Milano Apple Store in piazza Liberty, ecco come sarà

Un tempo c’era il Cinema Apollo, storico piccolo multisala tra Piazza Liberty e Corso Vittorio Emanuele a Milano. Al suo posto, dal 18 luglio 2018,  Apple inaugurerà il primo grande Apple Store di Milano.

Milano, tempo scaduto per il cinema Apollo- @Milano.Repubblica.it

Fino ad oggi i patiti della Grande Mela dovevano spostarsi fino a Carugate o al Fiordaliso di Rozzano per scoprire le ultime novità di casa Apple.

Fino al 15 gennaio 2017, gli amanti della settima arte potevano puntare sull’Apollo, storico cinema milanese. Tutto questo è cambiato. Il cinema Apollo ha terminato la sua programmazione domenica 15 gennaio 2017. Il prossimo 18 luglio, Milano avrà un cinema in meno, uno store hi-tech in più. Ecco come sarà.

Come sarà l’Apple Store di Piazza Liberty Milano?

L’Apple in piazza Liberty sarà un parallelepipedo trasparente, alto e stretto, firmato dall’archistar Norman Foster.

Ai lati, dalle sue pareti, cadranno cascate d’acqua che segneranno  l’ingresso al negozio posto a quota -3,24 metri dal livello della piazza. Un impianto sotterraneo come quello sulla Quinta Strada a New York, anche se, dicono i rumors sarà uno dei “più innovativi di tutti i negozi Apple sparsi per il mondo”. 

Anche l’intera piazza Liberty verrà rivoluzionata. Ecco come.

La Piazza verrà ribassata per lasciare spazio ad un anfiteatro aperto al pubblico, a gradoni, che rappresenterà il cuore della piazza e raccorderà il livello della stessa con un altro spazio, posto a livello intermedio tra la piazza e il sottostante negozio.

L’ingresso sarà segnalato da un “Portale”, una struttura completamente vetrata ai cui lati verranno poste le due vasche d’acqua. Ad esse si aggiungono  due rampe di scale poste ai lati dei gradoni e un ascensore posizionato sulla piazza per garantire la completa accessibilità del negozio.

Saranno inoltre completamente ristrutturati gli spazi interni che attualmente ospitano il cinema Apollo, rifatta la pavimentazione, riposizionate le griglie limitrofe a via San Paolo  e piantate alcune alberature.

Dai rendering già disponibili sul sito del Comune di Milano si comprende quanta ambizioso sia il progetto, approvato dalla Giunta insieme a Apple Store Retail Italia s.r.l. e la Società Immobiliare Cinematografica s.r.l., proprietaria del complesso “Cinema Apollo”, insieme alla Banca Popolare di Milano.

La Piazza sarà infatti ridisegnata per accogliere eventi culturali, “con benefici per il turismo e positive ricadute a livello occupazionale” spiegano da Palazzo Marino. “Si è stabilito che Apple dovrà organizzare ogni anno almeno 8 eventi pubblici gratuiti di alto profilo culturale e sociale concordati con l’Amministrazione e proporre al Comune almeno 4 ulteriori eventi l’anno”, concludono.

Il progetto ha avuto il benestare della Soprintendenza archeologica Belle arti e paesaggio per la Città metropolitana di Milano e del Municipio 1.

Tempo di attesa: manca sempre meno. Taglio del nastro atteso il 18 luglio 2018. 

Sono nata al Fatebenefratelli, zona Brera, una delle zone più bohemienne di Milano, che non poteva che portarmi alla laurea in Storia dell'Arte. Nel 2009 ho fondato Milanoincontemporanea per non metterla da parte.
RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright Milanoincontemporanea
Circa Paola Perfetti

Sono nata al Fatebenefratelli, zona Brera, una delle zone più bohemienne di Milano, che non poteva che portarmi alla laurea in Storia dell'Arte. Nel 2009 ho fondato Milanoincontemporanea per non metterla da parte.