Ferragosto 2017 a Milano: cosa fare e vedere il 15 agosto

Il vostro Ferragosto 2017 a Milano può essere molto divertente, basta sapere cosa fare. Per questo ho pensato a una lista di cose da vedere e scoprire in modo che vi possiate godere questa giornata in compagnia anche in città.

Ferragosto 2017: bagni e feste in piscina

Ferragosto 2017 a Milano: bagni e feste in piscinaPer Ferragosto 2017 sono diversi gli impianti sportivi e i centri balneari che rimarranno aperti, dalle 10 alle 19. Tra le piscine coperte accessibili si segnala la Solari (Via Montevideo, 20), la Mincio (viale Mincio, 13) e la Suzzani (Via L. Beccali, 7). Tra le vasche all’aperto: la Cardellino (Via del Cardellino, 3), la S. Abbondio (Via S. Abbondio, 12) e la Saini (Via Corelli, 136). I centri balneari che restano aperti sono il Lido (Piazzale Lotto, 15), l’Argelati (Via Segantini, 6), la Romano (Via Ampère, 20) e la Scarioni (Via Valfurva, 8).

Giungiamo ai Bagni misteriosi (apertura straordinaria dalle 10 alle 20). Qui per Ferragosto 2017 è prevista una grande festa con la Dirty Dixie Jazz Band: Lorenzo Poletti (trombone, voce), Matteo Erigoni (percussioni), Max Montagna (tuba, sousaphone), Daniele Radaelli (banjo), Giancarlo Ellena (sax soprano, clarinetto), Mauro Guenza (tromba, cornetta). Ritmi irresistibili, intrattenimento itinerante, per una coloratissima festa jazz da non perdere.

Ferragosto 2017 a Milano tra arte e cultura

Ferragosto 2017 a Milano tra arte e culturaPassiamo all’arte e alla cultura. Oltre alle aperture straordinarie dei Musei aperti ad agosto, anche al Castello Sforzesco il 15 agosto è prevista un’apertura straordinaria. Potete partecipare al Tour delle Merlate (visita guidata) alle 19:30. L’itinerario comprende la visita delle Merlate, camminamenti di ronda che collegano le varie torri del Castello, la Stanza delle Guardie all’interno del Torrione dei Carmini dove sono visibili riproduzioni fedeli delle armi che caratterizzavano l’equipaggiamento dei soldati, e infine il Rivellino di Santo Spirito avamposto di difesa del castello.

E ancora per questo Ferragosto 2017 a Milano: potete visitare la Casa del Manzoni a ingresso gratuito (apertura dalle ore 9:30 alle 19:30).

Ferragosto 2017: non solo Milano

Tra gli altri eventi previsti fuori Milano il 15 agosto e 16 agosto al Circolo Magnolia è prevista la Festa della Birra. A Bernate Ticino la Grigliata di Ferragosto. Dervio (LC) invece per il Ferragosto 2017 si anima con la Festa delle Sponde. La mattina è incentrata sulla traversata a nuoto del Lago di Como da Cremia a Dervio. In serata l’atmosfera si fa suggestiva con la processione di barche illuminate fino alle 21:00. E i fuochi d’artificio sul lungolago alle ore 22:00. E per chi ha voglia ancora di festa, c’è anche la serata danzante al Parco Boldona.

Musei aperti ad Agosto 2017: questa estate fate il pieno di arte e cultura!

La Fondazione Prada nel mese più caldo d’estate resta aperta e permette al pubblico di visitare  le due mostre nella sede di Largo Isarco. L’esposizione TV 70: Francesco Vezzoli guarda la Rai più l’esperienza immersiva del migrante di Alejandro Gonzales Iñárritu, intitolata Carne y Arena. All’Osservatorio Prada in Galleria Vittorio Emanuele II potete visitare la mostra del fotografo giapponese Satoshi Fujiwara: Eu.

Musei aperti ad Agosto 2017 e non solo

Musei aperti ad Agosto 2017 e non soloAd agosto è aperto anche Palazzo Reale, non perdete la mostra di Vincenzo Agnetti: A cent’anni da adesso merita davvero. A seguire potete visitare anche la mostra Giancarlo Vitali. Time Out e LR100. Rinascente. Stories of Innovation. Se ci spostiamo a nord di Milano all’HangarBicocca in attesa della mostra su Lucio Fontana che inaugura a settembre, qui avete ancora la possibilità di visitare la mostra Rosa Barba. From Source to Poem to Rhythm to Reader (fino all’8 ottobre 2017)

Proseguiamo con i Musei e sedi espositive aperti ad Agosto 2017 e arriviamo al PAC – Padiglione Arte Contemporanea, aperto anche a ferragosto, qui da non perdere l’esposizione sugli artisti africani, Africa: Raccontare un mondo.

In zona tortona il Mudec – Museo delle Culture permette ai visitatori di fruire di un’esperienza multimediale  con la mostra Klimt experience. Le due collezioni più importanti della città di arte antica, la Pinacoteca di Brera e il Poldi Pezzoli, saranno visitabili anche ad agosto.

Musei aperti ad Agosto 2017: il Museo Poldi Pezzoli

Musei aperti ad Agosto 2017: questa estate fate il pieno di arte e cultura!Al Museo Poldi Pezzoli, da non perdere la mostra I tappeti persiani del Museo Poldi Pezzoli (fino al 18 settembre 2017). Opera centrale dell’esposizione è lo straordinario tappeto persiano Safavide del XVI secolo detto “delle Tigri”. Presentato in dialogo con il tappeto “di Caccia” della prima metà del XVI secolo.

In mostra anche un tappeto Herat, risalente alla fine del XVI secolo, e un tappeto Isfahan del XVII secolo. Mercoledì 9 e mercoledì 23 agosto, dalle 10.00 alle 18.00  il museo offre due giornate a ingresso gratuito dedicate a chi rimane in città e per i turisti. Giovedì 17 agosto alle ore 11.00 appuntamento con la visita guidata gratuita alla scoperta della mostra I tappeti persiani e delle collezioni. Giovedì 31 agosto alle ore 11.00 visita guidata alle collezioni del Museo con approfondimento dedicato alla Sala degli Orologi.

Restano aperti ad agosto anche il Museo della Scienza e Tecnologia “Leonardo Da Vinci e l’Acquario Civico. Ma anche il MIC – Museo Interattivo del Cinema e Palazzo Morando.

Musei aperti ad Agosto 2017: questa estate fate il pieno di arte e cultura! TriennaleMusei aperti ad Agosto 2017: La Triennale

Infine anche la Triennale e  Design Museum sono aperti per tutto il mese di agosto, anche a Ferragosto dalle 10.30 alle 20.30.

Da visitare la meravigliosa mostra La Terra Inquieta, a cura di Massimiliano Gioni e la mostra di architettura Lampedusa. La Cattedrale di Solomon aperte fino al 20 agosto. Restano aperte fino al 27 agosto la mostra di arte contemporanea Thea Djordjadze – Fausto Melotti. Abbandonando un’era che abbiamo trovato invivibile e la mostra di design White Flag. Mentre l’esposizione dedicata allo scultore milanese Carlo Ramous prosegue fino al 17 settembre e la mostra IDEA! Esporre Allestire Mostrare resterà aperta fino al 10 settembre. Infine fino a febbraio 2018 continua la Decima Edizione del Triennale Design Museum, Giro Giro Tondo. Design for Children.

Astalight. Asta di fotografia in occasione della Milano PhotoWeek

Astalight. In occasione della prima edizione della Milano PhotoWeek, promossa dal Comune di Milano e Arts For,  mercoledì 7 giugno 2017 la Whitelight Art Gallery in collaborazione con la casa d’aste Basezero organizza un’asta dedicata interamente alla fotografia. La terrazza giardino di Copernico Milano Centrale, luogo che ha la vocazione di sostenere l’arte, la creatività e la cultura nell’ambiente lavorativo diventa cuore di Astalight.

Astalight è un gioco di parole che assume diversi significati, ognuno di noi può accedere a quel che più sente come suo.

Astalight. I fotografi

Gli autori scelti si sono spogliati della loro provenienza e hanno adottato nella loro pratica artistica un linguaggio transnazionale. I sei fotografi, abbandonando anche quando scattano peculiarità italiane, consegnano a una sorta di limbo geografico il loro soggetto. Ogni riferimento viene cancellato e ogni canone ne risulta stravolto. I sei fotografi presenti con le proprie fotografie in Astalight, non ci proiettano in un luogo specifico, ma ovunque decideremo noi di andare.

La Whitelight Art Gallery  dopo il successo della retrospettiva di Oliviero Toscani “Più di 50 anni di magnifici fallimenti”, conclusasi da poco e in coincidenza della personale del fotografo Pier Paolo Pitacco “Urban Nightmares”, accoglie con entusiasmo l’iniziativa promossa dal Comune di Milano con Astalight, un’asta di fotografia con nomi più noti e imperdibili.

Gli artisti presenti sono Oliviero Toscani, Pier Paolo Pitacco, Marirosa Toscani, Settimio Benedusi, Maria Vittoria Backhaus, Federico Garibaldi 

Inoltre a partire dal 24 Maggio Astalight è anche on line sul sito di Basezero (www.basezero.it). Potrete registrarvi ed effettuare le vostre nella modalità pre-asta. Il 7 giugno, dalle 19:00, le opere del catalogo saranno messe all’incanto a partire dal prezzo raggiunto in pre-asta, Potrete aggiudicarvi i lotti alzando la classica paletta nello spazio Copernico Milano o collegandovi on line per seguire e partecipare in diretta streaming all’evento.

Astalight. Asta fotografica

A cura di Nicolas Ballario 

7 giugno 2017 ore 19

Whitelight Art Gallery

Copernico Milano Centrale

Terrazza Giardino

Via Copernico 38, Milano

Case dell’acqua a Milano. Dove e cosa sono

A Milano sono installate 18 Case dell’acqua. Si tratta di distributori gratuiti di acqua (naturale e gasata) collocati in diverse zone della città. I cittadini o i turisti possono prelevare fino a un massimo di 6 litri al giorno a persona.

Le Case dell’acqua erogano acqua fresca, liscia o frizzante (con aggiunta di anidride carbonica), gratuitamente. L’acqua è la stessa che sgorga dai rubinetti delle nostre case. Il servizio si attiva a costo zero attraverso la Carta Regionale dei Servizi o la Carta Nazionale dei Servizi (la tessera sanitaria, in pratica).

Case dell’acqua a Milano. Come funzionano? 

Case dell’acqua a Milano. Distributori gratuiti di acqua potabileOgni giorno potete prelevare fino a 6 litri d’acqua a persona. Vi sono più formati tra cui scegliere, ossia mezzo litro, un litro e un litro e mezzo. Tutti i distributori delle Case dell’acqua sono dotati di un piano d’appoggio per le bottiglie con una vaschetta raccogli-gocce che è collegata direttamente allo scarico. Questo evita la fuoriuscita d’acqua che, soprattutto d’inverno, potrebbe ghiacciare.

Il sistema di distribuzione delle Case dell’acqua è dotato di una lampada UV battericida sul beccuccio di erogazione. Questa garantisce la protezione da eventuali retro contaminazioni. Tutte sono a norma di legge per le persone con disabilità. Sono dotate anche un impianto di illuminazione notturna a LED con basso consumo elettrico. Per la sicurezza e per le eventuali registrazioni di atti vandalici sono anche attive e predisposte quattro telecamere.

Case dell’acqua a Milano. Piccole accortezze e consigli

Si consiglia di consumare l’acqua prelevata dalle Case dell’acqua entro 24/48 ore. È sempre bene conservarla in luogo fresco e al riparo dalla luce del sole, meglio se in frigorifero. Anche se è possibile prelevare 6 litri al giorno, è meglio evitare grandi scorte e sprechi prediligendo più approvvigionamenti. Altro consiglio è quello di utilizzare contenitori e/o bottiglie nuovi. Meglio se in vetro e con tappo a vite o chiusura ermetica.

Ricordate che è importante lavare i contenitori prima di ogni utilizzo con acqua e detersivo da cucina, avendo cura di risciacquarli bene per rimuovere ogni residuo. Se utilizzate contenitori e bottiglie di plastica, vi consiglio di sostituirli spesso. Il loro utilizzo frequente è sconsigliato poichè può essere causa di un deterioramento dell’acqua stessa.

Case dell’acqua a Milano. Dove sono?

Le prime 5 Case dell’acqua sono state inaugurate il 1 marzo 2013, ad oggi in città se ne contano di più. Di seguito per voi l’elenco degli indirizzi / luoghi in cui trovarle.

Municipio 1: largo La Foppa/Moscova/C.so Garibaldi  –  San Marco. Municipio 2: Giardino Cassina de’ Pomm (via Zuretti); largo Tel Aviv (Quartiere Turro). Municipio 3: via Giovanni Battista Morgagni; via Amadeo (quartiere Ortica).

Municipio 4: Parco Formentano (largo Marinai d’Italia); via Giacinto Menotti Serrati (Guido Ucelli di Nemi); via Omero (ang. via Barabino). Municipio 5: Parco Chiesa Rossa (via Chiesa Rossa); via Baroni. Municipio 6: Parco Don Primo Mazzolari (via Don Primo Mazzolari); via Odazio.

Municipio 7: Parco delle Cave (via Bianca Milesi); via Viterbo (ang. Nikolajevka). Municipio 8: Giardino di via Lessona; via Appennini – 129. Municipio 9: Parco Nicolò Savarino (via Livigno); via Ca’Granda.

Il servizio è gestito da Milano Blu. Sul sito potete anche controllare i campioni di acqua pubblica analizzati a Milano,  inserendo la via in cui si trova la vostra abitazione. Qui trovate anche la mappa delle famose Vedovelle, le caratteristiche fontanelle pubbliche milanesi.

Per segnalazione guasti, potete anche chiamare il numero 02 84 77 23 14.