Astalight. Asta di fotografia in occasione della Milano PhotoWeek

Astalight. In occasione della prima edizione della Milano PhotoWeek, promossa dal Comune di Milano e Arts For,  mercoledì 7 giugno 2017 la Whitelight Art Gallery in collaborazione con la casa d’aste Basezero organizza un’asta dedicata interamente alla fotografia. La terrazza giardino di Copernico Milano Centrale, luogo che ha la vocazione di sostenere l’arte, la creatività e la cultura nell’ambiente lavorativo diventa cuore di Astalight.

Astalight è un gioco di parole che assume diversi significati, ognuno di noi può accedere a quel che più sente come suo.

Astalight. I fotografi

Gli autori scelti si sono spogliati della loro provenienza e hanno adottato nella loro pratica artistica un linguaggio transnazionale. I sei fotografi, abbandonando anche quando scattano peculiarità italiane, consegnano a una sorta di limbo geografico il loro soggetto. Ogni riferimento viene cancellato e ogni canone ne risulta stravolto. I sei fotografi presenti con le proprie fotografie in Astalight, non ci proiettano in un luogo specifico, ma ovunque decideremo noi di andare.

La Whitelight Art Gallery  dopo il successo della retrospettiva di Oliviero Toscani “Più di 50 anni di magnifici fallimenti”, conclusasi da poco e in coincidenza della personale del fotografo Pier Paolo Pitacco “Urban Nightmares”, accoglie con entusiasmo l’iniziativa promossa dal Comune di Milano con Astalight, un’asta di fotografia con nomi più noti e imperdibili.

Gli artisti presenti sono Oliviero Toscani, Pier Paolo Pitacco, Marirosa Toscani, Settimio Benedusi, Maria Vittoria Backhaus, Federico Garibaldi 

Inoltre a partire dal 24 Maggio Astalight è anche on line sul sito di Basezero (www.basezero.it). Potrete registrarvi ed effettuare le vostre nella modalità pre-asta. Il 7 giugno, dalle 19:00, le opere del catalogo saranno messe all’incanto a partire dal prezzo raggiunto in pre-asta, Potrete aggiudicarvi i lotti alzando la classica paletta nello spazio Copernico Milano o collegandovi on line per seguire e partecipare in diretta streaming all’evento.

Astalight. Asta fotografica

A cura di Nicolas Ballario 

7 giugno 2017 ore 19

Whitelight Art Gallery

Copernico Milano Centrale

Terrazza Giardino

Via Copernico 38, Milano

Case dell’acqua a Milano. Dove e cosa sono

A Milano sono installate 18 Case dell’acqua. Si tratta di distributori gratuiti di acqua (naturale e gasata) collocati in diverse zone della città. I cittadini o i turisti possono prelevare fino a un massimo di 6 litri al giorno a persona.

Le Case dell’acqua erogano acqua fresca, liscia o frizzante (con aggiunta di anidride carbonica), gratuitamente. L’acqua è la stessa che sgorga dai rubinetti delle nostre case. Il servizio si attiva a costo zero attraverso la Carta Regionale dei Servizi o la Carta Nazionale dei Servizi (la tessera sanitaria, in pratica).

Case dell’acqua a Milano. Come funzionano? 

Case dell’acqua a Milano. Distributori gratuiti di acqua potabileOgni giorno potete prelevare fino a 6 litri d’acqua a persona. Vi sono più formati tra cui scegliere, ossia mezzo litro, un litro e un litro e mezzo. Tutti i distributori delle Case dell’acqua sono dotati di un piano d’appoggio per le bottiglie con una vaschetta raccogli-gocce che è collegata direttamente allo scarico. Questo evita la fuoriuscita d’acqua che, soprattutto d’inverno, potrebbe ghiacciare.

Il sistema di distribuzione delle Case dell’acqua è dotato di una lampada UV battericida sul beccuccio di erogazione. Questa garantisce la protezione da eventuali retro contaminazioni. Tutte sono a norma di legge per le persone con disabilità. Sono dotate anche un impianto di illuminazione notturna a LED con basso consumo elettrico. Per la sicurezza e per le eventuali registrazioni di atti vandalici sono anche attive e predisposte quattro telecamere.

Case dell’acqua a Milano. Piccole accortezze e consigli

Si consiglia di consumare l’acqua prelevata dalle Case dell’acqua entro 24/48 ore. È sempre bene conservarla in luogo fresco e al riparo dalla luce del sole, meglio se in frigorifero. Anche se è possibile prelevare 6 litri al giorno, è meglio evitare grandi scorte e sprechi prediligendo più approvvigionamenti. Altro consiglio è quello di utilizzare contenitori e/o bottiglie nuovi. Meglio se in vetro e con tappo a vite o chiusura ermetica.

Ricordate che è importante lavare i contenitori prima di ogni utilizzo con acqua e detersivo da cucina, avendo cura di risciacquarli bene per rimuovere ogni residuo. Se utilizzate contenitori e bottiglie di plastica, vi consiglio di sostituirli spesso. Il loro utilizzo frequente è sconsigliato poichè può essere causa di un deterioramento dell’acqua stessa.

Case dell’acqua a Milano. Dove sono?

Le prime 5 Case dell’acqua sono state inaugurate il 1 marzo 2013, ad oggi in città se ne contano di più. Di seguito per voi l’elenco degli indirizzi / luoghi in cui trovarle.

Municipio 1: largo La Foppa/Moscova/C.so Garibaldi  –  San Marco. Municipio 2: Giardino Cassina de’ Pomm (via Zuretti); largo Tel Aviv (Quartiere Turro). Municipio 3: via Giovanni Battista Morgagni; via Amadeo (quartiere Ortica).

Municipio 4: Parco Formentano (largo Marinai d’Italia); via Giacinto Menotti Serrati (Guido Ucelli di Nemi); via Omero (ang. via Barabino). Municipio 5: Parco Chiesa Rossa (via Chiesa Rossa); via Baroni. Municipio 6: Parco Don Primo Mazzolari (via Don Primo Mazzolari); via Odazio.

Municipio 7: Parco delle Cave (via Bianca Milesi); via Viterbo (ang. Nikolajevka). Municipio 8: Giardino di via Lessona; via Appennini – 129. Municipio 9: Parco Nicolò Savarino (via Livigno); via Ca’Granda.

Il servizio è gestito da Milano Blu. Sul sito potete anche controllare i campioni di acqua pubblica analizzati a Milano,  inserendo la via in cui si trova la vostra abitazione. Qui trovate anche la mappa delle famose Vedovelle, le caratteristiche fontanelle pubbliche milanesi.

Per segnalazione guasti, potete anche chiamare il numero 02 84 77 23 14.

Yogafestival Bimbi. 13 | 14 maggio a Milano

Al Museo Nazionale della Scienza e della Tecnologia “Leonardo da Vinci” il 13 e 14 maggio arriva la II Edizione dello Yogafestival Bimbi.

La passata edizione ha avuto molto successo, pensate che sono stati registrati 3102 ingressi al museo ed oltre 650 bambini iscritti ai laboratori. La manifestazione, nello specifico è il primo festival in Italia dedicato allo Yoga per i più piccoli (e anche per i loro genitori), una disciplina che sta riscuotendo una crescente attenzione nel mondo dell’educazione.

Yogafestival Bimbi. Lo Yoga e i suoi benefici

Sappiamo bene, che lo Yoga è una disciplina utile agli adulti, ma non solo. La nostra è un’epoca in cui anche i bambini sono sottoposti a ritmi accelerati. Per questo, lo Yoga può costituire una risorsa preziosa per l’età pediatrica. La conferma arriva anche dai dati rilasciati dalla Società italiana di pediatria preventiva e sociale (Sipps). Lo Yoga, aiuta a migliorare la concentrazione e l’autostima, diminuisce lo stress, e accompagna il piccolo nella sua crescita.

Yogafestival Bimbi. La manifestazione

Yogafestival Bimbi. Il 13 e 14 maggio a Milano lo Yoga per i bambiniInteramente dedicato ai bambini dai 2 mesi a 12 anni, lo Yogafestival Bimbi vede una serie di attività caratterizzate da un approccio giocoso e divertente. I più piccoli potranno approfondire la conoscenza di se stessi con semplici esercizi, prove, giochi. Voi, invece potrete condividere un’esperienza unica con i vostri figli.

Yoga&Favole è il tema scelto quest’anno per Yogafestival Bimbi. Tra le novità, per prima la nuova collocazione all’interno del Museo: lo spazio Le Cavallerizze, ospita tutte le aree della manifestazione (dal nome Asana Birichine, Note Contente, Mondo a Colori, Baby Family, FiabeMagia&BabyOM e il Giardino Incantato, nel prato).

È presente la Sezione baby (dedicata ai piccoli da 2 a 12 mesi, anche con genitori). L’angolo parcheggio passeggini, in cui potrete lasciare il veicolo e scegliere la fascia marsupio. Il Pitstop bebè per allattare cambiare i neonati in comodità.

Il programma prevede inoltre tanti laboratori incentrati sul movimento e quelli dedicati al respiro. Per adulti, sabato e domenica mattina, sono proposti diversi corsi di formazione.

Yogafestival Bimbi. Il 13 e 14 maggio a Milano lo Yoga per i bambiniMa ancora, tra gli appuntamenti vi segnaliamo lo Shiatsu Family, una declinazione innovativa dell’antica disciplina giapponese da vivere in famiglia, il ritorno della Bollywood Dance. Il Baby Kirtan, le pratiche di Mindfulness declinate per i più piccoli, e uno spazio per la Merenda i Girotondo, insieme alle 16.30.

Yogafestival Bimbi. Yoga per l’infanzia.

Per tutta la durata dello Yogafestival Bimbi è attivo un punto ristoro vegetariano/vegano. De Agostini, con DeA Junior presenta il suo innovativo programma dedicato ai bambini. YoYoga, – in onda sul canale tematico DeA Kids (Sky 601/602, ma visibile anche su digitale terrestre). Seguono due incontri di Yoga condotti da Renata Centi.

La Scuola del Fumetto di Milano, nella postazione all’interno dello spazio arte, propone attività con cui gli studenti della scuola si divertiranno a disegnare insieme ai bimbi intorno ai temi del festival. Giovani Genitori sarà al Museo della Scienza con uno stand dedicato per presentare il giornale e le iniziative ad esso legate.

Sostengono il progetto Rigoni di Asiago, Provamel e Spighe&Spighe insieme a Plose.

Yogafestival Bimbi. Info e orari

Tutte le info aggiornate sull’evento e il programma dettagliato dei laboratori saranno presto online sul sito dedicato e sulla pagina facebook di YogaFestival.

Ingresso con biglietto del Museo. Orari  10:00 -18:00 (inizio laboratori ore 11)

Taste of Milano 2017 – Il Festival degli Chef

Taste of Milano. Giunge alla sua ottava edizione, la manifestazione che celebra l’alta cucina del capoluogo lombardo e i suoi protagonisti. L’evento è previsto dal 4 al 7 Maggio presso The Mall (Piazza Lina Bo Bardi,1 – Porta Nuova Varesine).

Un Festival degli Chef. Un evento unico in cui si crea una magica atmosfera tra professionisti della buona cucina e pubblico (milanese e non). La manifestazione meneghina da’ il via alle tre tappe italiane dei Taste Festivals. Dopo Taste of Milano, dal 21 al 24 settembre si terrà  presso l’Auditorium Parco della Musica, Taste of Roma, e la terza tappa italiana dopo Verona e Bologna si trasferirà dal 19 al 21 gennaio 2018 sulle nevi per la prima edizione di Taste of Courmayeur.

All’ombra della Diamond Tower, nel quartiere più in voga di Milano, The Mall (in Porta Nuova Varesine), ben 10 cucine prendono vita grazie ai protagonisti di questa nuova edizione.

Taste of Milano 2017. La manifestazione

Taste of Milano 2017 – Il Festival degli ChefIl menu di Taste of Milano 2017, in occasione del lancio della prima settimana milanese del Food e organizzata da Comune di Milano, Fiera Milano con TuttoFood e Regione Lombardia, vi offre un omaggio al territorio ospitante e alle sue identità culinarie.

Sono ben 20 i ristoranti coinvolti, tra questi diversi nomi storici della città, affiancati da new entry che vi sorprenderanno. Durante la quattro giorni potrete scegliere tra 80 portate, degustazioni, showcooking e corsi di cucina utili a rendere i vostri piatti deliziosi.

Il piatto speciale, in questa edizione, è stato infatti pensato con forti rimandi alle materie prime prodotte in Lombardia e con una spiccata attenzione alla stagionalità. Taste of Milano, inoltre rappresenta un’occasione imperdibile per incontrare dal vivo i grandi chef, e assaggiare le loro gustose creazioni espresse in 4 portate. Queste sono proposte al pubblico ad un costo accessibile a tutti.

Taste of Milano 2017. Il contesto

Taste of Milano inaugura l’attesa Week&Food, ed è uno degli eventi compresi all’interno di Milano Food City. Dal 6 al 10 maggio vi aspetta anche Italian Gourmet.

Taste of Milano, inaugura giovedì 4 Maggio alle ore 19.00 (ora del taglio del nastro con gli chef della VIII edizione della manifestazione).

Milano si anima di eventi ed iniziative sul tema dell’alimentazione, il cui culmine lo si rintraccia in TuttoFood (a Rho Fiera dall’8 all’11 Maggio) manifestazione che riunisce le più grandi aziende nazionali e internazionali per una 4 giorni  di business dedicata agli operatori del food&beverage di qualità.

Taste of Milano 2017. Il programma

Taste of Milano 2017 – Il Festival degli Chef | Milano Food WeekTuttoFood vede quest’anno per la prima volta una serie di attività previste nel cuore della città, grazie anche a Taste of Milano. Taste of TuttoFood coinvolge gli chef dell’associazione Jeunes Restaurateur d’Europe, che realizzeranno per l’occasione un menu speciale e la coinvolgente attività di Blind Tasting con il Masterchef Stefano Callegaro.

Electrolux, inoltre, mette a disposizione i suoi elettrodomestici più innovativi da provare in workshop e sessioni di cucina interattive, guidati dagli chef di Electrolux Chef Academy. Questi ci permetteranno di scoprire le loro ricette e i più recenti metodi di cottura che utilizzano, come  il vapore e l’induzione.

Vi è inoltre uno spazio dedicato, in cui sarà possibile mettere “le mani in pasta”. Un’occasione unica per carpire alcuni segreti dai migliori pasticceri e cimentarsi nella realizzazione del dolce perfetto.

Mentre  Lounge Electrolux è l’area in cui gli Chef dell’Academy Electrolux ci daranno consigli e ci racconteranno le possibilità di cottura offerte dagli elettrodomestici della gamma Inspiration Range di Electrolux. Sono in programma anche showcooking tenuti dagli Chef di Jeunes Restaurateurs Italia e ospiti come il Maître Chocolatier Ernst Knam.

Taste of Milano 2017. I Ristoranti e gli Chef Protagonisti

Taste of Milano 2017 – Il Festival degli Chef durante la Milano Food WeekMilano è una città cosmopolita, ricca di storia e al tempo stesso orientata ai nuovi gusti e sapori provenienti da lontano. È questo che Taste of Milano, già dalla prima edizione vuole presentare ai visitatori: uno spaccato di questo variegato panorama enogastronomico. Durante la manifestazione si alterneranno nelle cucine, divisi in due turni, ben 20 ristoranti.

Giovedì 4 e venerdì 5 il pubblico potrà assaggiare le creazioni di: Ceresio 7 Pools and Restaurant (Chef Elio Sironi); Felix Lo Basso (Chef Felice Lo Basso); Finger’s (Chef Roberto Okabe); Langosteria (Chef Denis Pedron//Domenico Soranno). Mantra Raw Vegan (Chef Alberto Minio Paluello); Quechua (Chef Rafael Rodriguez); Ristorante Sadler (Chef Claudio Sadler). Tano Passami L’Olio (Chef Tano Simonato); Vinciguerra Restaurant (Chef Ilario Vinciguerra); Vun – Park Hyatt (Chef Andrea Aprea).

A seguire si alterneranno sabato 6 e domenica 7: Acanto (Chef Alessandro Buffolino); Ada e Augusto (Chef Takeshi Iwai); Il Liberty (Chef Andrea Provenzani); Il Ristorante Trussardi Alla Scala (Chef Roberto Conti); Innocenti Evasioni (Chef Tommaso Arrigoni//Eros Picco). La Locanda del Notaio (Chef Edoardo Fumagalli); Ristorante Berton (Chef Andrea Berton); Ristorante Rubacuori by Venissa (Chef Andrea Asoli); Unico Ristorante (Chef Fabrizio Ferrari); Wicky’s Wicuisine (Chef Wicky Priyan).

Taste of Milano 2017. I Partner e le Attività

Illy, coffee partner ufficiale in 8 Taste Festivals, nello spazio dedicato presenta un calendario di appuntamenti per raccontare e degustare il blend Illy in tutte le sue declinazioni: dalle masterclass alle lezioni intensive per conoscerne gli aspetti naturali, organolettici e geografici.

Etihad Airways torna a Taste of Milano con l’iniziativa “Taste the World”. I visitatori avranno la possibilità di conoscere gli chef di bordo e la loro offerta culinaria.

Per incoraggiare il pubblico a mettersi alla prova con abbinamenti originali, nei menu di ogni ristorante e nella Carta delle Birre sarà indicato l’abbinamento con la birra del Birrificio Angelo Poretti. La “casa” del Birrificio Angelo Poretti all’interno di Taste of Milano è un luogo polifunzionale dove acquistare e partecipare a corsi, eventi e incontri a tema birra.

Per il primo anno, il Birrificio di Induno Olona, propone all’interno della manifestazione dei momenti di degustazione e food pairing tematici per insegnare le tecniche di abbinamento cibo-birra.

Esselunga, fornirà prodotti a marchio e materie prime di eccellenza per le attività. Taste of Milano 2017 inaugura la sesta stagione di collaborazione con Trimani Vinai in Roma. Saranno proposti abbinamenti regionali per il piatto speciale degli chef. Inoltre, Taste of Milano vedrà realizzarsi la prima Cocktail Academy in collaborazione con Villa Massa, azienda produttrice dell’omonimo Liquore di Limoni di Sorrento.

“In Cucina Con…”, in collaborazione con Farm65, vi fa vivere la cucina come luogo di confronto e di scoperta, con incontri in compagnia di esperti, giornalisti, influencers e chef. Il fil rouge di tutti gli interventi: l’innovazione, in collaborazione con Lopiglik.

L’Università degli Studi di Scienze Gastronomiche di Pollenzo ci porterà a scoprire le innovazioni portate al settore del Food&Beverage da alcune start up nate da ex studenti UNISG. Paşabahçe, racconterà l’importanza della ricerca di forme e materiali per creare bicchieri che esaltino profumi e sapori dei vini.

Per la prima volta, anche, un programma di incontri Business to Business a tema Food&Beverage, intitolato FoodMood.

Taste Of Milano. Info e Biglietti

Per i pagamenti, anche per questa edizione è possibile utilizzare la speciale valuta: il Ducato, dove 1 Ducato corrisponde a un Euro. La Card Ducati consegnata all’ingresso, può essere ricaricata.

La formula per gustare l’alta cucina resta invariata. Tre portate in formato degustazione, con prezzi tra i 6 e gli 8 Ducati. Il quarto piatto, del valore di 10 Ducati, legato alla stagionalità e ai prodotti locali, per un totale di quattro portate realizzate da ogni ristorante.

È possibile acquistare anche la VIP Lounge di Taste of Milano. Questa da’ accesso al salotto dell’evento, l’aperitivo di benvenuto, la card precaricata, il servizio bar esclusivo e altro ancora.

Inoltre UberEats, propone un servizio di delivery a domicilio. Accedendo all’app potrete ordinare 4 piatti del ricco menu di Taste of Milano per riceverli a casa.

Il costo del biglietto di ingresso (consumazioni escluse) è di 16 euro a persona (per i più piccoli sono previste riduzioni). Per info e prevendite: www.tasteofmilano.it

Taste Of Milano 2017

dal 4 al 7 Maggio 2017

The Mall, Piazza Lina Bo Bardi | Porta Nuova Varesine – Milano

Orari: 4 Maggio 19:00 – 24:00; 5 Maggio 12:00 – 15:30 (su invito) e 19:00 – 24:00; 6 Maggio 12:00 – 16:00 e 19:00 – 24:00; 7 Maggio 12:00 – 16:00 e 19:00 – 23:00

Hashtag ufficiale: #tasteofmilano