Luci e Ombre di Renato Marcialis: alla scoperta della mostra che Epson regala a Milano per Expo 2015

Da ormai 15 anni Epson, leader mondiale nell’innovazione con soluzioni in ambito ufficio, casa, retail e industria, firma calendari artistici realizzati ogni anno da fotografi italiani di fama internazionale.

Per questo 2015, il XV progetto “annuale” è stato affidato a Renato Marcialis, noto fotografo enogastronomico che ha portato alla realizzazione di Luci e ombre. Soggetto degli scatti sono pagnotte, miele, fave, zucche, spicchi di aglio, visti e fotografati in chiave caravaggesca.

Lunedì 16 febbraio l’inaugurazione della mostra “Calendario Epson 2015 ‘Luci e Ombre’ di Renato Marcialis” presso l’Urban Center Milano in Galleria Vittorio Emanuele II. Noi c’eravamo. Ecco come è andata.continua a leggere Luci e Ombre di Renato Marcialis: alla scoperta della mostra che Epson regala a Milano per Expo 2015

Expo Milano 2015: sconti sui biglietti? Prezzi e idee per risparmiare!

Il 2014 è vicino alla conclusione, il 2015 dietro l’angolo, e noi a Milano sappiamo cosa vuol dire: dal 1° maggio al 31 ottobre la città diventerà il centro del mondo, con gli occhi puntati verso Expo 2015.

Un peso notevole quello sulle spalle della città che dopo polemiche, cattive pubblicità e, ahinoi, persino arresti, dovrà dimostrare al mondo quanto vale. Secondo le stime saranno oltre 7 milioni i turisti che credono a questa macchina chiamata Esposizione Universale, attesi nella capitale della moda Made in Italy.

Da mesi su internet impazza la richiesta di acquisto dei biglietti: ma dove acquistarli?continua a leggere Expo Milano 2015: sconti sui biglietti? Prezzi e idee per risparmiare!

Arts & Foods per Expo 2015: una mostra troppo costosa

In vista di Expo 2015, cominciano a trapelare i nomi degli eventi collaterali a tema Nutrire il pianeta. Energia per la vita.

È di questi giorni la notizia della diatriba, se così si può definire, che ha coinvolto Arts & Foods, la mostra di continua a leggere Arts & Foods per Expo 2015: una mostra troppo costosa