Weekend 24-25 giugno a Milano: 7 appuntamenti tra festival food e vintage

Weekend 24-25 giugno a Milano: da Lambrate alle periferie, dall’Arianteo sotto i grattacieli a Cascina Cuccagna, ecco le migliori feste da non perderecontinua a leggere Weekend 24-25 giugno a Milano: 7 appuntamenti tra festival food e vintage

FAI un bacio a mezzanotte, stasera a Villa Necchi Campiglio

Ci sono luoghi del cuore che lo sono non semplicemente perché lo dice il FAI (che Milanoin sempre supporta!).

Ci sono palazzi, giardini, cortili e collezioni private – con tanto di rara piscina in quel di via Mozart 12, proprio dietro la fermata della metro di via Palestro – che non possono che lasciare senza parole alcuno.

Ci sono tanti indirizzi da non perdere nella nostra città, ma Villa Necchi Campiglio resta uno di quelli a noi più graditi.

E’ per questo che vi segnaliamo un appuntamento da non perdere stasera proprio lì, nella favolosa villa del Portaluppi, tra stile razionalista e mood glamour della Milano da bere e più alla moda.

Ci sono musiche, quelle retrò anni ’40, che vanno tanto per la maggiore, ma se suonate in un contesto del genere credo proprio che lo facciano con maggiore swing.

Ecco dunque che stasera, dalle 20.40, sarà il tempo della festa del Gruppo FAI Giovani Milano.

Una serata di balli e Dj set immersa nel fascino discreto degli anni Quaranta, durante la quale sarà possibile effettuare anche una visita ragionata alla Villa.

La festa è un evento di raccolta fondi in favore del FAI, da qui il contributo libero a partire da 20 euro per chi è già iscritto al FAI, 30 euro per i non iscritti (la quota di partecipazione comprende eccezionalmente anche la prima iscrizione annuale al FAI), a partire da 39 euro per i non iscritti over 40 o per chi rinnova la tessera annuale e ingresso alla festa omaggio.

Per tutti, due drink di benvenuto saranno in omaggio.

orecchio adolfo wildtE se farà brutto tempo? La festa si sposterà nel campo da tennis della Villa – perché c’è pure quello!

Sono sicura che, dietro l’angolo, in via Serbelloni 10, l'”orecchio” di Adolfo Wildt tenderà il padiglione. E sarà felice anche lui di vedervi ballare e sentirvi contemporanei.

Da sapere: Iscrizione obbligatoria su www.faiprenotazioni.it.
Ingresso privilegiato senza fila per chi completa la registrazione con il pagamento on line.

Giornata FAI di Primavera: tu che fai?

Ogni anno piove, ma – come si dice – Giornata del FAI bagnata, anche la prossima verrà fortunata. Si parte oggi, si prosegue domani. Un’app comodamente scaricabile vi indica luogo del cuore per luogo da non perdere. I cartelloni vi informeranno ad ogni punto “cult” ma bisognerà essere molto attenti.

Per esempio, pur passando in pieno centro potreste non notare che (FINALMENTE! e per una volta) il Diurno di Milano tornerà alla luce [avevamo partecipato alla battaglia dei suoi sostenitori qualche mese fa ;-)].

Aperte le porte anche della storica redazione del Corriere della Sera, La Cavallerizza – maneggio militare di pertinenza della caserma Medici -, la sede della Borsa, Palazzo Mezzanotte, e ancora Palazzo Melzi d’Eril, gli Studi RAI di Corso Sempione, San Celso, il Teatro Franco Parenti, Villa Necchi, il Velodromo Vigorelli e molti altri ancora.

Luoghi magari conosciuti ma poco esplorati.

Luoghi che raccontano storie e che per questo rappresentano ancora un lato nascosto della nostra città.

Per non parlare delle ricche occasioni tutte intorno al nucleo cittadino: da Trezzo sull’Adda a Chiaravalle, dalla Villa di Monza alla Lomellina…

Anche questa XXII edizione parte bella ricca. E vi abbiamo parlato solo della Prima Giornata FAI di Primavera in Lombardia.

Porte aperte alla cultura e sole negli occhi: in tempi di crisi, conoscere il Bello è la vera ricchezza

COSA NON PERDERE OGGI VE LO INDICHIAMO NOI QUI