Un weekend con Jane Austen a Villa Reale a Monza

È una verità universalmente riconosciuta che gli anniversari importanti vadano celebrati con appuntamenti fuori dalle righe. È proprio da questa consapevolezza e dal desiderio di rendere omaggio a una delle scrittrici più amate, ironiche, ammirate, copiate di tutta la storia della letteratura, che è nata l’idea di “Un weekend con Jane Austen”, l’appuntamento organizzato nello splendido contesto del Roseto Niso Fumagalli della Villa Reale di Monza da Liliana Rampello, Elisa Bolchi, Sara Sullam, Raffaella Musicò e Giovanna Canzi, con il sostegno di Chiara De Vizzi Fumagalli, il 30 settembre e il 1 ottobre.

Nel corso della due giorni dedicata alla scrittrice inglese si alterneranno studiose e scrittrici che su “Zia Jane” hanno ragionato, scritto, dibattuto, sognato, inventato, presentandocela in tutta la sua indiscussa attualità e persino nel suo essersi trasformata, contro ogni previsione, in una vera icona pop.
Per un weekend all’insegna di tante ‘chiacchierate letterarie’ a passeggio tra le pagine di Ragione e Sentimento, Orgoglio e Pregiudizio, Mansfield Park, Emma, l’Abbazia di Northanger, Persuasione (e pure tra i racconti meno noti di Jane).

In uno scambio con il pubblico di tutte le età, sono previsti anche un incontro dedicato al rapporto tra classici della letteratura e ragazzi e un laboratorio per bambini dai 6 ai 10 anni. Sempre circondati dai profumi del Roseto Niso Fumagalli, pronto a ricordarci -con odori e colori- le tante varietà di rose che crescevano rigogliose a Chawton, intorno alla celebre dimora della scrittrice: Blush Noisette, Belle Amour, Shailers White Moss, Gloire de France, Portland Rose e persino Rosa Mundi!

Un weekend che saprà senza dubbio conquistare tutti i veri “Janeites”, gli appassionati dell’opera di Jane Austen che si sentono uniti a lei, alla sua vita, ai suoi libri, da un legame profondo. E che, a duecento anni dalla sua morte, ne avvertono ancora, e anzi più che mai, l’incredibile modernità e dirompenza che la porta ad essere fonte di ispirazione per film, romanzi, siti web, fanclub, fumetti, webseries e persino… libri horror!

JANE AUSTEN – Nata a Steventon nel 1775, Jane Austen è una delle più famose scrittrici inglesi di tutti i tempi. In occasione del bicentenario della sua morte, avvenuta nel 1817, le iniziative in suo onore si sono moltiplicate in tutto il mondo. La Gran Bretagna in particolare l’ha omaggiata inserendo il suo volto su una moneta da due sterline e contemporaneamente sulla banconota da dieci: una doppia onorificenza che spetta solo ai regnanti e che, al momento, è riservata solo a un’altra “regina”, Queen Elizabeth, anche lei -pare- appassionata lettrice di Jane.

Un weekend con Jane Austen è organizzato con il sostegno della Jane Austen Society of Italy (JASIT), l’associazione culturale italiana che intende promuovere in Italia la conoscenza e lo studio di Jane Austen, attraverso qualunque attività utile a realizzare tale scopo, nel nome dell’arricchimento culturale personale e condiviso (www.jasit.it).

Africa a Milano: mostre e appuntamenti per dire ‘hakuna matata’ a ottobre 2016

Il mio recente viaggio nella comunità Masai di Rombo, Kenya, con l’associazione di volontariato internazionale YearOut (www.yearout.it) mi ha fatto capire che ‘hakuna matata’, senza pensieri, non è solo un modo di dire, ma è un sistema di pensiero per rivedere le proprie priorità.continua a leggere Africa a Milano: mostre e appuntamenti per dire ‘hakuna matata’ a ottobre 2016

Domenica 30 agosto 2015, di rientro a Milano nel controesodo? Ecco due percorsi per una gita fuori porta – ma non troppo – per addolcire il ritorno in città

É finito agosto e per molti sono finite pure le ferie, ma non c’è da disperare: piscine aperte, laghi e mostre sono un’ancora di salvezza per chi rimarrà a Milano in questa domenica 30 agosto 2015.

Qualche spunto ve l’abbiamo dato a questo link, mentre oggi vogliamo parlarvi del “bello” di essere tornati a Milano e dintorni, questa domenica come nei prossimi giorni.

Parliamo del bello dei paesaggi, quelli “reali” di Via Lattea (con il patrocinio di FAI – Fondo per l’Ambiente Italiano) e quelli da contemplare a Villa Reale a Monza.

Per noi saranno un corroborante più che valido…. Perchè???continua a leggere Domenica 30 agosto 2015, di rientro a Milano nel controesodo? Ecco due percorsi per una gita fuori porta – ma non troppo – per addolcire il ritorno in città

A Milano e dintorni il Natale è più bello: 5 cose da fare il 25 dicembre 2014 dopo aver scartato i regali!

Avete scartato i regali di Natale? Qualcuno di voi se ne sarà accorto. Milanoin quest’anno non ha mandato la classica cartolina di Natale perché abbiamo voluto che foste voi ad inviarci i vostri “best moments” da 25 Dicembre a Natale e dintorni.

Anche quest’anno, grazie alla sospensione dell’Area C (fino al 6 Gennaio), il centro cittadino sarà più facile da raggiungere.

Parecchi musei Civici e non, dentro e fuori la città, resteranno aperti il 25 Dicembre per regalare un Natale di bellezza e arte. Quali non perdere?

Ecco la nostra “top 5”.

Museo del Novecento, “Yves Klein – Lucio Fontana Milano-Parigi 1957-1962

Yves Klein Lucio Fontana Milano

Un ottimo lavoro, considerato che il curatore è la cara professoressa di Storia Contemporanea dell’Università degli Studi di Milani, Dott.ssa Silvia Bignami.
In programma fino 15 marzo 2015 nelle sale del Museo del Novecento, fa a gara, con il suo neon appeso sulle pareti dell’Arengario fronte Duomo, con il grande albero della Piazza.

Una mostra che […] è un tassello fondamentale del palinsesto ‘Milano Cuore d’Europa’ che accompagna la vita culturale della città durante il semestre di presidenza italiana dell’Unione Europea” l’ha definita l’assessore alla Cultura, Filippo Del Corno.

L’esposizione indaga, secondo una prospettiva inedita, il percorso parallelo – tra il 1957 e il 1962, tra Milano e Parigi – di Yves Klein (1928-1962) e Lucio Fontana (1899-1968), nella piena autonomia dell’originalità artistica di ciascuno. La loro vicenda creativa, intrecciata a un sorprendente legame personale, è raccontata attraverso oltre 90 opere e una ricchissima documentazione di fotografie, filmati d’epoca e carte d’archivio.

Apertura straordinaria dalle ore 14.30 alle 18.30.

Altri orari di apertura durante le feste:
26 dicembre 9.30-19.30,
31 dicembre 9.30-14.30,
1° gennaio 2015 14.30-22.30,
5 gennaio 14.30-19.30,
6 gennaio 9.30-19.30.

Costo: 10 euro per il biglietto intero; e 8-5 euro per il biglietto ridotto.

Per ulteriori informazioni: clicca il link.

Mostre a Palazzo Reale, Piazza Duomo

the-cal-2015-pirelli-634x396

Marc Chagall: Una retrospettiva 1908-1985“;
“Van Gogh – L’uomo e la terra”;
Segantini – Il ritorno a Milano“,
“Strade/Ways”;
The Cal Pirelli

Orari aperture straordinarie:
24 dicembre 9.30 – 14.30,
25 dicembre 14.30-18.30,
26 dicembre 9.30-19.30,
31 dicembre 9.30-14.30,
1° gennaio 2015 14.30-22.30,
lunedì 5 e martedì 6 gennaio 2015 9.30-19.30.

Fotografia a Palazzo della Ragione

 

1.Isola-di-Pasqua-Cile.-Novembre-1969-e14153794995311

Una personale, quella dedicata al grande scalatore Walter Bonatti. L’esposizione dal titolo “Walter Bonatti. Fotografie dai grandi spazi“, con l’ausilio di video, di documenti inediti e di un allestimento particolarmente coinvolgente, ripercorre il racconto visivo, le vicende esistenziali e le avventure dell’alpinista ed esploratore italiano.

http://palazzodellaragionefotografia.it/exhibition/nei-grandi-spazi/#sthash.

Biglietto intero 10 euro, 8,50 ridotto.

Aperture straordinarie:
24 dicembre 9.30-14.30,
25 dicembre 14.30-18.30,
26 dicembre: 9.30-20.30,
31 dicembre 9.30-14.30,
1° gennaio 2015 14.30-22.30,
5 gennaio 2015 9.30-20.30,
6 gennaio 2015 9.30-20.30.

http://palazzodellaragionefotografia.it/exhibition/nei-grandi-spazi/

Museo di Storia Naturale.”Food. La scienza dai semi al piatto”

005-FOOD-ph-F_Stipari-press
Un aperitivo? “Assaggia le golose idee regalo del bookshop per gli acquisti last minute! Ingresso indipendente dalla mostra.
Spilla della mostra in omaggio per i primi 20 che spenderanno almeno € 10 al bookshop.”

Orari aperture straordinarie:
5 dicembre dalle 14.30 alle 18.30,
il 1° gennaio 2015 dalle 14.30 alle 22.30
5 gennaio dalle 9.30 alle 19.30

Biglietto intero 12 euro, 8-10 euro ridotto.

Il museo sarà invece aperto a tutti il 24, 26, 31 dicembre e il 6 gennaio 2014 dalle 9.30 alle 17.00.

www.mostrafood.it

Villa Reale a Monza. Steve McCurry e Triennale Design Museum

Steve McCurry Milan
Bella da vedere alla fine di viale Lombardia. Bella da varcare la soglia e rimanere rapiti dal suono dell’opera che sgorga dalla fontana. Davanti, una cornice vuota dorata permette di farsi dei “selfie” indimenticabili. Per i ritratti d’autore, prego salire al piano nobile: Steve McCurry è in mostra fino al 6 aprile 2015 con opere iconiche e contenuti video inediti (potrete scoprire tra gli appartamenti dei reali d’Italia i vademecum di vita e lavoro del grande fotogiornalista).

La mostra si sviluppa a partire dai lavori più recenti di Steve McCurry e da una serie di scatti che sono legati a questa sorprendente ricerca messi a confronto con alcune delle sue immagini più conosciute, a partire dal Ritratto di Sharbat Gula, che è diventata una delle icone assolute della fotografia mondiale. Ma questa non è l’unica ragione per arrivare fino a Monza.

A Natale e Capodanno saranno aperti anche:
il lounge bar e il ristorante Conviviale, il ristorante Gourmet di Le Cucine di Villa Reale, l’esclusiva area di ristorazione gestita da F&de Group al piano terra della Villa simbolo di Monza, recentemente restaurata e riaperta al pubblico in tutto il suo splendore. Sono previsti percorsi gastronomici di degustazione in una cornice architettonica suggestiva arredata da alcune delle grandi firme del design italiano come Vittorio Bonacina, Cappellini, Cassina, Driade, Glas Italia, Kartell, Meritalia e Unopiù.
Un omaggio alle tradizioni culinarie lombarde rivisitate in chiave moderna e nel rispetto della stagionalità. All’ultimo piano, poi, una mostra del Triennale Design Museum ripercorre la storia della creatività e della quotidianità made in Italy dagli anni Quaranta ad oggi. E sarà come tornare un po’ nella casa dei nonni, prozii…

www.mostrastevemccurry.it/mostra.html
www.reggiadimonza.it

 

D’altra parte:

non è questo il vero senso del Natale?!

Felici Feste a tutti!