Serie Tv a Milano: protagoniste di Festival, ecco i numeri da non perdere!

SERIES DAY, FeSt, e Fox Circus: a Milano è un settembre-ottobre-novembre 2018 ricco di appuntamenti per tutti gli amanti delle serie Tv!

Oltre 300 persone, una settimana fa (lunedì 17 settembre), hanno partecipato a SERIES DAY – Parliamo di Cose Serie, la prima giornata dedicata alla serialità televisiva organizzata per il primo anno all’interno della prima Milano Movie Week da un’idea di Cristina Pepe e Filippo De Bortoli ad Anteo Palazzo del Cinema con ospiti – tra gli altri – le sorelle del doppiaggio Fiamma e Giuppy Izzo, la “Scianel” di Gomorra – la serie Cristina Donadio, e poi reduci da “Il Miracolo”, ultimo successo di Sky Atlantic, lo scrittore Niccolò Ammaniti e la protagonista femmnile “Sole”, alias Elena Lietti.

Moltissimi milanesi si sono segnati in agenda l’appuntamento con la quattro giorni organizzata da Marina Pierri e Giorgio Viaro, “FeST“, cioé il Festival delle Serie Tv previsto dall’11 al 14 ottobre al Santeria Social Club –

ecco il programma.

Come se non bastasse, dal 30 novembre al 2 dicembre allo spazio THE BASE di Milano arriva il FOX CIRCUS, un intero weekend organizzato da Fox Networks Group Italy composto da 52 ore di intrattenimento non-stop: un percorso esperienziale di oltre 3500 metri quadri, aperto 24 ore su 24 che farà vivere al pubblico in modo totalmente inedito alcune delle serie più amate come The Walking Dead e Grey’s Anatomy, passando per American Horror Story e I Simpson, con  esperienze immersive e interattive, incontri, panel a tema con ospiti italiani e internazionali, première, maratone, concerti e dj set.

Anche in questo caso l’evento sarà gratuito e libero fino ad esaurimento posti, a dimostrazione di come Milano sia sempre più ricettiva nei confronti del mezzo audiovisivo “a puntate” e di come le serie Tv siano oggi lo strumento più immediato, pratico e contemporaneo per raccontare le mille sfaccettature dell’epoca moderna e dei suoi accadimenti.

La scelta di […] un filo conduttore offre una  chiave di lettura immediata per cogliere come  e quanto il linguaggio seriale sia oggi ‘il’ linguaggio  preferito per trattare e sviscerare l’attualità. In questa  prospettiva «Series Day – parliamo di cose SERIE» si pone come pilota di una più ampia rassegna che nel 2019 vorrebbe esplorare e sviluppare  il rapporto tra Milano e il mondo delle Serie, con un’originale modalità  di racconto sospeso tra immaginario collettivo e storia della Città” – spiegavano Pepe e De Bortoli, patron di SERIES DAY.

Un punto di vista coerente e che ci pare coincida con il trend attuale di chi si occupa di intrattenimento ed eventi a Milano se guardiamo alla ricca programmazione che la nostra città, in questo e per i mesi a venire, pare voglia regalare ai patiti di serie, telefilm (come si chiamavano una volta) e binge watching (come si chiamano in gergo le ‘scorpacciate’ di puntate, una di seguito all’altra, fino al finale di stagione).

Per la prima volta da condividere realmente dentro luoghi deputati alla fruizione in partecipazione “diretta” anziché nel buio delle proprie case, quando Twitter e i divano rolling digitali erano gli unici margini di condivisione e commento.  Come a dire: patiti seriali sì, ma solo in sharing experience.

Sono nata al Fatebenefratelli, zona Brera, una delle zone più bohemienne di Milano, che non poteva che portarmi alla laurea in Storia dell'Arte. Nel 2009 ho fondato Milanoincontemporanea per non metterla da parte.
RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright Milanoincontemporanea
Riguardo a Paola Perfetti

Sono nata al Fatebenefratelli, zona Brera, una delle zone più bohemienne di Milano, che non poteva che portarmi alla laurea in Storia dell'Arte. Nel 2009 ho fondato Milanoincontemporanea per non metterla da parte.