Panettone Sospeso: progetto benefico di Vergani, fino al 22 dicembre

“Panettone sospeso”, il primo di questo tipo a Milano, è un’iniziativa della storica Vergani. La raccolta solidale andrà a favore della Onlus milanese “Pane Quotidiano”.

In origine fu il caffè sospeso, ovvero lasciato pagato al bar per qualche avventore indigente o come pura opera di solidarietà. Poi venne il pane dal “prestinaio”. Oggi che siamo in pieno tempo di feste e doni ad essere sospeso è il panettone, dolce tipico del Natale milanese di cui molti brand si fregiano la ricetta più golosa.

Tra questi, Vergani ha organizzato una deliziosa attività per tutto il periodo dell’Avvento, cioè fino al 22 dicembre, presso i due negozi monomarca Vergani di Milano (in via Mercadante 17 e in Corso di Porta Romana 51) .

Allora si potrà lasciare un “Panettone sospeso” a favore di Pane Quotidiano, la Onlus milanese che da 120 anni (li celebra quest’anno) assicura ogni giorno cibo alle fasce più povere della popolazione.

Panettone Sospeso: come funziona?


Dal 7 al 22 dicembre, presso i due store, si potrà acquistare un Panettone Vergani da 1 kg. e lasciarlo “in sospeso” per chi non può permetterselo.
Al termine delle due settimane di raccolta, la famiglia Vergani raddoppierà il numero dei “Panettoni sospesi” donandoli a Pane Quotidiano e consentendo così anche a chi è in difficoltà di celebrare il Natale con il dolce della tradizione.

Per ulteriori informazioni: www.panettonevergani.it | www.panequotidiano.eu

Photo cover: Panettone_Vergani ©Enrico Suà Ummarino.jpg

Sono nata al Fatebenefratelli, zona Brera, una delle zone più bohemienne di Milano, che non poteva che portarmi alla laurea in Storia dell'Arte. Nel 2009 ho fondato Milanoincontemporanea per non metterla da parte.
RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright Milanoincontemporanea
Riguardo a Paola Perfetti

Sono nata al Fatebenefratelli, zona Brera, una delle zone più bohemienne di Milano, che non poteva che portarmi alla laurea in Storia dell'Arte. Nel 2009 ho fondato Milanoincontemporanea per non metterla da parte.