Milano Moda Donna 2013: Milano sfila sulle passerelle di Iuter e Barbisio

A Milano Moda Donna si scoprono pillole di moda, vetrine e vetrate. Anche quelle di Piazza Duomo.
Non sono per la primavera estate, sia chiaro, ma per la collezione autunno inverno 2013 delle T-shirt IUTER, brand meneghino molto attaccato ai luoghi simbolo della propria città.

Nel giorno in cui la Chiesa si schiude al mondo dei laici con le parole di Papa Bergoglio che apre alla questione dell’aborto e del divorzio, il profano si ricorda del sacro ed omaggia vetrate e pavimentazione del monumento-simbolo della metropoli.

Gli elementi della basilica intitolata a Santa Maria Nascente, quarta chiesa d’Europa (dopo San Pietro in Vaticano, San Paolo a Londra e la cattedrale di Siviglia) diventano il leit motiv della linea del brand “Brand New Religion”: «siccome Milano è la nostra città e Sant’Ambrogio è ancor lontano, esce oggi la “Milano Series”, mini serie di magliette dedicata composta da due visuals: “Duomo”, con una stampa geometrica ispirata al pavimento della chiesa, e la “Church”, con un dettaglio delle vetrate del Duomo», spiegano gli stilisti dal loro Blog. E proseguono: «Così come la Dürer Series della scorsa settimana, le magliette sono da poco disponibili tra i miglior rivenditori IUTER e da ora anche online sul nostro store, in quantità limitate».

Pillole di moda che raccontano un mondo di creatività molto border line per i puristi.
Nel mezzo ci sono loro, i creativi. E nel mezzo della creatività, in un emisfero di cervello diviso tra arte e ragione grande quanto l’installazione dell’artista biellese Paolo Barichello “DX Emisfero SX” che di notte si illumina all’imbocco di Corso Como, arriva la Barbisio Experience Point con i suoi primi cappelli femminili in versione Superlight (40 grammi appena).

Un box, cappelli in feltro e paglie vitaminici con almeno 15 varianti colore in pendant con gli orologi, occhiali, pelletteria Locman in co-branding, raccontano un mood che sperimenta, gioca, si colloca a metà tra una tradizione che ha fatto la storia del cappello ed un futuro innovativo che mira alla conquista di nuovi spazi e nuovi mondi. Si parte con quello della Donna. Fino al 23 settembre sarà “ancorato” in Corso Como proprio al di là degli antichi dazi e perfettamente proiettato verso la nuova Milano che sale.

Anche queste sono pillole di Milano Moda, molto più milanesi e vere di qualunque “fashionume”.

Milano Moda, riparte a settembre si lavora d’estate

 

Non ci sono vacanze per la Milano produttiva del settore moda. La Milano da Fashion Week ha infatti già preso tra le sue raffinate ditina l’ago e filo del buongusto per cominciare a tessere i progetti di quello che troveremo a settembre, al rientro dalle vacanze. Un Milano creativa che ha voglia di raccontarsi tra le tele di un abito, di un accesssorio, di un progetto, lasciando spazio a tante novità.continua a leggere Milano Moda, riparte a settembre si lavora d’estate

Milano al bacio: mostre e sfilate… digitali tutte in una week

Robert-Doisneau-1

 

Ultimo giorno prima dell’Apocalisse a Milano. No, ma… avete presente cosa sarà da domani la nostra bella città @incontemporanea tra stuoli di fashioniste, fotografi e VIP in arrivo tutti acchittati per la Settimana della Moda, Milano Moda Donna 2013? Ma non è l’unico grande evento di questa Milano Week. Come se entro il 24 febbraio non potesse accadere più nulla, da domani, 20 febbraio, partiranno almeno 4 macro eventi per gli appassionati di bellezza, creatività, comunicazione. Reale o virtuale. Che importa: l’importante è farlo sapere a suon di click e tweet.

MILANO MODA DONNA – Dal 20 al 24 febbraio 2013. Ovvero, via al circo della moda con tutto il caravanserraglio di modaioli al seguito. Si parte con Paola Frani nello storico showroom di via Carlo Botta per finire domenica con la rassegna di stilisti emergenti al Castello Sforzesco. Speriamo che stavolta le tensostrutture tengano e che con la troppa neve (meteorologi dixerunt) i personaggi glam mezzi ignudi non congelino troppo. E se non sarete tra gli invitati… no problem: molte sfilate saranno trasmesse in streaming. Moda democratica e chic!

Tutti pronti a twittare e ad essere connessi? Beh, d’altronde domani si apre pure la #SMW 2013.

SOCIAL MEDIA WEEK dal titolo “Open and Connected World”: fino al 22 febbraio. 40 eventi in 5 giorni (sono partiti ieri) con connessione gratuita in 300 luoghi della città e 150 tra relatori e ospiti internazionali. Milano sarà l’unica città italiana coinvolta, insieme ad altre 9 colleghe coinvolte in contemporanea: New York, Washington, Miami, Parigi, Tokyo, Singapore, Copenhagen, Amburgo e Lagos. Per ulteriori informazioni su convegni, workshop, novità, è a disposizione il website della manifestazione: http://socialmediaweek.org/

AMEDEO MOGLIANI A PALAZZO REALE. Dopo il super successo di Picasso, il cuore della Milano d’arte e cultura si appresta a festeggiare “Modigliani, Soutine e gli artisti maledetti. La collezione Netter“. L’apertura al pubblico sarà mercoledì 21 febbraio, e la collettiva curata da Marc Restellini rimarrà visitabile fino all’8 settembre 2013, ma noi di Milanoincontemporanea saremo là domani per la grande conferenza stampa con intervista al curatore al seguito. Ci torneremo.

ROBERT DEISNAU. Sì, è lui l’autore di questo scatto celeberrimo che ritrae un istante di Parigi e dei suoi abitanti con tutta la sua magia. Quelle immagini torneranno da domani e fino al 5 maggio allo Spazio Oberdan all’insegna de “Paris en liberté”  dopo il successo – una media di oltre mille visitatori al giorno – dell’anno scorso al Palazzo delle Esposizioni di Roma. Milano come Parigi? Noi lo abbiamo sempre detto ed anche qui… approfondiremo… 😉