Aperitivo o Vendemmia? Tutto in una sera, l’8 ottobre 2015, nei negozi di via Montenapoleone in apertura straordinaria fino alle ore 22

Boutique del centro di Milano eccezionalmente aperte fino a tarda sera; vini pregiati dai migliori terroir del Bel Paese. Stasera l‘aperitivo dei milanesi è in via Montenapoleone. Ecco di cosa si tratta e dove passare.Eccoci arrivati ad una nuova edizione de La vendemmia della via Montenapoleone, la rassegna organizzata dall’Associazione di Via MonteNapoleone e coinvolge le eleganti strade del Quadrilatero della Moda.

Dalle ore 18 alle ore 22.30 (circa), lo shopping – i negozi resteranno aperti fino alla fine dell’evento – sarà affiancato da un momento di condivisione: ogni boutique dell’Associazione ospiterà una degustazione di vini pregiati, in compagnia di sommelier italiani e internazionali.

L’evento è realizzato con la collaborazione dell’ Unione del Commercio di Milano e con il patrocinio dell’Assessorato al Commercio, Turismo e Servizi di Regione Lombardia, La  Provincia di Milano ed Il Comune di Milano.

TEDESCHI_Maternigo Valpolicella Superiore 2012.jpg

TEDESCHI_Maternigo Valpolicella Superiore 2012.jpg

Quali gli indirizzi proprio da non perdere? Ce n’è per tutti i gusti e tutte le tasche.

Ecco la nostra top 5 in ordine alfabetico:

    • Chantecler – con vino Tramaglino – via Santo Spirito, 5
    • La Martina – con Fattoria Dianella – via Pietro Verri, 4
    • Larusmiani – con Marchesi Mazzei: Castello Fonterutoli 2011 Chianti Classico, Gran Selezione e Vermentino 2014 IGT Toscana – via Montenapoleone
    • Pinko – con Amarone Tedeschi: degustazione dell’Amarone della Valpolicella DOCG 2011 e del Maternigo Valpolicella DOC Superiore 2012- via Montenapoleone, 26
    • Sergio Rossi – con Valdo: degustazione di prosecco Valdo Cuvée 1926 – via Montenapoleone, 27

Per ulteriori informazioni e la mappa completa de La Vendemmia in via Montenapoleone: www.associazionemontenapoleone.it o sulla pagina Facebook AssociazioneDellaViaMonteNapoleone.

Arianna Tacchini

A 23 anni forse si è ancora troppo inesperti della vita ed è difficile conoscere chi si è sul serio. Quello che so di me è che sono nata in una famiglia in cui il suono della macchina da cucire era presente nella mia quotidianità di bambina, così come il cercare di riconoscere i differenti tessuti e l’imparare ogni giorno ad amare le sensazioni che davano al tatto.
 Studentessa in Editoria, culture della comunicazione e della moda. Il mondo è la mia casa, ma la mia imperfetta famiglia è insostituibile, il mio carica batterie è un biglietto aereo e qualsiasi tipo di canzone può essere la colonna sonora della mia giornata, dipende da come mi sveglio! I mercati sono i migliori negozi del mondo e i cortili di Milano la miglior scenografia. Lunatica per passione, ma concreta e sognatrice per scelta.
RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright Milanoincontemporanea