Showcooking vegetariano: in cucina all’Appartamento Lago

Food Revolution e Gnammo

 

Al bando il junk food. Sempre di fretta, tra un appuntamento e l’altro, noi milanesi sacrifichiamo la pausa pranzo con un panino al volo dimenticando quanto sia importante consumare un pasto sano seduti in tutta tranquillità.

A questo proposito Food Revolution Milano e Gnammo propongono una serie di appuntamenti con l’obiettivo preciso di diffondere la cultura della sana e buona alimentazione.

Ma vediamo di cosa si tratta. Nell’esclusivo Appartamento Lago in via Brera, lo chef Roberto Di Mauro e la nutrizionista Francesca Ghelfi offrono una serie di showcooking che insegneranno a cucinare in maniera sana, spiegando i segreti e le virtù degli alimenti.

La prima serata si terrà proprio questa sera, mercoledì 30 gennaio. Il menù? Vegetariano, ma non preoccupatevi amanti della carne: non sarà sempre così!

Dunque, nell’appuntamento di questa sera verranno preparati:

Finger Food
– Polpettine di quinoa al forno croccanti agli aromi mediterranei
– Crostone d’avena con mousse di carciofi all’agro

Antipasto
– Piccola caponata alla menta con spolverata di amaretti

Primo
– Risotto alle pere con radicchio trevisano tostato e mantecato con Toma d’alpeggio

Secondo
– Sformatini di ceci con crema di ricotta magra e semi di girasole tostati

Dessert
– Spuma di cioccolato fondente all’80% (equo e solidale) speziato con nocciole di Giffoni

Avete già l’acquolina in bocca?

Ovviamente, per partecipare è prevista la prenotazione (35€ a persona). Non avete fatto in tempo? Non preoccupatevi, le serate sono tante, una diversa dall’altra e non toccheranno solo la nostra città – e provincia. Per qualsiasi informazione contattate il sito di Gnammo.

Giulia Perfetti

Classe 1988, sono nata in un caldo giovedì di agosto in Brera, uno dei quartieri più belli della mia città. Dalla passione (divenuta laurea) per le lingue straniere all'attività di blogger e giornalista freelance, il passo per me è stato molto breve. Oggi mi occupo di comunicazione, ma scrivere di Milano è scrivere delle proprie origini.
RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright Milanoincontemporanea