Dal 5 luglio saldi a La Rinascente contro la violenza sulle donne

La violenza sulle donne è diventato un argomento da copertina patinata. E’ un bene che se ne parli, ma, come spesso succede, il troppo stroppia e certe azioni che possono essere considerate positive poi possono ritorcersi alle stesse persone che pensavano di agire per il meglio.

Poniamo il caso del Wall of Doll dei Navigli: azione lodevole, ma pare essere più un soggetto da Instagram che un muro del pianto e del sollievo per chi passa da via De Amicis.

Poniamo il caso del Convivio: anche noi di Milanoin siamo stati presenti alla sera di gala ma, lo avrete notato, quest’anno non abbiamo calcato la mano sull’evento charity. Troppi VIP patinati. Meno ricordo sul fatto che fossimo tutti lì per un’iniziativa contro l’AIDS.

E La Rinascente? Fa lo stesso, ma speriamo che il risultato sia meno glamour.

Supporta Pangea Onlus il progetto “Il sorriso più bello” che sabato 5 luglio, in tutti i negozi la Rinascente, fa raddoppiare ogni euro donato dalla Clientela.

Si approfitta del prossimo sabato in quanto primo giorno di saldi.

Grazie al grande coinvolgimento dei dipendenti Rinascente e al continuo contributo dei clienti, il progetto nei suoi 15 mesi di vita ha prodotto risultati significativi, come dimostra il video realizzato nella casa rifugio di Caserta (http://rinascente.it/rinascente/it/event/event/29/).
Con il ricavato, devoluto al 100% dalla Rinascente a Fondazione Pangea, si è potuto sostenere il programma “Piccoli Ospiti”, che prevede che le mamme vittime di violenza e i loro figli vengano accolti in una casa rifugio e aiutati a ricostruire il loro rapporto con specifici programmi psico-riabilitativi
” ci spiegano da La Rinascente.

L’obiettivo, dunque, aiutare donne, madri, mamme a scappare dal nascondiglio dell’orco ed approdare ad un rifugio sicuro.

La casa rifugio, ad oggi, ha potuto ospitare 5 donne e 7 bambini. Il centro antiviolenza ha fornito gratuitamente consulenze legali a 26 donne, consulenze psicologiche a 30 donne e ha risposto a 69 richieste d’aiuto arrivate telefonicamente.

Dunque, ricapitoliamo: acquistando uno dei prodotti realizzati per il progetto “Il sorriso più bello”, il 100% del ricavato verrà devoluto da la Rinascente a Fondazione Pangea Onlus.

Uccidersi di shopping o cercare di fermare questo massacro quotidiano di donne, colpevoli solo di essersi innamorate di teste malate?

Sarebbe bene che finissero l’una e l’altra cosa, e che la vita tornasse ad essere radiosa. Anche nel momento leggero di una compera in città.

La Rinascente Food & Restaurants, musica e piatti gourmet… Mondiali!

La Rinascente non è solo shopping tra abbigliamento, make-up, profumi, oggettistica e piccoli elettrodomestici. È anche parrucchiere (Aldo Coppola) e food. Dalla colazione a un cocktail dopo cena, passando per il pranzo, uno spuntino al volo, aperitivo e continua a leggere La Rinascente Food & Restaurants, musica e piatti gourmet… Mondiali!

Il profumo di Milano durante la Settimana della Moda

Ieri noi di Milanoin eravamo a spasso per Milano Moda Donna, accorgendoci della solita dicotomia maschi contro femmine.

Da una parte, orde di tifosi “birranti” intonavano cori non meglio comprensibili attendendo il Milan da Champions League. Dall’altro, le signorine fan di Barbie da una vita simulavano tentativi di eleganza mal celati facendosi selfie improponibili o, peggio, emulando scene alla Back for Good sotto la pioggia con tanto di fotografo-zerbino al seguito (oggi avranno 40 e passa di febbre, oppure l’avranno scampata anche questa volta?).

In mezzo, e sopra tutti, lasciatecelo dire, c’è la città, Milano, con il suo caos, il suo disordine, le scolaresche in gita e le modelline di corsa. In mezzo, per tutti, c’è l’aria di Milano.

In questa criticata-critica-in piena crisi Settimana della Moda di Milano c’è anche un profumo dedicato.

Si chiama così, Milano, e a crearlo è stato il naso profumiere e creatore della fragranza Allard Marx: “MILANO è stato creato perché la città, che dà molto al mondo, ha significato molto anche per me. A Milano ho vissuto i primi anni dell’infanzia, ho mosso i primi passi nel mondo delle fragranze, ho raccolto i primi successi. Con massima stima e ammirazione dedico la mia “essenza della moda” ai grandi stilisti che hanno scelto la “Gran Milan” come sede per le loro maison. Gli stilisti sono fonte d’ispirazione per noi che percorriamo le nostre strade creative, ovunque nel mondo. “

Allard Marx è un nome speciale. Nato a Genova da genitori olandesi, trascorre l’infanzia a Milano per poi trasferirsi a Roma, poi a Curaçao e a Londra.
Ama i profumi sin dall’adolescenza, “annusando” gli aromi di Londra e di Milano.
Poco prima della laurea scrive a Emilio Pucci a Firenze nella speranza di poter collaborare con la maison, ma lo stilista risponde molto gentilmente di non avere opportunità da offrire a un giovane studente, ancora oggi Marx possiede la lettera autografa di quel rifiuto.

A Milano, comunque, comincia la sua strada. Da Milano “ruba” il bouquet, ovvero note di testa di acciaio del ferro da stiro e il tocco umido del vapore; cuore dall’effetto seta con fiore di ibisco e gelsomino che svaniscono portando alla base: cuoio con ambra bianca e vetiver.

Non ne hanno parlato in molti, ma a noi il messaggio è piaciuto. Se volete provarlo lo trovate solo a La Rinascente di Piazza Duomo Milano.

Il tuo piatto ti somiglia? Vieni in Rinascente!

A chi non piacerebbe conoscere i segreti dei migliori cuochi del mondo, specie se si tratta di chef da stelle Michelin. Ora è possibile grazie a TVS, azienda specializzata nella realizzazione di articoli da cottura in alluminio che per festeggiare l’apertura del nuovo corner presso La Rinascente ha deciso di creare un evento senza precedenti…continua a leggere Il tuo piatto ti somiglia? Vieni in Rinascente!