Zona Santambrogio nuovo distretto culturale della Milano Design Week 2015. Gli eventi da non perdere a partire dal 14 aprile 2015!

Milano Design Week 2015 sant'ambrogio

Fervono i preparativi per il Salone del Mobile e la Milano Design Week, e mentre Brera mette a punto gli ultimi dettagli del Brera Design District, in città un nuovo distretto culturale è pronto ad attirare migliaia di milanesi e turisti accorsi da tutto il mondo per partecipare alla fiera numero 1 a livello mondiale per gli operatori del settore.

È Zona Santambrogio il nuovo distretto culturale della Milano Design Week 2015, facente parte del circuito milanese di Fuorisalone.it con il patrocinio del Comune di Milano e il Consiglio di Zona 1.

Vi siete mai persi nella bellezza artistica e storica di questa zona della città? A cominciare dalla Basilica dedicata al Santo Patrono di Milano (ma non solo) si tratta di un quartiere fervente da ogni punto di vista: da quello architettonico a quello culturale con il Museo della scienza e della Tecnica, il Museo Archeologico, la Triennale, lo Spazio Rossana Orlandi, per non parlare degli showroom di design e moda o dei locali alla moda, come lo storico Bar Magenta.

Così, in occasione della Milano Design Week 2015, ecco nascere Zona Santambrogio con il suo calendario di appuntamenti da non mancare: tra i tanti eventi, segnaliamo la collaborazione tra ReRurban Studio, ideatore di Zona Santambrogio, e l’azienda di progettazione del verde Floema che insieme costruiranno un progetto di Urban Gardening capace di mixare design e green feeling attraverso un’installazione che coinvolga i sensi: un giardino che appare spontaneo. L’installazione sarà all’interno della mostra-mercato Flora et Decora, all’interno della Basilica di Sant’Ambrogio da giovedì 16 aprile a domenica 19 aprile 2015.

Per saperne di più del calendario di eventi di Zona Santambrogio consigliamo di consultare il sito o l’evento già presente su Facebook.

Classe 1988, sono nata in un caldo giovedì di agosto in Brera, uno dei quartieri più belli della mia città. Dalla passione (divenuta laurea) per le lingue straniere all'attività di blogger e giornalista freelance, il passo per me è stato molto breve. Oggi mi occupo di comunicazione, ma scrivere di Milano è scrivere delle proprie origini.
RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright Milanoincontemporanea