Bentornato Milano Film Festival 2014

Nuova edizione, nuovo Festival, nuovi film. La formula non cambia, ma dal 4 al 14 settembre nuovi titoli saranno in cartellone per il Milano Film Festival.

Sabato 6 settembre, poi, si festeggia: la Civica Scuola di Teatro sarà ospite e parte attiva del MFF 2014.

“Un doppio appuntamento per festeggiare l’inizio dell’anno accademico e il trasferimento nella nuova sede all’ex Manifattura Tabacchi con diverse iniziative: showcase, proiezioni, presentazioni, un desk informativo e una vera e propria festa”, ci dicono a mezzo stampa.

Il programma.

SABATO 6 SETTEMBRE – SCATOLA MAGICA DEL TEATRO STREHLER
Ore 11
CASE HISTORY DELLA CAMPAGNA DON’T WASTE FOOD
Un progetto declinato in 5 spot contro lo spreco alimentare realizzati dagli studenti del terzo anno con la supervisione del regista Carlo Arturo Sigon, delle pubblicitarie Carlotta Tessarolo e Arianna Pregagnoli, del tutor di montaggio Anna Gorio, in collaborazione con EDI (Effetti Digitali Italiani) e la partecipazione amichevole di Giobbe Covatta.

MARTEDI’ 9 SETTEMBRE – SALA GRANDE DEL TEATRO STREHLER
Ore 17. IL MEGLIO DI…
Anteprima dei lavori più significativi dell’anno scolastico appena conclusosi. Fiction, videoclip, cartoni, produzioni multimediali, documentari e serie tv.

SCATOLA MAGICA DEL TEATRO STREHLER
Ore 19. IN COLLABORAZIONE CON…
Un documentario, un reportage, un progetto 3D: tre esempi di lavori, frutto della collaborazione con istituzioni, associazioni locali e internazionali.
Fondazione Micheletti – Dalla stereoscopia al 3D
Ufficio Cooperazione e Solidarietà Internazionale del Comune di Milano – “Quinoa l’Oro della Ande” – reportage dal mondo delle ONG
Padiglione Italia Expo 2015 – Documentario “Aspettando Expo”

Alle 20 tutti fuori per un brindisi sul Sagrato
Un aperitivo per salutare diplomati, studenti e spettatori e per dare l’appuntamento a tutti alla festa di inaugurazione della nuova sede della Civica all’ ex-Manifattura Tabacchi.

www.fondazionemilano.eu

Quel Museo del Cinema Gianni Comencini a Palazzo Dugnani. Un segreto di bellezza ai Giardini Indro Montanelli

Passeggiando per viale Manin, nei Giardini di via Palestro (fermata Turati), un visitatore attento non potrà non notare tutta la bellezza di una dimora patrizia del Seicento.

Si tratta di Palazzo Dugnani, dall’Ottocento divenuto proprietà del Comune di Milano e dal 1985 – per i successivi vent’anni e più – ospite del Museo del Cinema Gianni Comencini, dei Laboratori delle Serre e di alcune mostre annuali.

Avete capito bene: nel cuore di Milano, un tempo affacciato sul Naviglio, c’era un Museo del Cinema. Non solo. Al suo interno, curiosi ed appassionati delle Belle Arti potevano compiere un’esperienza completa nel Bello, fatta di architettura, cinema, poesia e persino pittura: quella dei meravigliosi affreschi della Scuola Veneta del Settecento e del Tiepolo (sui soffitti) e quelli di Ferdinando Porta (lungo i muri).

C’era perchè oggi, in parte, non c’è più.continua a leggere Quel Museo del Cinema Gianni Comencini a Palazzo Dugnani. Un segreto di bellezza ai Giardini Indro Montanelli