1 febbraio 2015: che si fa la prima domenica di febbraio a Milano? Brunch russo, #domenicalmuseo e molto altro!

Domenica 1 febbraio 2015 a Milano

Dopo aver viaggiato per l’Italia e gli Stati Uniti, che ne dite di passare la domenica in Russia? No, non serve fare la valigia e acquistare un biglietto aereo: basta seguire uno degli eventi che Milanoincontemporanea ha scelto per domenica 1 febbraio 2015.

Brunch russo al Bar Liberty 38

Brunch russo al Bar Liberty 38

Brunch russo al Bar Liberty 38

In via Carlo Farini il brunch domenicale è a base di specialità russe e uzbeke. Dopo il grande successo, torna questa domenica 1 febbraio l’appuntamento con il Russian brunch del Bar Liberty 38. Succo di frutta o shot di vodka? Se invece preferite un brunch più tradizionale, dove andare? Scoprite tutto qui.

Russian Sunday Brunch
Bar Liberty 38 – Via Carlo Farini 38
Costo: 15,50 euro a personale
Consigliata la prenotazione al 327.7454584
Per informazioni: info@bar-liberty38.com

Cineclub al Museo Interattivo del Cinema

Ernest e Celestine al Museo Interattivo del Cinema

Ernest e Celestine al Museo Interattivo del Cinema

A Milano esiste un Cineclub vietato… ai grandi! Al MIC – Museo Interattivo del Cinema la domenica è all’insegna di titoli dedicati ai più piccoli.
Continua così con successo l’iniziativa che dal 18 gennaio al 1 marzo 2015 terrà impegnato il pomeriggio domenicale dei piccoli di casa.
Per questo fine settimana l’appuntamento è con Ernest e Celestine, la storia di amicizia tra un orso che sogna di fare l’artista e una topolina che non vuole diventare dentista. Ne vedremo delle belle!

Cineclub al Museo Interattivo del Cinema
Manifattura Tabacchi – viale Fulvio Testi 121
Orario: 15.00
Costo del biglietto d’ingresso al museo: intero 5,50 euro; ridotto 4,00 euro; bambino + adulto 6,00 euro
Telefono: 02.8724 2114

Le Note di Arlecchino presso Palazzina Liberty

Le Note di Arlecchino presso Palazzina Liberty

Le Note di Arlecchino presso Palazzina Liberty

Carnevale si avvicina e in occasione della festa pagana che precede la Pasqua, la Civica Orchestra di fiati del Comune di Milano e La Sala dei Tanti presso la Palazzina Liberty presentano Le note di Arlecchino, spettacolo-concerto per bambini dai 6 ai 12 anni. L’appuntamento previsto per domenica 1 febbraio 2015 (con replica domenica 8 febbraio) vuole divertire e incantare i piccoli. Musiche originali di Mainerio, Caroso, Monteverdi, Scheid, Susato, Gastoldi. La prenotazione è obbligatoria.

Le Note di Arlecchino
Palazzina Liberty – Largo Marinai d’Italia.
Orario: 16.00
Costo del biglietto: 8,00 euro
Per prenotazioni: 347.9223145

#domenicaalmuseo e Palazzo della Regione gratis

#domenicaalmuseo

#domenicaalmuseo: la prima domenica del mese si va al museo gratis

Come ormai sapete tutti, la prima domenica del mese significa #domenicaalmuseo, alias ingresso gratuito nei musei statali di tutta Italia. A Milano le visite libere includono Acquario Civico, Castello Sforzesco, Casa Museo Boschi di Stefano, Cenacolo Vinciano, Gallerie d’Italia, GAM, Museo Archeologico, Museo Civico di Storia naturale, Museo del Risorgimento, Museo Diocesano, Palazzo Morando, Pinacoteca di Brera e Studio Francesco Messina. Ricordiamo anche che tutte le domeniche il Palazzo della Regione è visitabile gratuitamente. Qui trovate tutte le info.

Domenica sera con la Pioneer Dj Night

Pioneer Dj Night

Pioneer Dj Night

Avete da fare domenica 1 febbraio, dalle 23 a mezzanotte? Segnatevi questo appuntamento: a Brescia, per la precisione al QI Clubbing di Erbusco, pochi km fuori Milano, inizia il ciclo di serate musicali animate dalle consolle dei dj testimonial aziendali e dai vincitori del “The Italian Dj Contest”.
Non riuscite a partecipare alla serata? No problem: grazie alla collaborazione con Radio Studio Più potrete ascoltare in diretta la musica dei dj in consolle.
Non male come idea per terminare in bellezza il weekend!

QI Clubbing
Erbusco, Via dell’Industria, 79 – Brescia
Per info: 030724.1250

Classe 1988, sono nata in un caldo giovedì di agosto in Brera, uno dei quartieri più belli della mia città. Dalla passione (divenuta laurea) per le lingue straniere all'attività di blogger e giornalista freelance, il passo per me è stato molto breve. Oggi mi occupo di comunicazione, ma scrivere di Milano è scrivere delle proprie origini.
RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright Milanoincontemporanea