Back to Campari: ricco programma al museo di Sesto per il 150°! Eccolo!

Galleria Campari riapre martedì 5 settembre con un nutrito programma appuntamenti che include aperture straordinarie, partecipazioni a iniziative di portata nazionale, nuove collaborazioni, e iniziative in occasione del 150° Anniversario dalla nascita di Davide Campari, visionario imprenditore, “esempio eletto e audace di industriale amico degli artisti”, come lo definì Fortunato Depero.

Si comincia con la riapertura della mostra Bike Passion. Dagli album Campari una storia a due ruote, a cura di Marina Mojana e Fabrizio Confalonieri, prorogata fino a domenica 24 settembre.
Come in un diario di viaggio, Bike Passion trasmette la profonda passione sportiva per alcune delle corse ciclistiche più celebri d’Europa e il loro rapporto con Campari.

I visitatori avranno ancora la possibilità di addentrarsi in un capitolo affascinante della storia di un brand testimone dei cambiamenti di costume del nostro Paese.

Dal 5 settembre ripartono anche le aperture serali ogni primo martedì del mese, e le aperture straordinarie ogni secondo sabato del mese.

Da segnare in agenda:

– da sabato 9 settembre, all’interno della mostra Pubblicità! La nascita della comunicazione moderna 1890-1957, presso la Fondazione Magnani Rocca a Mamiano di Traversetolo (Parma), sarà possibile ammirare inediti bozzetti di Marcello Dudovich, Marcello Nizzoli e Ugo Mochi, tre nomi che hanno delineato, nel corso della storia, l’immagine del marchio Campari.

giovedì 14 settembre Galleria Campari e Fondazione Corriere della Sera organizzano un incontro gratuito aperto al pubblico in occasione del 150° Anniversario della Galleria Vittorio Emanuele, uno dei luoghi più iconici della città, dove la storia di Campari ha avuto inizio.

L’evento, dal titolo “I 150 anni della Galleria Vittorio Emanuele: architettura, cultura e vita materiale”, libero e su prenotazione al rsvp@fondazionecorriere.it, si terrà alle ore 18.00 presso la Sala Buzzati, in via Balzan 3, prevede l’intervento di illustri ospiti, tra i quali Philippe Daverio, Ornella Selvafolta, Marta Boneschi e Giangiacomo Schiavi.

In cantiere per l’autunno anche un calendario ricco di incontri tra arte e altre discipline presso Galleria Campari sempre in collaborazione con la Fondazione Corriere della Sera.

sabato 23 e domenica 24 settembre Galleria Campari aderisce per il quarto anno consecutivo alle Giornate Europee del Patrimonio (GEP), aprendo gratuitamente al pubblico i suoi spazi espositivi. L’iniziativa, per l’edizione del 2017 incentrata sul tema “cultura e natura”, è promossa dal 1991 dal Consiglio d’Europa e dalla Commissione Europea, con lo scopo di potenziare e favorire il dialogo e lo scambio in ambito culturale tra i vari paesi europei.

dal 10 al 24 novembre, Galleria Campari partecipa alla XVI Settimana della Cultura d’Impresa, iniziativa di Confindustria e Museimpresa, che prevede un articolato calendario di eventi su tutto il territorio nazionale, per vivere in prima persona la storia del nostro Paese attraverso il patrimonio culturale custodito dai Musei e Archivi delle imprese.
Il tema di questa edizione è “I linguaggi della crescita: impresa, cultura, territorio”.

il 14 novembre Campari si prepara a festeggiare il 150° anniversario dalla nascita di Davide Campari, figlio del fondatore Gaspare Campari, lungimirante imprenditore e precursore, che ha avvicinato il brand all’arte grazie alle collaborazioni con i maggiori artisti del suo tempo.

Porte aperte in 3 aziende storiche di Milano, ecco quando prenotare le visite straordinarie e gratuite!

Non solo pneumatici (Pirelli) o digestivi (Fernet). Nel pieno della Rivoluzione Industriale Milano si apriva alla produzione di beni di largo consumo e si mostrava al mondo in tutta la sua operosa creatività anche attraverso un dolciume ben fatto, una sciarpa ben tessuta, un cordiale rosso passione. Il risultato? Tre aziende di successo oggi sono pronte a portarci a spasso attraverso i loro ricordi.continua a leggere Porte aperte in 3 aziende storiche di Milano, ecco quando prenotare le visite straordinarie e gratuite!

Notte Bianca dei Musei: Milano c’è (poco)

 

Con tutto il ben di Dio di cui si può far portavoce la nostra città, raccontando un po’ di sana cultura contemporanea, ecco che in un’occasione come la Notte Bianca dei Musei nazionali ed europei noi ci perdiamo via. Oibò: ma che senso ha?!?!?! Va bene, qualcosina dalle 10 di stamattina e fino a poco dopo la mezzanotte di domenica lo troveremo pure aperto. Milanoincontemporanea non si perde un colpo e ve lo racconta così.continua a leggere Notte Bianca dei Musei: Milano c’è (poco)

Campari tiene Botta in Galleria

E lo racconta pure in una tavola rotonda.

Per i pochi che ancora non lo sapessero o che si fossero chiesti “come mai” Camparino è tornato in Galleria (Vittorio Emanuele), l’espansione dell’aperitivo tipicamente meneghino è cosa sempre più apprezzata dai mercati internazionali. Merito delle materie prime. Merito delle collaborazioni di qualità. Merito della solidità di un’azienda a tutta arte e creatività, di quell’amore per “il bello ed il buono” che va avanti sin dai tempi della fondazione, a Sesto San Giovanni, nel 1860. Da Fortunato Depero a Mario Botta, da Federico Fellini a Matteo Ragni: “Architettura, oggetto e immaginario: tre dimensioni della forma” sono gli elementi base del successo di Campari. Se ne parla nel ciclo “Conversazioni con….”continua a leggere Campari tiene Botta in Galleria