Long Wei, il fumetto made in Milan & China

Conoscete fumetti ispirati alla nostra città? Noi sì, ed è per questo che oggi vi presentiamo un’idea innovativa e originale.

Dopo Skorpio, Lanciostory, Dago, John Doe, AureaComix, MasterComix e il recente The Garfield Show, la casa editrice di fumetti Editoriale Aurea ha presentato la nuova creazione: la nuova miniserie Long Wei. Dodici episodi mensili suddivisi in 94 pagine in bianco e nero ambientati nella Milano multietnica che si estende dalla comunità cinese via Paolo Sarpi ai grattacieli dell’Expo.

Storie cariche di adrenalina, dove il noir, le arti marziali e l’umorismo si intrecciano creando episodi avvincenti e imprevedibili. Il protagonista è il giovane immigrato cinese Long Wei, arrivato in Italia con un passato misterioso e che proprio a Milano si dovrà confrontare con killer spietati, criminalità organizzata e altre avventure pericolose che lo ergeranno a eroe del quartiere cinese.

Il numero 0 verrà presentato a novembre in occasione del Lucca Comics, mentre per il numero 1 bisognerà attendere febbraio. I creatori sono Diego Cajelli, sceneggiatore di Dampyr, Diabolik, Zagor, Milano Criminale eMytico!. Premiato con il Gran Guinigi nel 2008 come miglior sceneggiatore; e Luca Genovese, matita per John Doe, Self Comics, Beta, mentre lo staff dei disegnatori è composto da Gianluca Maconi, Luca Bertelè, Francesco Mortarino, Valerio Nizi, Jean Claudio Vinci, Daniele Di Nicuolo e Stefano Simeone. I testi vedranno la collaborazione di Stefano Ascari e Luca Vanzella. Le copertine saranno a cura di Lorenzo “LRNZ” Ceccotti e la grafica di Paolo “Ottokin” Campana, così come gli albi saranno presentati nella doppia versione italiano-cinese, grazie alla preziosa collaborazione della Dott.ssa Lisa Rizzo dell’associazione Cina Milano.

Giulia Perfetti

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright Milanoincontemporanea