Oldwallsproject, Milano raccontata dai muri

Brunelleschi_KalimeroO_Old1

Che differenza c’è tra un murales ed uno scarabocchio? E quanto è brutto vedere i muri della nostra Milano imbrattati dagli esempi più concreti dell’arte contemporanea a portata di bomboletta?

Sotto il cielo della Madonnina di esempi di questo tipo ce ne sono veramente tanti, come c’è chi li ama e chi li odia.

Alberto Boido ci ha scritto per parlarci di OldWallsProject, una sorta di “com’era, com’è” di alcune vie della metropoli. “E’ un sito che ho creato per rendere un omaggio a tutti coloro che hanno dato colore a Milano. Con il passare del tempo mi sono poi accorto che quei luoghi venivamo progressivamente abbandonati, si trasformavano in palazzi tutto vetro o, peggio ancora, venivano ricoperti di un grigio uniforme. Mi spiaceva vedere sparire moli tratti preziosissimi per me e ho deciso che dovevo fare qualcosa. Ho ricominciato a fare quello che avevo fatto anni prima, con una nuova bici e una macchina fotografica digitale, sono andato a ritrarre gli stessi luoghi per poterne confrontare i cambiamenti. Sto pubblicando le foto sul sito, un po’ per volta, nella convinzione che sia bello che chiunque possa scoprire colori e forme che non sapeva esistessero o che aveva dimenticato. Spero che anche voi troviate in quei muri un ricordo assopito”.

Lo abbiamo raggiunto per farci spiegare qualcosa di più di questa sua idea in pieno stile @Milanoin!continua a leggere Oldwallsproject, Milano raccontata dai muri

Io sono un Creativo. Tu no, il design virale parte da Dimomedia Lab (To) e conquista Facebook, la moda e Milanoincontemporanea

Creativi, Designer, Grafici, Copywriter, Art director, Illustratori, Writer, Artisti, Web designer, Amici e Amici di Amici… di Milano, Torino e del design … a rapporto !

Con il Fuori Salone di Milano alle porte (a proposito, sarà dal 12 al 18 aprile 2011), Milanoincontemporanea ha deciso di mettervi la pulce nell’orecchio e di cominciare, anzi, di tornare a parlarvi di design, di buoni esempi di creatività e di passione tutta made in Italy.

Avere mai sentito parlare di Dimomedia Lab di Massimo Sirelli e di Io sono un Creativo. Tu no (da leggere come la classica tiritera dei bambini)!?

Si tratta di un progetto trasversale finalizzato ad avvicinare e radunare tutti
gli operatori del settore della comunicazione e del design con lʼintento di generare un punto di contatto tra persone e professionisti, al fine di favorire lo scambio e la libera circolazione delle idee.

In pratica, si tratta di dare finalmente visibilità a tutti coloro che vogliano mostrare il proprio spirito CREATIVO: si comincia dai banchi di scuola, si approda agli eventi di musica e divertimento e si conquista la piattaforma virale di Facebook.

Avete capito bene: tutto è partito come laboratorio creativo Dimomedia Lab ed oggi “Io sono un Creativo. Tu no” è un gruppo su Facebook con circa 2.263 membri iscritti composti per lo più da operatori del settore della comunicazione e del design che hanno il piacere di raccontarsi e incontarsi reciprocamente; professionisti e non, belle menti dal mondo del design e dellʼimmagine in Italia che hanno così un gruppo ufficiale sul famoso social network e possono dialogare fra di loro.

Che siate giovani o veterani, amatori o professionisti sentite qui… Io sono un Creativo. Tu no è diventato anche fashion con T-shirt e Urban Bag iconiche…!continua a leggere Io sono un Creativo. Tu no, il design virale parte da Dimomedia Lab (To) e conquista Facebook, la moda e Milanoincontemporanea