Il concorso per il miglior vino al mondo? Con Expo 2015 è a Milano: ecco come partecipare a International Sparkling Awards e vincere l’ambito premio!

Milano, Expo 2015 – Nutrire il Pianeta, i migliori vini al mondo, un concorso internazionale e un premio esclusivo. È questa l’idea che l’Italia, con il contributo di Regione Lombardia, l’organizzazione dell’Associazione No Profit Gam e20 e il supporto tecnico dei docenti del Corso di laurea di Scienze Agrarie dell’Università degli Studi di Milano hanno avuto. Il risultato? International Sparkling Awards Milan, il primo Premio Internazionale dedicato unicamente alla migliore produzione enologica nazionale e internazionale di vino rifermentato in bottiglia.continua a leggere Il concorso per il miglior vino al mondo? Con Expo 2015 è a Milano: ecco come partecipare a International Sparkling Awards e vincere l’ambito premio!

Fuorisalone, giorno 2°: un mercoledì da leoni

Seconda giornata della nostra avventura al Fuorisalone di Milano.

Non dimenticatevi di fare un salto ai chiostri dell’Università Statale (ve ne abbiamo già parlato ieri).

In particolare, se non siete riusciti a entrare all’evento della MINI in zona Tortona, troverete anche qui l’allestimento per la nuova crossover.
La serie di archi del Filarete sarà intervallata da installazioni, giochi di luci – perciò sarebbe consigliabile dare un’occhiata di sera.

Ma gli appuntamenti sono moltissimi e così,  anche per oggi, abbiamo deciso di suddividerveli tra by day e by night, con il racconto approfondito rimandato al “the Day after”.

Ecco cosa non perdervi oggi pomeriggio.

Avete tempo fino alle 19 di stasera per visitare SuperNatural Cardboard – dettagli di macro fauna per una nuova poesia urbana @ store Mauro Grifoni di via santo Spirito 17 (dal 14 al 19 aprile 2010, ore 10-19, giovedì 15 aprile cocktail dalle 18 alle 22).

Le installazioni in cartone di A4Adesign attraversano le pareti, si calano dai soffiti, attraversano le pareti e si impongono in modo suggestivo sui 300mq e 3 livelli della boutique. Un uso estremo del cartone che dimostra quanto possa essere versatile questo materiale e dove possa arrivare in modo supernaturale, ecosostenibile e tecnologico (Fonte).

Rimanendo in zona moda, Milano Design ha pensato a una programmazione da oggi e fino a sabato 17 con alcuni fashion designerdi grido come Agatha Ruiz De La Prada, CommonUncommon, Domestic Couture, KiloHertz (Fb).

Tema di quest’anno, si è detto, è l’ecosostenibilità. Il MAAP (Museo d’Arte Paolo Pini e Studio LAND) di via Varese 16a ha pensato al workshop THINK GREEN, laboratorio sperimentale di Fortunato D’Amico e Alessandra Coppa cui hanno partecipato Andreas Kipar e Leonardo Oprandi dello studio LAND, l’architetto Mauricio Cardenas, l’artista Marica Moro, Enza Baccei, Roberto Canella, Francesco Fregapane, Teresa Melorio, Umberto Nannelli, Enrica Ricci Ravizza, Franco Scacchi per il MAPP con la sponsorizzazione tecnica di Gobbetto.
Progetti e installazioni ambientate in serre come incontro tra utenti-artisti-professionisti, tutti  impegnati nella costruzione della città e del paesaggio contemporaneo. Ma anche occasione per riaffermare il valore del progetto come il vero strumento del cambiamento. “Il risultato finale, la forma, è l’espressione di un contenuto che deve essere esibito, pena la retrocessione dei valori estetici ad una lettura puramente edonistica, civettuola e modaiola, del design“. Dalle 17 alle 18 di di oggi ma fino a lunedì. (FB).

Coworking con i designer Lago, Mac 567 e Cowo in Via Imbonati 18, con il loro nuovissimo stile di lavoro  in cui professionisti e lavoratori indipendenti condividono uno spazio al fine di razionalizzare costi e risorse e uscire dall’isolamento professionale per entrare in relazione con altri professionisti e talenti. Il Coworking è gratuito per tutti durante la settimana del Design, con un Camp per sabato 17 (Per saperne di più).

Prima dell’ora dell’aperitivo, che ne dite di una bella merenda di cioccolato?

Carte da Choco dell’architetto Eugenio Guarducci, Chocopower ideate da Odoardo Fioravanti nel 2007, Golosimetro e la famosa Cazzuola di Giulio Iacchetti saranno i dolci omaggi offerti nella mostra Alice nel Paese delle Meraviglie  (proprio come il film) organizzata da Guido Gallovich a Fuorisalone.

Gli autori dell’evento, Costruttori di Dolcezze, dimostrano così che, oltre alla moda, anche il cibo può diventare Food Design, perciò non solo oggetti buoni da gustare, ma anche da conservare. “Costruttori di Dolcezze è nato con lo scopo di innovare il mercato dei prodotti al cioccolato -spiega Elisabeth Poley, Responsabile Marketing CdD- “La nostra continua ricerca di forme, packaging e usi sempre diversi è dovuta alla volontà di dare sfogo alla creatività, di stupire e attrarre con originalità il consumatore che, di fronte al cioccolato di Costruttori di Dolcezze non ha solo un prodotto di qualità ma anche un oggetto che rimane, il cui piacere non deriva solo dal gusto ma che coinvolge tutti e cinque i sensi. Per questo, la nostra presenza al Fuorisalone di Milano è in linea con l’idea che laddove c’è design, creatività e originalità CdD c’è.

E poi, dove mettere le pastiglie di cioccolato Chocopirin-A di Matteo Ragni???

Ma di lui vi parliamo per la sera …

Paola
MilanoincontemporaneaP.

Fuorisalone by Night: siete pronti???

Scenderà la sera sulla prima giornata del Fuorisalone e voi, non penserete per caso di rimanere a casa?

La prima nottata del Fuorisalone, infatti, è ricca di appuntamenti in giro per Milano.

Si parte alle 19 al Loft 21 di via Padova 21 (zona Pl.e Loreto), con Extra, evento dedicato ad aspetti interessanti dei giovani creativi e non solo…ma ve ne racconteremo di più domani.

Da lì, un salto in Triennale Bovisa per SosDesign (ecco il link su Fb), che ha organizzato una serie di eventi anche nei giorni successivi del Fuorisalone tra tavole rotonde, mostre mercato eccetera eccetera.

Mini Country Man, l’evento dedicato alla presentazione della nuova crossover MINI. L’appuntamento è allo Spazio Superstudio Più in via Bergognone 34 angolo via Tortona (cuore del Fuorisalone), con una Live performance by Michelle Branch e il DjSet di NICOLA GUIDUCCI + The Barking Dogs (FB) .

Nel caso non riusciste a entrare (bisogna essere in lista), sappiate che troverete la MINI in anteprima anche all’interno di una installazione dell‘area Interni Think Tank nel cortile dell’Università degli Studi di Milano e ideata da Gert Hildebrand, responsabile del design MINI con all’interno i bozzetti e i disegni progettuali della Countryman, oltre alla vettura vera e propria.

Via Festa del Perdono, 7 – dalle 9 alle 24 durante la Design Week (13-18 aprile) e dalle 10 alle 20 fra il 19 e il 25 aprile.

Nello stesso periodo, anche alla Triennale di Milano (Viale Alemagna, 6): all’uscita dal Museo, un tunnel tappezzato di immagini e disegni in anteprima della Countryman che guida i visitatori verso la sala che espone la nuova crossover MINI.

Questo giusto per gradire. Ma sarà domani, mercoledì 14 aprile 2010, la vera super giornata / nottata del Fuorisalone. Insomma, partecipare stasera non sarà che il riuscaldamento per il prosieguo della nostra Design Week.

Fuorisalone, appuntamenti con il design by day

Oggi è il gran giorno, il primo giorno: comincia il Fuorisalone di Milano e la nostra esplorazione alla ricerca delle novità che arredano la nostra Milano.

Sì, ma da dove partire?

Di mappe e cartine per individuare i luoghi cardine e i centri nevralgici da non perdere ce ne sono fino a sufficienza, ma che accade oggi di interessante?

Ecco gli appuntamenti con il design free, quelli più entusiasmanti.

Punto primo. Prendete la metropolitana e arrivate in Missori. Direzione: Università degli Studi di Milano dove il brand cosmetico Deborah ha collocato un’installazione degli architetti Mario Trimarchi e Frida Doveil.

Università Statale, Via Festa del Perdono 7. Da domani fino al 25 Aprile, dalle 10.00 alle 20.00. Si chiama Alfabeti, ed è un regalo per chi ama il nesso moda-design-arte.
Le fashion addicted ci troveranno mega mascara, super gloss, rossetti giganti e una grandissima terra, la Maxiterra Deborah riposizionata al centro della installazione come una comoda panchina in vetro cemento per ammirare il tutto, avvolti da 12 paraventi leggeri e in alluminio a fare da contrasto al colore dei super make up.

Se non ne avete abbastanza dell’accoppiata moda e design, trasferitevi nel Quadrilatero della moda.

In via Borgospesso, Giuliano Fujawara presenta le sue novità con le t-shirts ecologiche e tutte nipponiche del giovane creativo Shun Kawakami.

Via Montenapoleone 10 ospita invece la manifestazione Iceberg (la serata vera e propria sarà giovedì 15), con i lavori di Beppe Angiolini e Roberto Delfi intitolati “Attratti dalla luce/3”.

Appuntamenti che sono vicinissimi spazialmente tra loro, ma per la seconda parte della vostra prima giornata al Fuorisalone vi consiglio di prendere la bicicletta.

A questo proposito: Brandstorming, in coproduzione con Bordelrine-adv e Showreel, ne ha promosso l’uso con l’iniziativa Ciclo & Riciclo. Si tratta del reimpiego di bici abbandonate, rotte, vecchie che, dopo un accurato restauro e una buona verniciatura, possono essere chieste in prestito GRATUITAMENTE, dalle 15 alle 21 per tutta la durata del Fuorisalone.
La richiesta deve essere fatta in via Corsico 3, ma c’è di più – e l’idea a me piace un sacco.

In pratica, è possibile lasciare un breve video messaggio dove dichiarare il perché dovrebbero regalarci una bici (il motto è “Per avere una bici in prestito basta chiedere. Per averla in regalo, ci vuole un buon motivo!”).
Infine, dalle 19 alle 21.30 un artista le personalizzerà con una live performance.

E per la serata?

Leggete più avanti…

Paola

MilanoincontemporaneaP