Milano Beatles’ Day 2010 al Pirellone

Sono passati 45 anni da quando i Beatles arrivarono per la prima volta a Milano e si esibirono nel doppio concerto al Vigorelli, prima tappa del loro tour italiano.

Per celebrare questa data – era infatti il 24 giugno 1965 – il Pirellone di Milano domani ospiterà il primo Milano Beatles’ Day 2010, ovvero:

ore 18: raduno fan in piazza Duca d’Aosta (davanti alla Stazione Centrale)
ore 18.45: convegno sui Beatles nel piazzale antistante il Pirellone
concerto della tribute band Beatops & Friends dal 31˚piano del palazzo della Regione, con la  medesima scaletta che i Beatles proposero al Vigorelli.

A dire la verità, più che “Un Beatles’ Day“, questa sarà una due giorni dedicata alla musica del quintetto inglese, dato che già da stasera alla Fnac di via Torino (ore 18) è prevista la presentazione del libro – con ingresso grautito – “Penny Lane” (edito Giunti) di Alfredo Marziano e Mark Worden , una guida ai luoghi della vita e della musica del quartetto.continua a leggere Milano Beatles’ Day 2010 al Pirellone

Che fine ha fatto Andrea Pezzi? Ve lo racconta alla Fnac

Per chi si sta ponendo questa domanda e vuole sapere che fine ha fatto Andrea Pezzi, uno dei primi veejay d’Italia, troverà la risposta nell’appuntamento di oggi, 26 novembre, alle ore 18 presso la Fnac di via Torino.

Ho fatto la televisione come vorrei che la televisione fosse, ho fatto internet come vorrei che internet fosse, ho costruito un luogo di lavoro come vorrei che il lavoro fosse. Mi sono nutrito di curiosità, di ricerca interiore, di incontri ed esperienze non comuni in senso imprenditoriale, politico e sociale. Soprattutto negli ultimi dieci anni della mia vita ho viaggiato molto e ho conosciuto da vicino alcuni fra i più eminenti uomini del pianeta. Sempre più spesso dopo queste immersioni di umanità, mi sono trovato a fare la stessa sospirata considerazione: la vita è un bellissimo gioco di intelligenza. Il comunismo, il capitalismo, le dittature, la democrazia, le religioni, il materialismo in fondo è tutto come un infinito caleidoscopio di per sé sempre fittizio e vano, attraverso il quale, però, ogni singolo individuo, in ogni tempo, è chiamato a confrontarsi con se stesso per diventare Grande.

continua a leggere Che fine ha fatto Andrea Pezzi? Ve lo racconta alla Fnac