Milano, Palazzo Reale: il Calendario Pirelli 2015 e 50 anni di scatti d’autore in mostra

Calendario Pirelli

Non c’è anno senza il suo calendario. Pirelli s’intende. E non c’è anno senza che The Cal non attragga l’attenzione dei media circa le immagini che accompagneranno i prossimi 12 mesi.

Per il 2015 ad esempio la creatività è stata affidata all’obbiettivo di Steven Meisel, uno dei più quotati fotografi del fashion, che tra i vari nomi ha immortalato Adriana Lima, Isabeli Fontana, Natalia Vodianova e Candice Huffine. Per questa ultima si tratta di una grande novità: è infatti la prima volta che una modella curvy compare sul calendario più importante del mondo.

“Calendar girls”, come Meisel ha intitolato il suo lavoro, il 42esimo Calendario Pirelli, è stato presentato la scorsa settimana all’Hangar Bicocca di Milano. La scelta di donne soldatesse, seni nudi e donne vestite di lattice? “A mio avviso – ha spiegato l’artista che in pochi giorni ha scattato le immagini senza ripensamenti presso l’Highline Stages di New York – questi sono i modelli estetici di riferimento del mondo odierno. Non volevo fare un calendario concettuale, ma 12 manifesti in cui è la donna, con la sua sensualità, la protagonista assoluta di 12 immagini molto diverse tra loro. Volendo limitare l’utilizzo di abiti e accessori e disponendo della massima libertà creativa, ho trovato molto stimolante giocare con i colori, con il trucco, con i materiali”. Una donna un po’ fetish, forse, che può piacere come no. Ma intanto fa discutere…

Anna Ewers

Anna Ewers in uno scatto di Steven Meisel, The Cal 2015

 

Forma e desiderio. The Cal – Collezione Pirelli a Palazzo Reale

Classe 1988, sono nata in un caldo giovedì di agosto in Brera, uno dei quartieri più belli della mia città. Dalla passione (divenuta laurea) per le lingue straniere all'attività di blogger e giornalista freelance, il passo per me è stato molto breve. Oggi mi occupo di comunicazione, ma scrivere di Milano è scrivere delle proprie origini.
RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright Milanoincontemporanea