SHARE’NGO: dal 15 giugno 2015 a Milano arriva il car sharing elettrico con costi agevolati per molti, scopri i dettagli!

Share N Go car sharing elettrico Milano

A Milano non si arresta il programma di mobilità sostenibile messo in moto da Palazzo Marino. Dopo aver incrementato il numero di mezzi di bike sharing, aver dato vita al progetto di due ruote a pedalata assistita, l’imminente scooter sharing by Eni Enjoy, il servizio di car sharing vede l’introduzione di una novità assoluta.
Si chiamano SHARE’NGO e sono le prime 100 auto elettriche a due posti che da lunedì 15 giugno arriveranno in città. 
Un vanto europeo quello del capoluogo lombardo, come ha sottolineato l’Assessore alla mobilità Pierfrancesco Maran: «Per la prima volta i mezzi elettrici offrono un car sharing ‘one way’ puro, non prevedendo più l’obbligo di essere riportati alle colonnine di ricarica».

Dove trovare le SHARE’NGO? In giro per la città, proprio come già accade per gli altri servizi di car sharing (Enjoy, Car2Go, Twist e GuidaMi).

www.equomobili.it

Sharen’go Milano, il car sharing elettrico

Come funziona? Il servizio è utilizzabile e prenotabile attraverso l’app per smartphone o il sito web.
La vettura ha un’autonomia di circa 100 km ma trattandosi di un veicolo elettrico la stessa autonomia verrà “bloccata” al 20% dell’utilizzo. In quel caso la vettura non sarà più prenotabile e un tecnico SHARE’NGO si recherà sul posto sostituendo il mezzo con un altro a pieno carico.

Quanto costa? La miglior risposta sarebbe dipende, in quanto i prezzi sono variabili (da 24 a 28 cent al minuto) a seconda dell’utente. Pendolari, mamme, studenti fuori sede e persone che vivono lontane dalle stazioni delle metropolitana saranno infatti agevolati con tariffe minori.

Un car sharing democratico dunque, con una attenzione particolare per le donne che dall’1 alle 6 di notte potranno utilizzare gratuitamente il servizio – in modo da poter tornare a casa in tutta sicurezza.

Tutti coloro che si iscriveranno al servizio entro il 15 giugno (al costo di 10,00 euro) avranno a disposizione 500 minuti di utilizzo gratuito.

Classe 1988, sono nata in un caldo giovedì di agosto in Brera, uno dei quartieri più belli della mia città. Dalla passione (divenuta laurea) per le lingue straniere all'attività di blogger e giornalista freelance, il passo per me è stato molto breve. Oggi mi occupo di comunicazione, ma scrivere di Milano è scrivere delle proprie origini.
RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright Milanoincontemporanea