Burt Bacharach live Teatro degli Arcimboldi – la RECENSIONE

90 anni di età, dei quali 60 di monumentale carriera condensati in 2 ore e 20 di concerto. Questa la scheda tecnica dell’evento.continua a leggere Burt Bacharach live Teatro degli Arcimboldi – la RECENSIONE

Burt Bacharach al Teatro degli Arcimboldi il 23 luglio 2018

Per me Burt Bacharach sta alla musica pop come Dio sta all’universo. Nel senso che praticamente l’ha inventata lui (la musica pop, non l’universo).

Già dalla fine degli anni ‘50 – cioè in tempi di ancor conclamata discriminazione razziale negli USA – Burt Bacharach aveva avuto l’intuizione di ibridizzare la canzone bianca di origine europea con il rhythm & blues afroamericano, dando il via ad una serie di capolavori pop, cantati da interpreti eccezionali come Dionne Warwick e Aretha Franklin, che riescono a conciliare un’ampia “fruibilità” con una raffinatezza compositiva tuttora invidiata dai suoi follower.

Questo signore di 90 anni, nel corso della sua carriera ha ispirato generazioni di musicisti, anche quelli che non sanno di essergli debitori.

Il suo sterminato repertorio di oltre 500 composizioni, fra cui numerose colonne sonore, vanta 48 successi da Top 10, nove numeri 1, 3 Oscar, 6 Grammy Awards.

Citare i suoi titoli più noti è come recitare la playlist di un’ideale “Radio Successi Mondiali”: Walk On By, Wishin’ And Hopin’, I’ll Never Fall In Love Again, Do You Know The Way To San Josè, I Say A Little Prayer, This Guy’s In Love With You, Alfie, Close To You, What The World Needs Now, Raindrops Keep Falling On My Head, Arthur’s Theme

Chi queste cose lei sa già – come probabilmente la maggior parte dei nostri lettori – ha già perso troppo tempo a leggere queste righe, meglio si affretti a comprare il biglietto per Lunedì 23 Luglio al Teatro degli Arcimboldi, che sono quasi esauriti.

Mi rivolgo soprattutto ai giovanissimi, in particolare a quelli che hanno l’ambizione di comporre o cantare: se potete permettervelo, non rinunciate a regalarvi l’esperienza di un concerto “illuminante” come questo.

Per quanto mi riguarda, da troppo tempo mi ero promesso che avrei visto Bacharach dal vivo almeno una volta; credo non sia più il caso di rimandare.

Milano Summer Festival 2018: cos’è e 5 motivi per non perderlo

Milano Summer Festival 2018: tutti lo vogliono, molti sono a caccia di dritte su concerti e biglietti, ma forse non tutti conoscono le chicche di questo appuntamento ‘cult’ dell’estate musicale meneghina (che si sta dimostrando davvero ricca e ben assortita quest’anno, non c’è che dire!).

#1. Milano Summer Festival 2018: dove si trova

L’appuntamento dell’estate meneghina è all’Ippodromo di San Siro, Via Diomede 1.
Questa oasi ‘green’ di ben 1.399.912 m² si trasforma in una grande arena dal 19 giugno al 27 luglio e propone con concerti di musica dal vivo con protagonisti alcuni dei migliori interpreti della musica indie, elettronica e rock al mondo.

#2. Milano Summer Festival 2018: la chicca

Tutti gli artisti in esibizione sul palco del Milano Summer Festival lo fanno come data unica per l’Italia.
Come a dire: o vieni a sentirlo a Milano, o mai più.

#3. Milano Summer Festival 2018: qualche dritta

L’ingresso all’arena concerti è a partire dalle ore 19 con inizio concerto alle 21.

COME ARRIVARE IN AUTO
Autostrada A8 (Milano – Varese): uscita casello Milano, direzione Milano Centro/Viale Certosa, seguire per San Siro.
Autostrada A4 (Torino-Trieste): da Trieste, direzione Milano Centro, uscire Viale Certosa, proseguire in direzione San Siro; da Torino, prima del casello di Milano proseguire verso Linate, uscire a Settimo Milanese/Via Novara e poi per San Siro.
Autostrada A1 (Milano – Roma) superare la “barriera” di Melegnano, tangenziale ovest, uscire a Settimo Milanese/Via Novara e proseguire verso San Siro.

MEZZI PUBBLICI
Utilizzare la linea metropolitana M5 (“linea lilla”) e scendere alla fermata San Siro Ippodromo. Proseguire a piedi lungo via Aldobrandini verso Nord sino a Piazzale dello Sport (distanza circa 600 metri, a piedi 7 minuti circa). In alternativa, utilizzare la metropolitana M1 (“linea rossa”) e scendere alla fermata Lotto. Proseguire a piedi lungo via Caprilli sino a Piazzale dello Sport (distanza circa 1,2 km, a piedi 15 minuti circa).

#4. Milano Summer Festival 2018: gli imperdibili entro il 20 luglio

Noi vi diamo qualche nome a nostro giudizio, ma poi fate voi:

  • Martin Garrix, 29 giugno
  • Caparezza, 3 luglio
  • Iron Maiden, 9 luglio
  • The Chemical Brothers, 20 luglio
  • Jethro Tull, 23 luglio
  • Alanis Morissette, 25 luglio

#5. Milano Summer Festival 2018: dove acquistare in biglietti

Biglietti sono in vendita sui circuiti TicketOne e TicketMaster.

Per ulteriori informazioni: http://milanosummerfestival.it/.

Avion Travel, il live all’Auditorium Fondazione Cariplo

Avion Travel, il live all’Auditorium Fondazione Cariplo? Ecco com’è andata!continua a leggere Avion Travel, il live all’Auditorium Fondazione Cariplo