Expo dopo Expo: che fine farà il Mercato Metropolitano di Milano? Benvenuti al Mercato di Porta Genova! Ecco cosa cambia e… cosa resta!

In tanti si chiedevano che fine avrebbero fatto le icone di Expo Milano 2015 ed ExpoinCittà: l’Albero della Vita, i Padiglioni, la Darsena, Mercato Metropolitano. Di qualcuno avevamo azzeccato le sorti, ma il grande luna park dello street food dell’ex scalo ferroviario dei Navigli ha superato ogni tentativo di previsione.

Nuovo nome. Vecchio (e consolidato) formato. Dal 1° novembre il Mercato Metropolitano si chiama Mercato di Porta Genova e andrà avanti ben oltre Capodanno 2016.

Il nome è un omaggio al quartiere che ha ospitato uno dei progetti di maggiore impatto sulla città e la sua community (era in lizza pure ai Vivaio Awards!). Il concept è dedicato agli amanti della vita sana.

Un successo troppo grande perché chiudesse: dopo la lunga stagione dell‘Expo, il Mercato di Via Valenza resterà aperto fino a gennaio 2016 guidato da UNAPROA (l’Unione che raggruppa 125 Organizzazioni di Produttori ortofrutticoli, agrumari e di frutta in guscio) e dai 5 Colori del Benessere. Nello spazio interno, infatti, grande spazio a frutta e verdura, che resteranno protagoniste.

Qui, si potranno continuare ad acquistare e gustare prodotti freschi e di stagione anche in autunno e in inverno. [continua dopo il salto]

Il commento del Presidente di UNAPROA, Ambrogio de Ponti, è esaustivo: “Siamo molto felici di poter continuare questa avventura iniziata il maggio scorso. Questo progetto per me e tutti i soci di UNAPROA è l’occasione ideale per raccontare ai cittadini l’importanza per la salute di uno stile di vita alimentare in cui la frutta e la verdura sono protagoniste. Il nostro marchio collettivo “5 Colori del Benessere”, garantisce la qualità e la rintracciabilità dei prodotti ortofrutticoli raccontandone la storia, passaggio dopo passaggio, dalla coltivazione alla lavorazione, dalla selezione al confezionamento. Da novembre il nostro Mercato di Porta Genova metterà in mostra il meglio dell’agroalimentare, con un’ampia area interna che valorizza la frutta e la verdura attraverso percorsi dedicati e scuole di cucina. Nella stagione invernale lo street food dello spazio esterno lascerà il posto ai mercatini stagionali e non mancherà l’intrattenimento”.

Altro che mercatino delle pulci a cui ci aveva abitutato per decenni: ora il Mercato di Porta Genova, Metropolitano, che dir si voglia, perpetua la cultura del far bene a Milano. Prodotti sani che non sono solo una passeggera moda da Expo. Bravi tutti.

Sono nata al Fatebenefratelli, zona Brera, una delle zone più bohemienne di Milano, che non poteva che portarmi alla laurea in Storia dell'Arte. Nel 2009 ho fondato Milanoincontemporanea per non metterla da parte.
RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright Milanoincontemporanea
Riguardo a Paola Perfetti

Sono nata al Fatebenefratelli, zona Brera, una delle zone più bohemienne di Milano, che non poteva che portarmi alla laurea in Storia dell'Arte. Nel 2009 ho fondato Milanoincontemporanea per non metterla da parte.