata al padre fondatore della Secessione Viennese ideata da Crossmedia Group con la consulenza scientifica di Sergio Risaliti, in attesa del centenario della morte dell’artista, che verrà festeggiato a Vienna nel 2018 nei principali musei della città.

Progetto riuscito? Forse quaranta minuti non bastano per raccogliere tutta l’opera, tutta la preziosità, tutti i cromatismi, il senso del colore e l’intero capitale umano che dobbiamo all’opera di Gustav Klimt. Questo esperimento multimediale, però, conferma il trend di ricerca attuale basato sul connubio tra arte storicizzata e nuove tecnologie. Una  tendenza di racconto che è di moda a Milano, ma non solo: Venezia ha appena inaugurato Magister Giotto, Palazzo Reale è in attesa, dal 29 settembre, di Dentro Caravaggio, un indagine del nel dietro e nel dentro le tele del maestro milanese. E ora c’è Klimt al Mudec: un excursus multusensoriale, un’opera d’arte totale in formato digitale. Decisamente perfetta per un agosto sinfonico tra arte e bellezza.

Klimt Experience

MUDEC – Museo delle Culture di Milano (Via Tortona, 56)
Dal 26 luglio 2017 al 7 gennaio 2018.
Lun 14.30 -19.30 | Mar, Mer, Ven, Dom 09.30 – 19.30 | Gio, Sab 9.30-22.30
Il servizio di biglietteria termina un’ora prima della chiusura
BIGLIETTI: Intero € 12,00 | Ridotto € 10,00
INFORMAZIONI E PRENOTAZIONI www.ticket24ore.it | Tel. +39 0254917

Sono nata al Fatebenefratelli, zona Brera, una delle zone più bohemienne di Milano, che non poteva che portarmi alla laurea in Storia dell'Arte. Nel 2009 ho fondato Milanoincontemporanea per non metterla da parte.
RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright Milanoincontemporanea
Circa Paola Perfetti

Sono nata al Fatebenefratelli, zona Brera, una delle zone più bohemienne di Milano, che non poteva che portarmi alla laurea in Storia dell'Arte. Nel 2009 ho fondato Milanoincontemporanea per non metterla da parte.