Pronti, partenza, via! Con The Color Run, la corsa più pazza del mondo

Quando correre diventa sinonimo di aggregazione, stare bene e divertirsi significa che di mezzo c’è The Color Run. Per chi non conoscesse la manifestazione, si tratta della 5km più allegra e colorata del Pianeta, l’unica che più che il percorso, celebra i colori della vita. Se ai blocchi di partenza si parte puliti, state pur certi che concluso il percorso il sudore sarà l’ultimo dei vostri problemi. The Color Run è conosciuto soprattutto per essere il Festival dei colori in cui i partecipanti vengono cosparsi da capo a piedi di diversi colori ad ogni chilometro. Unica regola: indossare il bianco sulla linea di partenza.

Un evento che in un solo anno di vita ha saputo conquistare ogni angolo del mondo: dagli Stati Uniti al Perù, dalla Germania alla Nuova Zelanda, passando ovviamente per il Belpaese, crescendo da oltre 50 eventi e 600.000 partecipanti nel 2012, a oltre 100 eventi e oltre un milione di partecipanti nel 2013.

Ma torniamo in Italia. Dopo il successo dell’evento di luglio in Versilia e quello agostano a Milano Marittima, il 7 settembre The Color Run raggiungerà la nostra Milano. Partenza da Via Sheibler con arrivo previsto in Via Patroclo (San Siro).

Un’esperienza unica, fatta per chi ama il running e per chi non è proprio un appassionato della corsa, per i camminatori mattutini e per chi vuole semplicemente divertirsi. Ecco le uniche regole da seguire:

Regola # 1 Essere gentili verso gli altri! Tutti i partecipanti sono benvoluti… veloci, lenti, maratoneti, camminatori, anziani e giovani.

Regola # 2 Indossa qualcosa di bianco sulla linea di partenza. La partenza è alle ore 18.30.

Regola# 3 NON TIRARE IL TUO PACCHETTO DI COLORE PRIMA DELL’EVENTO. (Sappiamo che la tentazione é forte, ma credici, presto ogni sorta di colore sarà a tua disposizione. Conserva il tuo pacchetto di colore personale per il lancio di colori collettivo dopo il traguardo (L’attesa sarà ripagata).

Regola #4 Divertiti con l’esplosione di colore al traguardo.

E voi siete pronti a correre?

Classe 1988, sono nata in un caldo giovedì di agosto in Brera, uno dei quartieri più belli della mia città. Dalla passione (divenuta laurea) per le lingue straniere all'attività di blogger e giornalista freelance, il passo per me è stato molto breve. Oggi mi occupo di comunicazione, ma scrivere di Milano è scrivere delle proprie origini.
RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright Milanoincontemporanea