Cosa fare a Milano ad Ognissanti, sabato 1 novembre? Alla scoperta di eventi, mostre e aperture straordinarie

sabato 1 novembre milano

È un sabato di festa quello di oggi a Milano. Ripresi dai bagordi del venerdì sera tra feste di Halloween, musica elettronica, live, sessioni musicali e concerti, che ne dite di passare un sabato in totale relax? Preferireste stare a casa a poltrire?! Potrebbe essere un’idea, peccato per le aperture straordinarie di oggi…

Sì perché anche se è festa Milano non si fermai mai. Cosa ci aspetta la giornata di oggi? MOOOOOLTE COSE!

Negozi aperti sabato 1 novembre

Molti negozi del centro resteranno comunque aperti: tra tutti, La Rinascente che nella giornata di oggi farà orario 9.30 – 22.00. Non è da meno Coin, ma solo con alcuni dei numerosi punti vendita: quello di Piazzale Cantore (10.00 – 20.00), di Cinque Giornate (10.00 – 20.30) e Corso Vercelli (10.00 – 20.00).

Aperture straordinarie anche per alcuni centri commerciali come Il Fiordaliso (via Curiel 25, Rozzano, dalle 8.30 alle 21.00) e Carosello (Strada Provinciale 208, Carugate, dalle 8.30 alle 21.00).

Musei aperti sabato 1 novembre (per grandi e piccini)

Non sono da meno i più importanti poli museali della città.

Museo della Scienza e della Tecnologia Leonardo da Vinci

Museo Scienza e Tecnologia Milano

Museo della Scienza e della Tecnologia Leonardo da Vinci

Dalle 9.30 alle 18.30, i visitatori potranno ammirare la nuova esposizione permanente dedicata all’astronomia e al cosmo: l’area Spazio. Laboratori interattivi, visite guidate, curiosità, persino l’unico frammento di roccia lunare presente in Italia, raccolto nel 1972 e portato a Terra dalla missione Apollo 17.

Tra le numerose attività di oggi segnaliamo:

– Il curatore racconta: visita speciale alla nuova esposizione insieme al curatore del Museo. Ore 12.00, 14.00 e 16.00.
– Laboratorio Orti stellari: di cosa ha bisogno una pianta per vivere? Cos’è la fotosintesi? Questo e molto altro alle ore 12.00, 15.00 e 17.00.
– Un’avventura spaziale: ripercorriamo la missione che ha portato il frammentodi Luna sulla Terra e riviviamo il percorso intrapreso dagli astronauti dell’Apollo 17. Ore 12.00, 14.00, 15.00, 16.00 e 17.00.
– Esploriamo un pianeta alieno: come fanno gli scienzati a scoprire se c’è vita sugli altri pianeti? Utilizzano dei robot che programmano e muovono dalle loro stazioni. Scopriamone il funzionamneto. Ore 11.00, 14.00, 15.00, 16.00 e 17.00.
– Diventa leggenda con Destiny: gioco a squadre per riconquistare l’universo. Dalle 11.00 alle 18.00.

Costo del biglietto: intero 10,00 euro; ridotto 7,50 euro.

Le mostre di Palazzo Reale

La mostra di Giovanni Segantini a Milano, Palazzo Reale

La mostra di Giovanni Segantini a Milano, Palazzo Reale

Segantini. La Mostra (dalle 8.00 alle 18.30)
Intero: € 12,00
Ridotto: € 10,00

Van Gogh. L’uomo e la terra (dalle 9.30 alle 22.30)
Intero: € 12,00
Ridotto: € 10,00

Chagall. Una retrospettiva (dalle 9.30 alle 22.30)
Intero: € 12,00
Ridotto: € 10,00

Museo del Novecento

Interni del Museo del Novecento

Interni del Museo del Novecento

Dalle 9.30 alle 22.30

Klein Fontana, Milano Parigi 1957-1962
Intero: 10,00 euro
Ridotto: 8,00 euro – 5,00 euro

Pinacoteca di Brera 

Pinacoteca di Brera

Sposalizio della Vergine (Raffaello) alla Pinacoteca di Brera

Dalle 8.30 – 19.15 – chiusura biglietteria alle 18.40
Intero: 9,00 euro
Ridotto: 6,00 euro

Musical

Dirty Dancing il Musical

Dirty Dancing il musical a Milano

Dirty Dancing The Classic Story On Stage: la trasposizione teatrale del successo cinematografico con Patrick Swayze e Jennifer Grey è al Barclays Teatro Nazionale (Via Giordano Rota 1) con lo spettacolo delle 15.00 e delle 20.45 (biglietti a partire da 21,00 euro).

Jesus Christ Superstar al Teatro degli Arcimboldi (Viale dell’Innovazion 20): parte del cast originale della pellicola del 1971 torna a teatro con uno dei musical di maggiore successo a livello planetario. Spettacolo alle ore 21. Costo dei biglietti a partire da 29,90 euro.

Buon compleanno M1!

M1 50 anni

Il viaggio inaugurale de “la rossa” 50 anni fa

In questa giornata Milano festeggia un compleanno molto speciale: i 50 anni della linea rossa. Era il 1 novembre 1964 quando alle ore 10.41 i primi due vagoni della M1 attraversarono la città, da Piazzale Lotto a Sesto Marelli, lungo 21 stazioni per 12,5 Km di percorso. Cinquant’anni dopo “la rossa” può contare su 38 stazioni, un percorso di circa 27 km e quasi 500.000 passeggeri trasportati ogni giorno.

Per festeggiare questa storica giornata, sono previste per la giornata numerose iniziative disseminate per tutta la città: grazie al Comune di Milano, ATM, MM e Fondazione Milano – Scuole civiche, in piazza Castello sarà inaugurato un tunnel ‘emozionale’ che con materiale video dell’epoca che racconterà ai milanesi la storia della nascita della linea 1. Il tunnel, lungo 20 metri a alto 5 metri, resterà installato per tutto il mese di novembre. Ingresso gratuito, dal lunedì al venerdì dalle ore 13:00 alle 19:00, sabato e domenica dalle 10:00 alle 19:00.

Inoltre, per tutta la giornata nei vagoni in viaggio e nei mezzanini delle fermate di San Babila, Duomo, Cairoli e Cadorna si svolgeranno le incursioni di teatro, danza e musica degli allievi della Fondazione Milano – Scuole civiche.

Da oggi, poi, e fino al 9 novembre, dalle 10.00 alle 20.00, al via Milano SottoSopra la mostra allestita presso l’Expo Gate che presenterà materiale fotografico storico dell’inaugurazione del 1964 e dei cantieri della metropolitana. La mostra ripercorrerà, attraverso immagini inedite e sorprendenti tratte dall’archivio storico di Metropolitana milanese, le trasformazioni temporanee del paesaggio urbano e quel mondo sotterraneo svelato dai grandi lavori di scavo che misero sottosopra la città dal 1957 al 1964.

Classe 1988, sono nata in un caldo giovedì di agosto in Brera, uno dei quartieri più belli della mia città. Dalla passione (divenuta laurea) per le lingue straniere all'attività di blogger e giornalista freelance, il passo per me è stato molto breve. Oggi mi occupo di comunicazione, ma scrivere di Milano è scrivere delle proprie origini.
RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright Milanoincontemporanea