Giro d’Italia a tavola: tre sagre per tre weekend a Milano e dintorni

In autunno, si sa, le sagre spuntano come funghi: ne abbiamo scelte tre per i prossimi fine settimana, ecco quali.

Tornati dalle vacanze con la voglia di ripartire ma, come si suol dire, il portafogli piange? A tutto (o quasi) c’è rimedio: con un po’ di fantasia possiamo immaginare di fare il giro d’Italia spostandoci di pochi km semplicemente assaporando i piatti tipici che il Belpaese ci offre.

Weekend 13-16 settembre: Sagra del Pizzocchero

Pizzoccheri & Sciatt Edition è il tema di una nuova edizione di “Valtellina in Piazza”, in programma da giovedì 13 a domenica 16 settembre a Brugherio (MB). Pizzoccheri, sciatt (frittelline croccanti tonde con cuore di formaggio fuso), vini locali e birre artigianali, area bimbi, mercatini, e musica dal vivo attendono gli ospiti.
Ingresso libero.
Orari: giovedì 18.00-23.30; venerdì 18.00-01.00; sabato 11.00-01.00; domenica 11.00-23.30.

Weekend 20-23 settembre: Cacio e Pepe Festival

Il segreto per una perfetta cacio e pepe? L’acqua di cottura. Un piatto tanto gustoso e apparentemente semplice da preparare, quanto insidioso (la palla di formaggio al posto che si crea al posto della cremina è sempre in agguato!). I cuochi che da giovedì 20 a domenica 23 settembre in piazza Città di Lombardia saranno all’altezza del compito?
Ingresso libero.
Orari: giovedì 18.00-01.00; venerdì 18.00-01.00; sabato 20.00-01.00; domenica 12.00-24.00

Weekend 28-30: Sagra della Polenta

Appuntamento consolidato, la Sagra della polenta di Casalpusterlengo (LO) torna nell’ultimo weekend settembrino. Oltre al celebre piatto lombardo, saranno serviti altri piatti della tradizione da accompagnare a vini del territorio. Musica live e area bimbi ad allietare il momento del pasto.
Ingresso libero.
Orari: venerdì, sabato e domenica a partire dalle 19.30

Sono nata 27 anni fa in un caldo giovedì di agosto a Brera, uno dei quartieri più belli della mia città. Dalla passione (divenuta laurea) per le lingue straniere all'attività di blogger e giornalista freelance il passo è stato molto breve. Oggi mi occupo di comunicazione, ma scrivere di Milano è scrivere delle proprie origini.
RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright Milanoincontemporanea