Lavorare a Milano: tra le offerte e le opportunità, il 25 novembre 2015 da Dialogo nel Buio si svelano i segreti delle risorse umane. Ecco come!

Mercoledì, 25 novembre 2015, alle ore 17.30, presso l’Istituto dei Ciechi di Via Vivaio 7,
MConsulting – Società di Ricerca e Selezione del Personale – presenta “Difficoltà per volontà = vittoria”, evento-aperitivo con Dialogo Nel Buio e mostra fotografica che ha l’obiettivo di sensibilizzare i Manager HR verso i temi legati alla disabilità, concentrandosi sulla centralità della persona, facendo della diversità una differenza che può arricchire, senza togliere. Avete presente il concetto, molto attuale, di resilienza

Organizzato in collaborazione con SGA – Centro per la Sicurezza e la gestione ambientale e Si-BONE – Società con approccio chirurgico mininvasivo per il trattamento della dislocazione e della disfunzione dell’articolazione sacroiliaca, MConsulting dichiara il suo impegno continuativo nel raggiungimento dei piccoli grandi obbiettivi per permettere alle persone con disabilità di godere pienamente di tutti i diritti umani e delle libertà fondamentali.

Durante l’evento ci saranno dei momenti di lettura del libro per Bambini “Il pentolino di Antonino” di Isabelle Carriere (sul concetto di resilienza, intesa come capacità di fronteggiare situazioni di crisi e di come un incontro, una relazione possa permetterci di resistere, costruire e riorganizzare positivamente la propria vita nonostante le situazioni difficili vissute), l’esperienza sensoriale del percorso “Dialogo nel Buio”; la mostra fotografica dei cestisti della Special Team Basket di Pavia e degli schermisti dell’A.I.P.P.S (Associazione Internazionale di psicologia e psicoanalisi dello sport) commentata dai bambini di una scuola materna di Milano dai 3 a 5 anni, con l’obbiettivo di mostrare come la diversità viene percepita dagli occhi dei bambini (in grado di vedere ben oltre le apparenze!); un aperitivo, preparato e servito dallo staff di ProcacciniQuattordici, Cooperativa Sociale impegnata a Milano nel fornire un aiuto concreto alle persone con disagio psichico.

L’evento sarà anche la sede per la presentazione di una serie di progetti ideati da MConsulting specializzata nella Ricerca e Selezione di professionisti appartenenti alle categorie protette (L.g. 68/99), a supporto del team Risorse Umane per favorire il corretto inserimento dei professionisti con disabilità per cui non vi siano cali di efficienza imputabili ad una assunzione considerata il più delle volte imposta e dovuta“, ci spiega Giovanna Bonura di MConsulting. Le abbiamo rivolto qualche domanda in vista di questo pomeriggio .

RadCor

MConsulting offre opportunità di lavoro anche ai ragazzi disabili: perché, da quando si è aperta a questo mercato?
MConsulting è una Società di Selezione del Personale di Milano. Nel corso degli anni abbiamo maturato una solida esperienza nel mondo HR collaborando con diverse realtà aziendali. Ci siamo specializzati nell’attenta selezione di professionisti appartenenti alle categorie protette (L.g. 68/99); il nostro impegno è teso a far sì che l’inserimento non risponda semplicemente ad un obbligo di legge, ma alle esigenze di efficienza e clima aziendale positivo.

Solo baristi o camierieri in strutture ad hoc? Quali le modalità di integrazione?
Cerchiamo prima di tutto professionisti, con o senza disabilità, che soddisfino le esigenze delle aziende. Quotidianamente incontriamo brillanti candidati con disabilità per diverse posizioni (Analyst, Sales, Ingegneri, Addetti Comunicazione e Marketing), lontane dallo stereotipo della disabilità “vincolata” all’improduttività, alla difficoltà, ad un freno.
La maggior parte dei candidati con disabilità che incontriamo sono laureati, con conoscenza di almeno una lingua e competenze informatiche, desiderosi di sfide lavorative che consentano loro di mettersi in gioco e mettere al servizio degli altri il loro bagaglio conoscitivo ed esperienziale.

Quali sono i contesti?
MConsulting supporta le direzioni HR che vogliono effettuare inserimenti di professionisti disabili in azienda in modo responsabile e costruttivo tale da evitare inefficienza, assenteismo, e spirali perverse quali le cause per discriminazione. Purtroppo troppo spesso la disabilità non viene accettata negli ambienti di lavoro solo per una scarsa sensibilizzazione a valori importanti di accoglienza che dovrebbero essere valutati e considerati al pari dei risultati aziendali. In più ci piace pensare che la disabilità non esista ma siano solo gli ambienti che rendano disabili. L’attenta selezione e la massima collaborazione con il team HR aziendale è estremamente importante in quanto riesce a coniugare perfettamente i contenuti della nostra mission.
Per questo e per una sorta di spirito di servizio insito nei valori da noi condivisi: crediamo nel nostro lavoro e nelle competenze dei nostri candidati.

Sono nata al Fatebenefratelli, zona Brera, una delle zone più bohemienne di Milano, che non poteva che portarmi alla laurea in Storia dell'Arte. Nel 2009 ho fondato Milanoincontemporanea per non metterla da parte.
RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright Milanoincontemporanea
Riguardo a Paola Perfetti

Sono nata al Fatebenefratelli, zona Brera, una delle zone più bohemienne di Milano, che non poteva che portarmi alla laurea in Storia dell'Arte. Nel 2009 ho fondato Milanoincontemporanea per non metterla da parte.