250 luoghi inaspettati di Milano tutti nel nuovo libro di Massimo Polidoro

250 luoghi inaspettati dai milanesi: un libro alla scoperta di angoli nascosti o di cui non ci siamo ancora accorti – I PRIMI 15 VE LI ANTICIPIAMO NOI!

250 luoghi che ancora non abbiamo visto, amato, instagrammato di Milano: impossibile? Non secondo Massimo Polidoro, che all’ultima edizione di Bookcity, la fiera diffusa del libro di Milano, ha presentato “Milano insolita e segreta”, edizioni Jonglez.

Con questa nuova pubblicazione, lo scrittore e giornalista, già  considerato uno dei maggiori esperti internazionali nel campo del mistero e della psicologia dell’insolito nonché cofondatore del CICAP (Comitato italiano per il controllo delle affermazioni sul paranormale), ha analizzato oltre un centinaio di luoghi e indirizzi, fornendo numeri, contatti e date per non farseli più scappare.

Luoghi inattesi e insospettabili di ogni epoca e contesto, per la prima volta tutti dentro un grande libro delle sorprese.

Se non ci credete, ecco i primi 15:

#01. Una chiusa progettata da Leonardo da Vinci
#o2. Gli affreschi del Tiepolo
#03. Un’antica chiesa che sopravvive su uno spartitraffico al centro di una strada molto trafficata;
#04. Le “pietre d’inciampo”
#05. Il museo dei cavalli a dondolo
#06. Il museo dedicato a Gabriele D’Annunzio
#07. L’organo di Mozart
#08. Il “filo di Arianna” nella linea 1 della metropolitana
#09. La statua medievale di una ragazza che si rade il pube in pubblico
#10. I pugili scolpiti sul tetto del Duomo
#11. Una biblioteca quattrocentesca i cui affreschi sono ancora visibili
#12. Il bunker segreto di Mussolini
#13. Il museo dei vigili del fuoco
#14. Gli atelier dei designer
#15. Chiostri, cortili, musei, iscrizioni, sculture…

Una guida indispensabile per chi pensa di conoscere bene Milano o per coloro che vorrebbero scoprire un altro volto della città, completa di mappe, foto, indirizzi e contatti telefonici di ciascun luogo. Una grande mappa di luoghi e angoli che fino ad oggi sono sfuggiti a uno sguardo frettoloso dei residenti o dei turisti. In vendita anche su Amazon.

Sono nata al Fatebenefratelli, zona Brera, una delle zone più bohemienne di Milano, che non poteva che portarmi alla laurea in Storia dell'Arte. Nel 2009 ho fondato Milanoincontemporanea per non metterla da parte.
RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright Milanoincontemporanea
Circa Paola Perfetti

Sono nata al Fatebenefratelli, zona Brera, una delle zone più bohemienne di Milano, che non poteva che portarmi alla laurea in Storia dell'Arte. Nel 2009 ho fondato Milanoincontemporanea per non metterla da parte.