E’ Dolce il Mondiale in Gabbana @Martini Bistrot Dolce&Gabbana

Un nuovo libro, presentato durante il primo ritiro azzurro di Mangaratiba (Rio de Janeiro) e tutto dedicato alle foto inedite dei calciatori che indossano le divise disegnate da Domenico Dolce e Stefano Gabbana.

Una nuova divisa per il CT degli Azzurri e per Balo & Co. , decisamente sartoriale, del tutto bespoke.

Per rimanere in tema di Mondiali e di glamour, anche a Milano c’è un indirizzo in cui è sconsigliato urlare per tutta la partita, ma almeno è un nuovo luogo in cui bersi l’estate.

Si chiama Martini Bistrot il nuovo ristorante ispirato alle atmosfere milanesi dei primi anni ‘50, all’interno della boutique maschile di corso Venezia 15, Milano.

L’offerta culinaria si va ad affiancare al Martini Bar, sempre all’interno dello stesso palazzo, e al Gold di piazza Risorgimento.

Cocktail innovativi. Un menù à la carte. Timo, zenzero, infusi nel prosecco. Ma anche toast e risotti, il Martini burger e .. – il MENU.

Non sarà come essere a Rio, ma è tanto bello il Mediterraneo goduto da Milano…

Martini bar Dolce&Gabbana
Corso Venezia 15
Orari: 7.30-01.00

 

 

Dolce&Gabbana Martini Bistrot courtesy of Dolce&Gabbana (3)

Dolce&Gabbana Martini Bistrot courtesy of Dolce&Gabbana (4)

Dolce&Gabbana Martini Bistrot courtesy of Dolce&Gabbana (5)

Dolce&Gabbana Martini Bistrot courtesy of Dolce&Gabbana (6)

Drogheria Milanese: il pranzo è shabby chic

Si chiama Drogheria Milanese, e non perché si trova in una delle ex aree più… “turbolente” di Milano. 😉

In via Conca del Naviglio 7, nascosta ma non troppo da un must della tradizione come il Bar Cucchi e la super star della contemporaneità, la quadrupla vetrina di Cioccolati Italiani, Drogheria Milanese si occupa esattamente di quello che un tempo era ad appannaggio di empori e drogherie: vendere prodotti bio e divertirsi a mettere le mani in pasta.

Solo che lo fa unendo l’estro meneghino, la cartellonistica di ieri al sapore di “VOV” e Conchita, i sapori cantabrici ed iberici.

E così, tra un uovo fatto come una volta ed un bottiglietta d’acqua 0.25 che neanche ricordavo più. Tra un hamburger servito alla maniera che Fonzie ed i Cunningham di Happy Days avrebbero fatto faville ed uno “jamon” galiziano, ecco la lista dei sapori per tapas ed appetitosi piattini che non sono proprio economici ma almeno danno un tocco in più all’atmosfera di Colonne e della vecchia Milano.

IMG_7440

 

Prezzo minimo 9 euro, 14 euro per lo più per un piatto completo.

A pranzo l’atmosfera è rilassata. La sera il posto, inaugurato l’autunno scorso, è diventano uno di quei “place to be” con signorine chiccose che alle ore 13, quando siamo andati noi, dormono ancora.

Noi di Milanoin proprio a pranzo siamo tornati, ieri, per un mega panino annaffiato di patatine e salsine colorate.

Niente di americano: la carne è galiziana.

Niente di poco saporito: il menù è quello dei campioni.

Ma se si pensa che tra piatto completo, acqua e caffé (il dolce proprio non ci stava) il prezzo è stato di poco più di 30 euro, non possiamo asserire con certezza lapalisssiana che la Drogheria Milanese sia uno di quei luoghi da non perdere per uno spuntino a pranzo.

E’ vero che offrono anche tisane e dopo cena, ma per far andare giù in conto così ci vuole altro.

Forse l’ambiente rilassato, la cortesia del servizio, il bel clima con tanto di aiuola verde fuori e design shabby chic candido dentro?

Okay ci avete convinto. Ma diciamo che per oggi staremo a stecchetto ;-).

DROGHERIA MILANESE
via Conca del Naviglio 7
www.drogheriamilanese.it

 

 

IMG_7430 IMG_7433 IMG_7434 IMG_7439 IMG_7441 IMG_7443 IMG_7444