Corsi di cucina a Milano? Al Laboratorio Cingoli si impara l’arte del sushi!

Laboratorio Cingoli corso di sushi

Uno dei regali più belli che le mie amiche potessero farmi coinvolgendo la mia passione per la cucina (va bene il mangiare, ma vuoi mettere la soddisfazione di preparare un intero menù?!): regalarmi una lezione a scelta presso il Laboratorio Cingoli (via Tucidide 56).

A pochi passi dalla Balera dell’Ortica, all’interno della ex fabbrica della Richard Ginori, tra loft, uffici e case private, ecco il laboratorio che Giuliano Cingoli ha fondato nel 2004: un progetto che da servizio di catering si è convertito in lezioni di cucina pensate per piccoli gruppi (12 al massimo), che oggi arrivano a coinvolgere fino a un massimo di 20/25 persone «in modo anche da ammortizzare le spese», come ci spiega lo stesso Giuliano.

Chef professionista, nelle sue lezioni gli iscritti, sia principianti che professionisti, apprendono le tecniche e i metodi di preparazione dei piatti illustrati durante le lezioni tematiche della durata di circa 2 ore e mezzo: dai funghi ai risotti, dalla pasta fatta in casa ai dolci (in questo caso le lezioni sono tenute da un’altra ragazza), fino al sushi, la lezioni a cui ho preso parte ieri sera.

Cosa c’è da portare? Il grembiule e la voglia di lavorare in squadra, proprio come un vero team di chef.

Dopo aver sorseggiato un calice di vino rosso gentilmente offerto dallo chef, eccoci tutti e 20 nella cucina professionale del Laboratorio Cingoli, uno spazio di 70 mq attrezzato per cucinare i nostri Nigiri, Maki e California Rolls (qui le ricette).

Laboratorio Cingoli corso di sushi

La cucina del Laboratorio Cingoli

La lezione inizia con la spiegazione delle differenti qualità di riso: ad esempio, sapevate che il riso orientale detto “originario” è così chiamato perché è il papà di tutti i risi?! Partendo dal presupposto che ogni riso ha una sua destinazione, essendo la nostra qualità dal chicco lungo ricca di amido, è quella più indicata per cucinare risotti; al contrario, il riso originario si riconosce dal chicco corto e dalla scarsa quantità di amido.

Laboratorio Cingoli corso di sushi

Tappetino, riso e alghe: tutto pronto per la nostra lezione di sushi!

Dalla cultura orientale dell’essiccato al Laboratorio Cingoli, tra cuociriso o, in alternativa, una pentola in cui far bollire il riso precedentemente lavato in acqua fredda e coperto con un canovaccio bagnato. Fino a quando continuare a lavare? «Finché l’acqua non diventa limpida», spiega lo chef.
Mentre un gruppo si occupa del riso (qui la ricetta di preparazione completa), noi altri ci dividiamo i compiti: chi si occupa dell’acidulazione dell’aceto di riso messo a bollire, chi dei gamberi e chi pulisce l’avocado.

Nel frattempo passiamo alla spiegazione delle diverse qualità di alghe: dalla nori, utilizzata per i nostri maki, alla kombu che dopo essere stata lavata va messa insieme al riso a cuocere (se non si utilizza il cuociriso, mettere la nostra porzione di riso in abbondante acqua finché il livello non toccherà la seconda falange delle nostre dita).

Laboratorio Cingoli corso di sushi

Il riso cotto insieme alle alghe kombu

Tra lezioni di wasabi, che è meglio fare al momento grattugiando la radice e mescolando la polverina ottenuta con acqua in modo da ottenere un gusto più delicato e una resa di maggiore qualità, eccoci arrivati al pesce: tonno e salmone vanno tagliati delicatamente con gli appositi coltelli, tra fette più grosse di sashimi che verranno posizionate sui nostri Nigiri della grandezza del nostro pugno (perché quella è la forma che daremo al riso una volta cotto e raffreddato) e fettine più sottili e rettangolari che andremo a utilizzare per i Rolls.

Laboratorio Cingoli corso di sushi

Tagliamo il trancio di salmone in fettine spesse alcuni cm e in senso diagonale

 

E qui arriva la parte più bella: costruire il nostro sushi, formando delle palline per i nostri Nighiri di gamberi, salmone e tonno, e imparare a utilizzare il kit con il tappetino di bambù, riuscendo a riempire correttamente il nostro Maki e a richiuderlo.

Laboratorio Cingoli corso di sushi

Facciamo una pallina di riso, modelliamo e posizioniamo il salmone. Diamo forma, et voilà, ecco il nostro Nigiri

 

Laboratorio Cingoli corso di sushi

Sul tappetino di bambù posizionamo l’alga, riso spalmato, una striscia di wasabi e condiamo a piacere. Qui abbiamo usato salmone e avocado

 

Laboratorio Cingoli corso di sushi

E procediamo alla chiusura

Laboratorio Cingoli corso di sushi

Sempre tenendo ferme le mani in questa posizione di chiusura e stendiamo il tappetino

Laboratorio Cingoli corso di sushi

Per i California Rolls: stendere sul tappetino pellicola trasparente, riso, alga e condire a piacere ricordandosi di usare la maionese, ingrediente chiave della ricetta

Dopo aver concluso la preparazione, i nostri super roll sono pronti per essere tagliati, impiattati e… mangiati! Sì perché ogni lezione si conclude con l’assaggio delle nostre creazioni, piatti che volendo possono essere anche portati a casa, come la vera schiscetta milanese!

Laboratorio Cingoli corso di sushi

I nostri super roll!

Cosa abbiamo imparato da questa lezione? Dire l’arte del sushi è riduttivo. Certo, la manualità deve essere perfezionata, ma apprendere come abbinare pesce, riso, wasabi e avocado con relative quantità non è cosa da poco. Ciò che però si acquisisce è senza dubbio l’abilità di diventare indipendenti in cucina. Perché scegliere il riso giusto, cuocerlo in maniera corretta, selezionare il pesce, imparare a tagliarlo, condirlo, apprendere l’utilizzo delle alghe e dei tappettini di bambù non è affatto semplice, ma divertente, quello sì!

Laboratorio Cingoli corso di sushi

Ecco i nostri Maki salmone e avocado!

Laboratorio Cingoli corso di sushi

Nigiri di tonno, salmone e gambero cotto VS Maki… quale preferite?

Per chi fosse interessato, ecco il regolamento della scuola di cucina:

Orario delle lezioni: dalle 19.30 alle 22.30 circa
Costo a persona per lezione: 40 euro
Costo a persona pacchetto 10 lezioni + 1 lezione omaggio: 400 euro.
Il pacchetto 10 lezioni + 1 omaggio può essere acquistato per il ciclo di cucina classica, ma anche per 10 lezioni che sceglierai tu tra tutte quelle disponibili.
Il pacchetto 10 lezioni + 1 omaggio può essere acquistato anche in 2 dividendosi le lezioni disponibili.
Tutte le lezioni possono essere acquistate singolarmente.
I corsi si svolgono nella cucina professionale del nostro laboratorio in via Tucidide 56.
Il numero massimo degli iscritti per ogni lezione è 25.
Non sono permessi cambi di data o spostamenti una volta effettuata l’iscrizione, salvo il caso di pacchetti d’acquisto di 5 lezioni o più, dove è consentito un solo cambio con preavviso di almeno 48 ore. La scuola inoltre si riserva di annullare una lezione qualora non fosse raggiunto il numero minimo di 10 iscritti, concedendo la facoltà di sostituire la lezione annullata con un’altra in calendario o di ottenere il rimborso della lezione acquistata.

A conferma delle iscrizioni, è richiesto il pagamento anticipato, entro 1 settimana dalla prenotazione via mail delle lezioni, tramite bonifico sul conto.

Classe 1988, sono nata in un caldo giovedì di agosto in Brera, uno dei quartieri più belli della mia città. Dalla passione (divenuta laurea) per le lingue straniere all'attività di blogger e giornalista freelance, il passo per me è stato molto breve. Oggi mi occupo di comunicazione, ma scrivere di Milano è scrivere delle proprie origini.
RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright Milanoincontemporanea