Il Grande Nuovo Museo del Duomo di Milano

Avevano detto il 7, ma hanno anticipato ad oggi, 4 novembre, giorno della festa di San Carlo Borromeo. Il Nuovo Grande Museo del Duomo di Milano, dal 1953 testimone muto ma vivo del Grande Cantiere dell’Arte che custodisce i capolavori del simbolo della nostra città, apre oggi nel perimetro di Palazzo Reale con il nuovo allestimento dell’architetto Guido Canale.

Punto di forza della nuova veste: il recupero delle antiche volte medievali.

In numeri: 27 sale su 2000 mq (ampliati) per raccontare in 13 sale 626 anni di storia della Cattedrale milanese che custodisce, come uno scrigno prezioso, pitture, oggetti sacri di alta oreficeria, avori e poi sculture, arazzi, vetrate ed il prezioso Tesoro (già considerato uno dei più importanti d’Europa).

Cosa non perdere: meraviglie che coprono l’arco temporale compreso tra il gotico ed il rinascimento lombardo, dal barocco sino al 1900, con le porte di Fontana. Oltre 200 opere, come l’Evangeliario e la Croce di Ariberto (XI sec.); la “Madonna dell’Idea” di Michelino da Besozzo (XIV sec), le tele del Cerano coi “Miracoli di San Carlo” e la “Disputa di Gesù nel Tempio” di Tintoretto; gli arazzi con le “Storie di Mosè”; il grande modello ligneo del Duomo (in scala 1:20) recentemente restaurato (opere cominciata da Bernardino Zenale nel 1519).

Informazioni: aperto da martedì a domenica dalle ore 10:00 alle 18:00. Chiuso lunedì. Ultimo biglietto: ore 16:50; ultimo ingresso: ore 17:00.

www.duomomilano.it

Sono nata al Fatebenefratelli, zona Brera, una delle zone più bohemienne di Milano, che non poteva che portarmi alla laurea in Storia dell'Arte. Nel 2009 ho fondato Milanoincontemporanea per non metterla da parte.
RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright Milanoincontemporanea
Riguardo a Paola Perfetti

Sono nata al Fatebenefratelli, zona Brera, una delle zone più bohemienne di Milano, che non poteva che portarmi alla laurea in Storia dell'Arte. Nel 2009 ho fondato Milanoincontemporanea per non metterla da parte.