1000 miglia a Milano: rivive la storia nascosta della corsa senza tempo!

1000 miglia a Milano: torna la corsa più bella del mondo – ecco quando! Per l’occasione, scopriamo una storia milanese ancora non molto nota!

1000 miglia a Milano: sembra incredibile, e forse non tutti se ne erano accorti, ma a Milano la corsa automobilistica made in Italy più amata al mondo non era mai passata.

Eppure, questa che per molti è una “corsa senza tempo”, ” la più bella del mondo”, venne ideata proprio a Milano.

La 1000 miglia arriverà per la prima volta sotto la Madonnina la mattina di sabato 19 maggio, in occasione dell’ultima tappa Parma-Brescia, quando i 450 equipaggi dei partecipanti all’edizione del 2018 saranno in piazza del Duomo.

Il passaggio sarà coronato dal Controllo del Timbro, un classico della corsa, che per la prima volta avverrò sotto le guglie del Duomo.

Dopo il passaggio a Milano, i veicoli si dirigeranno verso Arese e il rinnovato Museo storico Alfa Romeo, conosciuto anche come “la macchina del tempo”, dove saranno disputate alcune prove cronometrate sul piccolo circuito dell’ex stabilimento del Biscione. Sarà questo un omaggio, a novant’anni di distanza, alla vittoria di Campari e Ramponi del 1928, con l’Alfa Romeo 6C 1500 SS.

1000 Miglia per la prima volta torna a Milano: ecco la storia che non tutti sanno!

Nei primi anni Venti, in pieno clima futurista, Franco Mazzotti, Aymo Maggi e Renzo Castagneto (i tre bresciani tra i futuri fondatori), gareggiando con le loro macchine in velocità con il treno, si recavano ogni settimana a Milano, al Biffi in Galleria, covo degli appassionati di automobilismo quali Borzacchini, Brilli Peri, Danese, Nuvolari e Varzi.

Qui conobbero il “quarto moschettiere” Giovanni Canestrini, giornalista responsabile dei motori per la Gazzetta dello Sport. I quattro amici, proprio in Galleria, decisero di «creare qualcosa di assolutamente nuovo e sensazionale, per scuotere il mondo dell’automobilismo dal torpore e ricordare le nostre tradizioni sportive».

A quegli incontri seguì l’appuntamento a casa di Canestrini, a Milano, in via Bonaventura Cavalieri, dove il 2 dicembre 1926 fu deciso di organizzare una corsa da Brescia a Roma e ritorno.

Il percorso ipotizzato misurava 1600 km e Franco Mazzotti disse: «Cioè mille miglia; e allora perché non Coppa delle 1000 miglia?».

Meno di quattro mesi più tardi, il 26 marzo 1927, una vettura costruita proprio a Milano, l’Isotta Fraschini condotta da Aymo Maggi e Bindo Maserati fu la prima a partire da Viale Venezia a Brescia verso Roma.

La leggenda della Freccia Rossa aveva preso il via.

Il percorso della 1000 miglia, tuttavia, non prevedeva il passaggio nel capoluogo lombardo.

Fu solo nel 1947 che la corsa transitò per la prima volta nel territorio milanese. Durante il periodo bellico, i ponti sul fiume Po erano stati distrutti e, nel 1947, non ancora completamente ricostruiti.

Al ritorno da Roma, per non rischiare il passaggio su ponti provvisori o di barche, gli organizzatori furono costretti a deviare la corsa su Torino, dove si trovava l’unico ponte in grado di reggere in sicurezza il passaggio di ottantotto auto da competizione. Per questo motivo, sia nel 1947 sia nel 1948, la 1000 miglia passò in provincia di Milano nel suo ritorno verso Brescia, senza però entrare in città.

Da anni, tuttavia, la Freccia Rossa meditava un omaggio al luogo dove fu concepita: il cuore di Milano.

1000 Miglia per la prima volta torna a Milano: il passaggio a Milano

Di seguito il percorso previsto per il passaggio della 1000 miglia a Milano.

– Provenienza dal raccordo Autostrada del Sole, via Giovanni Battista Cassinis, via Carlo Marocchetti, piazzale Luigi Emanuele Corvetto, corso Lodi, piazzale Lodi, corso Lodi, porta Romana, corso di Porta Romana, piazza Giuseppe Missori, via Giuseppe Mazzini,

– piazza del Duomo (Controllo timbro): Mercedes-Benz Challenge e Ferrari Tribute dalle ore 9:00; auto 1000 miglia dalle 10:15 alle 13:30,

– via Giuseppe Mengoni, via Santa Margherita, piazza della Scala, via Alessandro Manzoni, piazza Cavour, via Filippo Turati, piazza della Repubblica, via Monte Santo, piazzale Principessa Clotilde, bastioni di Porta Nuova, piazza 25 Aprile, via Francesco Crispi, bastioni di Porta Volta, piazzale Biancamano, viale Elvezia, viale Giulio Douhet, viale Francesco Melzi d’Eril, corso Sempione, piazza Firenze, viale Certosa, piazzale Francesco Accursio, viale Certosa, controviale viale Certosa, piazzale ai Laghi, via del Ghisallo, via Bressanone, via Gallarate verso Arese.

1000 Miglia per la prima volta torna a Milano: la nostra 1000miglia

Che ricordi! Li rivanghiamo con voi! https://www.milanoincontemporanea.com/2011/05/14/milanoincontemporanea-mille-miglia-acqua-di-parma-viaggio-auto-d%E2%80%99epoca-mr-bean-madalina-ghenea/

Sono nata al Fatebenefratelli, zona Brera, una delle zone più bohemienne di Milano, che non poteva che portarmi alla laurea in Storia dell'Arte. Nel 2009 ho fondato Milanoincontemporanea per non metterla da parte.
RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright Milanoincontemporanea
Riguardo a Paola Perfetti

Sono nata al Fatebenefratelli, zona Brera, una delle zone più bohemienne di Milano, che non poteva che portarmi alla laurea in Storia dell'Arte. Nel 2009 ho fondato Milanoincontemporanea per non metterla da parte.