Milano di corsa e colorata con The Color Run 2015! La tappa conclusiva all’Autodromo di Monza il 12 settembre 2015, ecco come iscriversi e partecipare

the color run

È davvero tutto pronto per il ritorno meneghino della corsa più divertente e colorata che Milano possa offrire ai suoi abitanti-podisti.

Dopo il successo a Torino, Firenze, Trento, Trieste, Genova, Bari e Rimini, l’ottava e ultima tappa di The Color Run 2015 sbarcherà sabato 12 settembre all’Autodromo Nazionale di Monza

Qui, tra sport e divertimento, appassionati o professionisti potranno correre a ritmo di musica.

Come funziona? Alla linea di partenza i partecipanti, uomini o donne, adulti o giovanissimi tutti possono prendere parte!, indosseranno una maglietta bianca che, lungo i 5 km di percorso, verrà colorata: ad ogni km infatti saranno posizionate “zone di colore” che con le loro polveri colorate al 100% naturali coloreranno i presenti.

Come si partecipa? Per iscriversi basta andare sul sito della manifestazione (cliccate qui). Il costo è di 23,99 euro a partecipante; sono comunque previste riduzioni per gruppi a partire da 4 persone (20,99 euro a testa), ragazzi dagli 8 ai 13 anni (11,99 euro) e bambini fino a 7 anni (3,00 euro, escluso race kit). Prima di partecipare però ricordatevi di ritirare il kit composto da t-shirt, sacchetto con polvere colorata, fascetta asciuga sudore, pettorale e tattoo disponibile da mercoledì 9 a venerdì 11 settembre in centro a Milano – per i ritardatari nella giornata di sabato nella zona box dell’Autodromo saranno disponibili dalle 10.00 alle 14.30.

Il ritrovo in Autodromo è a partire dalle 10.00 presso il Color Village; la gara invece comincerà alle 15.30.

Pronti, partenza di corsa e… via a colorarci!

Classe 1988, sono nata in un caldo giovedì di agosto in Brera, uno dei quartieri più belli della mia città. Dalla passione (divenuta laurea) per le lingue straniere all'attività di blogger e giornalista freelance, il passo per me è stato molto breve. Oggi mi occupo di comunicazione, ma scrivere di Milano è scrivere delle proprie origini.
RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright Milanoincontemporanea