Tomas Saraceno non si ferma: salire sulla bolla @HangarBicocca fino al 17 febbraio

Tomás Saraceno prorogata

 

Stagione spettacolare per l’arte contemporanea in mostra a Milano.

Non bastava il successo, pressoché da record, di Picasso a Palazzo Reale: tra le più viste del 2012 con ben 558.000 visitatori ha battuto anche Degas alla Promotrice del Valentino, Torino.

Non bastava mettersi tutti in coda “sulla bolla” dell’Hangar della Bicocca, con la mostra-esperienza gratuita On The Space Foam.

Per i più pazienti avventori delle occasioni in contemporanea a Milano, anche la mega installazione di Tomás Saraceno durerà oltre le attese.

Fino al 17 febbraio, ad essere precisi.

Ad oggi, i coraggiosi che si sono avventurati nell’ascesa della sua bolla sono stati circa 100 mila. Impavidi ma anche pazienti, considerate le ore di attesa per salirvi e la NON sicurezza del farlo viste le richieste.

In tanti, forse in troppi, mirano ad esperire di quest’avventura che ti porta a venti metri di altezza sopra settemila metri cubi d’aria.

Un “On Space Time Foam” è infatti un site-specific realizzato appositamente per entrare in relazione con le peculiarità uniche dello spazio di Via Chiese.

Sembra quasi che “il dopo” di questo spazio contemporaneo sia affidato alla schiuma, alla nebbia, eppure la programmazione artistica di marzo è stata già ben definita: “con il più importante progetto espositivo dell’artista e regista thailandese Apichatpong Weerasethakul, vincitore della Palma d’Oro al Festival del Cinema di Cannes del 2010. La mostra Primitive, a cura di Andrea Lissoni, rimarrà aperta dal 7 marzo al 28 aprile 2013“, fanno sapere dall’Hangar, che prosegue: “Il programma di mostre e attività gratuite è reso possibile grazie al sostegno di Pirelli che garantisce la possibilità di progettare e produrre installazioni realizzate appositamente per lo spazio espositivo di HangarBicocca. Un contributo che fa di questa istituzione una vera e propria officina internazionale, un grande laboratorio di arte contemporanea aperto a tutti“.

Sotto al prossimo che non l’ha ancora fatto, allora. Noi ci “rimettiamo” in fila: ritentando, magari saremo più fortunati.

Sono nata al Fatebenefratelli, zona Brera, una delle zone più bohemienne di Milano, che non poteva che portarmi alla laurea in Storia dell'Arte. Nel 2009 ho fondato Milanoincontemporanea per non metterla da parte.
RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright Milanoincontemporanea
Riguardo a Paola Perfetti

Sono nata al Fatebenefratelli, zona Brera, una delle zone più bohemienne di Milano, che non poteva che portarmi alla laurea in Storia dell'Arte. Nel 2009 ho fondato Milanoincontemporanea per non metterla da parte.