Kennedy Confidential: un’anteprima dalla mostra omaggio al mito

Kennedy Confidential: un viaggio nel mito con 200 nuove fotografie.
Fino al 20 febbraio 2019 l’Institut français – Palazzo delle Stelline, Corso Magenta 63 continua a leggere Kennedy Confidential: un’anteprima dalla mostra omaggio al mito

Panettone Sospeso: progetto benefico di Vergani, fino al 22 dicembre

“Panettone sospeso”, il primo di questo tipo a Milano, è un’iniziativa della storica Vergani. La raccolta solidale andrà a favore della Onlus milanese “Pane Quotidiano”.
continua a leggere Panettone Sospeso: progetto benefico di Vergani, fino al 22 dicembre

Conosciamoci Meglio 2: la dieta di Natale; vizi e virtù degli italiani a tavola

Conosciamoci Meglio, o meglio, ammettiamo come siamo. Durante le virtuose feste natalizie – quelle dove ci sentiamo tutti più buoni, amorosi, deliziosi – è un po’ difficile non cadere nel vizio dei vizi: la gola.continua a leggere Conosciamoci Meglio 2: la dieta di Natale; vizi e virtù degli italiani a tavola

Cikis, è di una studentessa di Milano il primo “Yoox” per la moda green

Serena, 26 anni, milanese. Una laurea alla Bocconi in International Management, una specializzazione a tema “sostenibilità” e una parola, “CIKIS“, che pronunciava ilare quando il babbo e il nonno le facevano il solletico. Lei allora non lo sapeva, ma quella parola aveva un significato, “uscita”, secondo le antiche lingue che si affacciano sul Mediterraneo, Turchia e similari.

Ed è proprio uscendo dallo stereotipo di “moda geen T-shirt scolorita” e da “sostenibilità finta” che Serena ha deciso di fondare CIKIS, piattaforma made in Italy che censisce quanto di meglio viene offerto dal panorama della moda eco in Italia, fornisce una consulenza alle suddette etichette, si fa da “Yoox a impatto zero” per vendere direttamente e solo ad una clientela responsabile gonne, T-shirt, pantaloni, abiti, insomma tutto quello che non deve mancare in un guardaroba attento alle politiche del territorio e dell’ambiente.

Per essere “CIKIS” infatti bisogna rispondere a determinati requisiti che Serena cura minuziosamente con il supporto di Univenture, acceleratore universitario di Pavia, e a un team di cinque studenti del MIBE, Master in Innovazione dell’ateneo pavese.

La piattaforma di vendita, attualmente alla versione Beta, è prodotta da un wep development fornito dall’acceleratore accademico, primo risultato di una serie di successi nei quali CIKIS si è distinto per competenza, attuabilità e valori.

«Perché è anche una questione di famiglia, di vicinanza», mi spiega Serena. «Il progetto CIKIS promuove tutti quei brand che sono troppo piccoli per essere conosciuti dai consumatori, ma che non sono abbastanza grandi da perdere la loro responsabilità sociale. Diventano etichette in CIKIS solo quei brand che producono a impatto zero i loro capi e i loro packaging, che sono sostenibili nella distribuzione e nella rete di vendita. CIKIS li promuove e fa loro da mentor, grazie al test di sostenibilità a cui vengono sottoposti».

Il test di sostenibilità di CIKIS si basa su un algoritmo di sostenibilità sociale e ambientale legato ad alcuni fattori unici di moda sostenibile. In buona sostanza, Serena ha unito le esigenze dei brand, che sono piccoli e trovano difficoltà nel farsi conoscere, con i sogni dei consumatori, che mirano ad una moda bella, comoda e che fa bene all’ambiente.

CIKIS: come trovarlo?

La prima occasione per scoprirne una decina e dare un primo feedback su questo sistema sarà mercoledì 28 novembre quando, dalle 10 alle 21, allo Spazio Nur, Via Ripamonti 2, : allora CIKIS si presenterà ufficialmente e per la prima volta al consumatore con una selezione di creazioni acquistabili in negozio (i range di prezzo variano dai 30 euro ai 500 euro a seconda delle esigenze e dei capi).

Una sorta di grande prova e raccolta di riscontri in presa diretta prima di accendere ufficialmente il bottone al sito di e-commerce, che sarà lanciato giovedì 29 novembre.

«Il settore abbigliamento è il secondo più inquinante al mondo, è necessario un cambiamento. Cikìs organizza Green is the new chic, una giornata dedicata alla moda sostenibile. E’ un’occasione per far conoscere brand italiani emergenti che utilizzano materiali biologici, riciclati, certificati e di produzione artigianale. E’ anche un momento di confronto con i partecipanti per ricevere opinioni sulla moda sostenibile e idee per rispondere al meglio alle loro esigenze d’acquisto, conclude Serena che in futuro si augura di essere sempre più al servizio dei brand al fine di rendere sempre più virtuoso il settore del fashion italiano e nel mondo.

Facebook: Cikìs
Instagram: shopcikis