Camminare sulle acque del lago? Pronta la passerella di Christo: ecco dove e quando provarla!

E’ ‘l’opera d’arte’ del momento. The Floating Piers, i ponti galleggianti del duo di artisti della Land Art, Christo, è pronta su Lago Iseo per essere vissuta da turisti e amanti del lago. Quando? A che ora?L’evento su Facebook* ha registrato il tutto esaurito già prima di Pasqua, tuttavia più si avvicina il 18 giugno più fremono le prenotazioni – non necessarie, tant’è la voglia di sperimentare l”impacchettamento” del Lago.

Come nella tradizione del lavoro dell’artista, anche il Lago d’Iseo “Sarà rivestito di tessuto giallo cangiante”. Si tratta di un “sistema modulare costituito da 200.000 cubi in polietilene ad alta intensità. Ricoperte da 70.000 metri quadrati di tessuto a trama fitta (tutto materiale rimovibile e riciclabile), le passerelle (fissate al fondale con 200 ancore) creeranno sulle acque del lago un percorso pedonale di oltre tre chilometri, un sogno inseguito per anni dal famoso maestro della Land Art e da sua moglie Jeanne Claude, scomparsa nel 2009”, cit. Ansa.it.

I ponti galleggianti di Christo sono una passerella della lunghezza di 4,5 km che dal 18 giugno al 3 luglio collegheranno Sulzano a Monte isola. In che modo? Camminando sulle acque della sponda bresciana del lago di Iseo.

I lavori sono conclusi con immensa soddisfazione dell’artista bulgaro Christo, che nel nostro Paese è riuscito a realizzare quello che altrove gli era stato negato.

“Dopo aver impacchettato le coste australiane e quelle della California, dopo aver subito il diniego delle autorità argentine e nipponiche, sarà “la prima volta in cui Christo riuscirà a fare il sistema di pontili che per due settimane trasformeranno le vedute del lago lombardo” spiega la nostra fonte.

Orari di accesso della passerella sul Lago di Iseo

Dalle ore 7 del 18 giugno.
La passerella sarà aperta H 24 meteo, parola dell’artista.

Il cui invito è: “salire in passerella senza scarpe per cogliere la sensazione della camminata sull’acqua” (fonte: Ansa.it).

count down

 

I collegamenti

Si svilupperanno circolarmente da Sulzano (sulla terraferma) a Monte Isola (la più alta isola lacustre d’Europa) all’Isola di San Paolo, “una striscia di giallo profondo, che a contatto con l’acqua diverrà quasi rossa, seguendo con un magnifico contrasto il percorso della luce”.

L’opera sarà accessibile da 3 punti:

Sulzano: raggiungibile con treno o navetta (vedi sezioni Auto+Navetta o Treno)
Peschiera Maraglio su Monte Isola: raggiungibile tramite battello (vedi sezione Battello)
Sensole su Monte Isola: raggiungibile tramite battello (vedi sezione Battello)

Per ulteriori informazioni e aggiornamenti in tempo reale:

Sono nata al Fatebenefratelli, zona Brera, una delle zone più bohemienne di Milano, che non poteva che portarmi alla laurea in Storia dell'Arte. Nel 2009 ho fondato Milanoincontemporanea per non metterla da parte.
RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright Milanoincontemporanea
Riguardo a Paola Perfetti

Sono nata al Fatebenefratelli, zona Brera, una delle zone più bohemienne di Milano, che non poteva che portarmi alla laurea in Storia dell'Arte. Nel 2009 ho fondato Milanoincontemporanea per non metterla da parte.