Cartoline da Milano Design Week 2014: e se diventassimo “Isoladelbaincontemporanea”?

E’ vero, quest’anno al Fuorisalone di Milano noi di Milanoincontemporanea abbiamo letteralmente “marcato visita”. Niente contro via Tortona, via Savona, zona Brera, Ventura… ma nel tour de force generale, nel tram tram quotidiano, tra cose viste e cose no, ci siamo chiesti: ha davvero senso frullare nel frullatore della Milano Design Week come tanti mangia panini – cacciatori di porchette e birre gratis? E’ davvero questo il senso dei luoghi da non perdere fino a notte tarda?

Almeno Red Bull quest’anno ha avuto un’idea eco-creativa.

Red Bull via Tortona

Nokia via tortona

Bello il NowHotel, come sempre, con le sue installazioni in mezzo alle quali vivere l’esperienza di un hotel boutique che ha fatto scuola, poi, all’estero. Deliziose le sedute di Lauduree a forma di macaron. Una pausa di relax, l’esperienza della pianista nella super installazione cromatica di Peugeot, al buio e nel cuore di un Magna Pars fatto di un gioco tra presente-passato-futuro by Aziz Sariyer, Fabio Novembre, Tokujin Yoshioka.

Divertente una serata in mezzo a designer svedesi tra Absolut Vodka e sedute colorate a La Posteria di via Sacchi.

 

Absolut Elix serata svedese.jpg

Stupefacente l’incontro con l’artista Aldo Rota, che sotto un soffitto di spighe di grano ha inaugurato la sua personale temporanea da Delicatessen, viale Tunisia – insomma, mangi bene e ti rifai gli occhi con la sua pittura materica e scultorea.

Aldo Rota Delicatessen

Nell’ultima domenica di Fuorisalone in cui anche i temporary store chiuderanno i battenti – vi segnaliamo in extremis il Pop up shop In the Box con le lampade da terra, da tavolo, sospese ed i calzini in tema Hawaii.

 

Nell’attimo fuggente in cui anche le mitiche “Canottiere” sloggeranno dai Navigli per spiegarsi verso il futuro e festeggeranno l'”arrivederci” questa domenica, dalle 17.00 alle 21.00, con un aperitivo di saluti nella Corte dei Pittori, Via Alzaia Naviglio Grande 4, nel secondo cortile…

Beh noi ci chiediamo se non facciano meglio a prendere e partire per l’Isola d’Elba come loro, e, mai avremmo pensato di dirlo, se emularle.

“IsolaD’ELbaincontemporanea” non sarebbe un cattivo nome per il Blog… Va bene, rimaniamo. Anzi, vi mandiamo le cartoline dalla nostra, sia pur ridotta, Milano Design Week.

Buona domenica. E se…. nel caso vi foste persi qualcosa… sotto con le ultime pillole di design! 🙂

Credits Photo cover:  IVANKA, azienda ungherese di design leader nella produzione di cemento, presenta al Fuori Salone un’anteprima del progetto THE WATER OF LIFE. Un sistema rivoluzionario in cemento in grado di filtrare l’acqua piovana trasformarla in acqua potabile di altissima qualità. Una tecnologia che apre la strada a una nuova prospettiva globale nel campo dello sviluppo sostenibile. – @Spazio SuperStudioPiù Via Tortona 27, Milan 

Sono nata al Fatebenefratelli, zona Brera, una delle zone più bohemienne di Milano, che non poteva che portarmi alla laurea in Storia dell'Arte. Nel 2009 ho fondato Milanoincontemporanea per non metterla da parte.
RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright Milanoincontemporanea
Riguardo a Paola Perfetti

Sono nata al Fatebenefratelli, zona Brera, una delle zone più bohemienne di Milano, che non poteva che portarmi alla laurea in Storia dell'Arte. Nel 2009 ho fondato Milanoincontemporanea per non metterla da parte.