3 appuntamenti per giocare a Milano: saloni del giocattolo, laboratori e mostre di novembre, aspettando Natale 2016

A Milano non c’è solo il più grande Lego store d’Italia; il MuBa, il museo del bambino; le escape rooms cui fare l’aperitivo e fuggire; il negozio di Babbo Natale aperto tutto l’anno. A novembre 2016 Milano gioca: ecco 3 appuntamenti da non perdere per grandi e piccini.

#1. G! come Giocare: Salone del Giocattolo -18-19-20 novembre 2016


A Fieramilanocity torna la tre giorni dedicati al gioco per tutta la famiglia, in vista del Natale, ma non solo.

Gli amanti di Star Wars troveranno i loro eroi insieme a tornei di giochi da tavolo, dimostrazioni e laboratori per tutti.

Grandi classici e addobbi natalizi faranno il paio, dal 18 al 20 novembre, con novità da oltre 100 tra le più importanti aziende nazionali e internazionali del settore del giocattolo. Su una superficie di 10.000 metri quadri ecco piste di automobiline, trenini, videogames, costruzioni, macchinine a pedali, bambole, peluches e giochi da tavolo.

Da non perdere per: il puzzle più grande del mondo con oltre 40.000 pezzi .

In vista del prossimo Natale, anche la “stanza dei giochi più grande che c’è”.

G! come Giocare: Salone del Giocattolo -18-19-20 novembre 2016
Fieramilanocity – Padiglione 3 (Via Colleoni)
Ingresso Porta Colleoni (Viale Scarampo – MM Portello)
Info: 02/39210458 – 800126970 – gcomegiocare.it
Orari: dalle 10.00 alle 20.00
Ingressi: intero adulto 10 euro, ridotto con iscrizione alla newsletter 6 euro.
Bambini fino a 14 anni 1 euro – Gratis per i bambini sotto i 2 anni
gcomegiocare.it/

#2. Giochi e letture per l’infanzia al Mare Culturale Urbano di Milano

Si chiama “Ribelle come una lumaca” la tre giorni organizzata da l’Oasi del Piccolo Lettore, progetto di promozione della lettura per l’infanzia realizzato dell’Associazione Zero Zero con il sostegno di Funder 35.

Da venerdì 4 a domenica 6 novembre, al Mare Culturale Urbano di via Giuseppe Gabetti 15 e con ingresso libero, bambine e bambini (dai 3 anni in su) e i loro genitori potranno contare su bookshop temporaneo (aperto il venerdì pomeriggio, il sabato e la domenica tutto il giorno, (fino alle ore 19) e alcuni speciali momenti dedicati a letture e laboratori (gratuiti) per confrontarsi sul tema della “lentezza” e provare a scoprire quanto può far bene rallentare.

Per i ‘laboratori ‘della noia’ e le letture è consigliata la prenotazione a oasidelpiccololettore@gmail.com.

Da non perdere per: domenica 6 novembre, come tutte le settimane, il pranzo della domenica con piatti alla carta o a menù fisso (25 €, bevande escluse, vegetariano 20 €) ; menù dedicato ai bambini e alle bambine (15 €) con attività di gioco incluse, dalle ore 13.30 alle ore 15.30.
In abbinato, anche letture di libri selezionati per i più piccoli.
Per il pranzo (e le attività di gioco), prenotazione consigliata al 331/8134754, dalle 10.00 alle 19.00.

Tutto l’anno: un corner dedicato al gioco libero, allestito grazie alla collaborazione con Hape Toys Italia, azienda che realizza giocattoli a basso impatto ambientale e ad alta responsabilità sociale.

E in vista di Natale 2016

Al mare culturale urbano si terranno:

  • 13 novembre: laboratorio “Carta”, dedicato alla creazione di origami e piccoli libricini da personalizzare;
  • 20 novembre:si dipingerà con tempere e acquerelli;
  • 27 novembre: si creeranno “braccialetti dell’amicizia”;
  • 4 dicembre: si prepareranno oggetti dedicati all’inverno altri dedicati al Natale,
  • 11 dicembre:si prepareranno oggetti per decorare l’albero;
  • il 18 dicembre: sono previste alcune letture di storie a tema natalizio e la scrittura di letterine a Babbo Natale;
  • da giovedì 22 a sabato 24 dicembre: nell’Oasi del Piccolo Lettore , un bookshop temporaneo e laboratori gratuiti (sempre dai 3 anni in su) “Segni e disegni. Perchè regalare un libro ai bambini?” (prenotazione consigliata scrivendo a oasidelpiccololettore@gmail.com).

Per conoscere il calendario completo degli appuntamenti e trovare maggiori informazioni su tutte le attività, visitare il sito maremilano.org

Contatti: info@maremilano.org, tel. 02/89058306
facebook, linkedin: mare culturale urbano / twitter, instagram: maremilano

#3. Fondazione Carriero Kids: l’arte contemporanea e i più piccoli in pieno centro a Milano

fondazione-carriero-milano

Fondazione Carriero Kids è il progetto della Fondazione Carriero che accompagna i più giovani alla scoperta dell’arte contemporanea.

Da sabato 5 novembre propone n nuovo ciclo di appuntamenti riservati ai piccoli visitatori, incentrati sui temi della mostra FASI LUNARI. Il percorso espositivo comprende 23 opere di Albert Oehlen e di sei suoi ex-studenti (Peppi Bottrop, Andreas Breunig, Max Frintrop, Fabian Ginsberg, Yuji Nagai e David Ostrowski) ed è il racconto dello scambio creativo nato tra le aule della Kunstakademie di Düsseldorf per proseguire oltre i muri dell’accademia. La mostra in corso sino al 4 febbraio 2017 è curata da Francesco Stocchi e Albert Oehlen stesso.

FONDAZIONE CARRIERO KIDS
Tornano i laboratori per bambini sulla mostra Fasi Lunari.

  • Sabato 5 e 19 novembre 2016, sabato 14 e 28 gennaio 2017 | Ore 16.00
    Le fasi colorate della Luna
    Laboratorio dedicato ad Albert Oehlen e ai suoi ex-allievi
  • Sabato 12 e 26 novembre 2016, sabato 21 gennaio 2017 | Ore 16.00
    Un albero per tutte le stagioni
    Laboratorio dedicato ad Albert Oehlen

I laboratori didattici, gratuiti, sono rivolti ai bambini tra i 6 e gli 11 anni di età – più piccoli se accompagnati dai genitori –, sono della durata di circa 90 minuti e vengono gestiti da personale specializzato.

Ore 16.00, tutti i sabati di novembre 2016 e sabato 14, 21 e 28 gennaio 2017.
L’ingresso ai laboratori è libero sino a esaurimento posti ed è richiesta la prenotazione.

Fondazione Carriero

via Cino del Duca, 4 – 20122 Milano
Orari di apertura:a perto tutti i giorni dalle 11.00 alle 18.00 su appuntamento| sabato accesso libero dalle 11.00 alle 18.00 | domenica chiuso
info@fondazionecarriero.org | Tel. +39 02 36747039.
fondazionecarriero.org 

Sono nata al Fatebenefratelli, zona Brera, una delle zone più bohemienne di Milano, che non poteva che portarmi alla laurea in Storia dell'Arte. Nel 2009 ho fondato Milanoincontemporanea per non metterla da parte.
RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright Milanoincontemporanea
Riguardo a Paola Perfetti

Sono nata al Fatebenefratelli, zona Brera, una delle zone più bohemienne di Milano, che non poteva che portarmi alla laurea in Storia dell'Arte. Nel 2009 ho fondato Milanoincontemporanea per non metterla da parte.