Cosa regalare a chi compie 18 anni a Milano nel 2015? Ecco la Card18, un abbonamento al cinema tutto da scoprire!

A Milano, quest’anno, oltre 15.000 ragazzi compiranno i fatidici 18 anni. Un regalo speciale? La patente? Per chi vuole per chi può pure la macchina. Per tutti coloro che passeranno dallo Spazio Oberdan e dal MIC  – Museo Interattivo del Cinema c’è anche la possibilità di ritirare Card18, la “patente del cinema”.

Card18 è l’abbonamento personale e non cedibile con il quale i diciottenni milanesi del 2015 avranno diritto all’anno intero di cinema di qualità completamente gratuito.

Con Card18 i giovani neodiciottenni potranno vedere proiettati, a titolo completamente gratuito, 11 film d’autore presso lo Spazio Oberdan (Porta Venezia) e al MIC, il Museo interattivo del cinema (Viale Fulvio Testi, 121).

L’iniziativa è partita ieri, 11 Gennaio 2015, e durerà fino al 1° febbraio 2015.

La prima macchina? Un nuovo telefonino? La possibilità di bere alcolici e fumare? Il diritto al voto? All’arrivo della fatidica maggiore età sono tanti i “plus” di cui si può godere. Talvolta, probabilmente nell’ebbrezza della libertà tanto conquistata, ci si dimentica che tra i nuovi impegni da cittadini maggiorenni c’è anche il diritto a comprendere i propri doveri di buoni cittadini, educati e colti nei confronti di se stessi e degli altri. E’ un impegno che va ben oltre il peso della scuola dell’obbligo. E’ una scuola di civiltà che parte dalla cultura e dall’aggiornamento. Anche dal cinema.

Per questo Card18 è un’iniziativa promossa dalla Fondazione Cineteca Italiana, in collaborazione con l’Assessorato alla Cultura del Comune di Milano, “pensata per educare i giovani all’immagine, per avvicinarli al mondo della cosiddetta settima arte e conoscerne il linguaggio e le potenzialità espressive attraverso l’analisi dei film: nonostante il mondo di immagini in continuo movimento dei videogiochi, della tv, di internet e degli smartphone, non sempre i giovani percepiscono i giusti messaggi, e per questo l’educazione all’immagine, che incide nella costruzione dell’identità e della dimensione sociale dei giovani, nella costruzione del proprio rapporto con gli altri e con la società in cui vivono, è fondamentale. Il progetto ha inoltre l’obiettivo di sviluppare la creatività ed il senso critico dei giovani, mettendoli di fronte al linguaggio dei mezzi di comunicazione di massa per renderli capaci di decodificarlo: in un anno cruciale per la città di Milano che si appresta ad ospitare l’Esposizione Universale, questa iniziativa rappresenta per gli oltre 15.000 ragazzi milanesi che diventeranno maggiorenni nel 2015 la possibilità di creare un momento sociale costruttivo, un motivo in più per uscire di casa e affacciarsi alla grande realtà culturale milanese, per scoprire un cinema che non è quello delle grandi case di distribuzione ma film di qualità che li inducano quindi a riflettere senza stereotipi sulla vita e sulle proprie scelte.” spiegano a mezzo Ansa i promotori.

Pollice su per i regali di cultura, che fanno bene oggi, che danno speranza al domani.

François Truffaut, la retrospettiva allo Spazio Oberdan

La Nouvelle Vague non sarebbe stata la stessa senza François Truffaut. L’attore, regista, produttore e critico cinematografico francese con i suoi Les quatre-cents coups e L’homme qui aimait les femmes ha fatto la storia del cinema d’Oltralpe e mondiale.

Era il 1984, esattamente 30 anni fa, quando il genio francese continua a leggere François Truffaut, la retrospettiva allo Spazio Oberdan

Buon compleanno Brigitte Bardot, il MIC festeggia B.B.

Il 28 settembre prossimo compirà 80 anni, ma Brigitte Bardot resta ancora oggi una delle donne più amate e ammirate, simbolo di un’epoca, gli anni Sessanta. Capelli biondissimi, uno sguardo magnetico, memorabili i suoi servizi fotografici, le canzoni (Tu veux ou tu veux pas, Moi je jou, La Madrague), le pellicole che l’hanno vista protagonista, le vacanze a Saint Tropez, il suo impegno in favore dei diritti degli animali.continua a leggere Buon compleanno Brigitte Bardot, il MIC festeggia B.B.

Cinema all’aperto estate 2013: Milano, AriAnteo e l’Umanitaria

 

Che faccia bello o venga giù un’acqua così, non ci sono dubbi: un buon cinemino a Milano lo si trova sempre aperto. E se non fosse un classico Multisala, ma un luogo di Milano magari poco conosciuto in cui unire “l’utile” di un viaggio nel contemporaneo, con “il dilettevole” della fruizione di una novità dalla Settima Arte? Anche in questo caso, come in ogni campo dell’intrattenimento, la nostra città ha in serbo delle sorprese. Ci sarà il Castello Sforzesco? Certo che sì, ma non sarà il solo. Abbiamo scelto altri tre indirizzi. 3. 2. 1. Ciak!continua a leggere Cinema all’aperto estate 2013: Milano, AriAnteo e l’Umanitaria